E' corretto inserire positivi al covid-19, codice v.29? sono un positivo a lungo termine

Gent.
Le Dottore,

In base al titolo del consulto, vorrei sapere qual è a dicitura corretta che dovrà inserire il mio medico di base nel mio prossimo certificato di malattia ai fini Inps: in Toscana non è previsto il rientro a lavoro previa negativizzazione del tampone molecolare; ne ho già fatti tre (tutti positivi di cui gli ultimi due a bassa carica) e ho esaurito la quarantena prima (era positiva mia madre) e l'isolamento poi, lo scorso 10 dicembre.
Potrebbe andare bene la dicitura suggeritami dal Dipartimento di Prevenzione?
Ovvero Positivo al Covid-19, codice V.
29?
Le chiedo questa cortesia perché spesso il mio medico è distratto e impreparato e perché ho paura che l'Inps non mi paghi una volta esaurita la quarantena; i miei datori di lavoro mi avrebbero ripreso da debolmente positivo scaduti i 21 giorni come da circolare del Ministero della Salute, ma nella Regione Toscana sono cambiate le cose in seguito ad una circolare del 9 dicembre emanata dal direttore della Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale, poi inviata ai medici di base e ad altri operatori impegnati nel sociale.


Cordiali saluti,
Alessandro
[#1]
Dr. Domenico Spinoso Medico del lavoro 664 80 11
Gentile utente,
purtroppo in questo momento vi è una totale confusione in merito alle certificazioni, ai rientri in comunità, ai rientri al lavoro.
Ogni regione legifera in modo diverso e questo stà creando non pochi problemi a noi medici competenti, ai medici di base e ai datori di lavoro oltre naturalmente ed in primis ai lavoratori stessi.
Venendo al suo caso, il codice V29 viene utilizzato "in caso di QUARANTENA, ISOLAMENTO FIDUCIARIO, FEBBRE CON SOSPETTO DI CORONAVIRUS". Questo è quanto ha comunicato l'INPS (anche in questo caso non la direzione centrale ma alcune sedi regionali!) con specifica circolare.
A mio parere penso sia corretto specificare l'attuale condizione di positività con codice V29 e, se possibile inserire nel certificato il riferimento all'allegato 12 del DPCM del 3 dicembre 2020 in cui, per il rientro al lavoro è richiesta certificazione di "avvenuta negativizzazione" del tampone.
Cordiali saluti

Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio