Ho sempre paura di avere qualche malattia. ansia o reali problemi di salute?

Premetto che sono sempre stata una persona un po' ansiosa ma mai come in questo ultimo periodo. La situazione è peggiorata quest'estate dopo la morte di un mio caro parente, dopo mesi di sofferenza a causa di un tumore allo stomaco. Inizialmente superato il lutto stavo bene e conducevo una vita normalissima, finché un giorno, dal nulla, avverto una sensazione di nausea e inappetenza che mi è durata circa una settimana in cui mi sforzavo di mangiare nonostante questa sensazione di malessere. Purtroppo ho il brutto vizio di cercare su internet le possibili cause e le varie spiegazioni ogni volta che mi sento qualcosa di strano ed è uscito di tutto e di più..addirittura mi ero convinta di avere un tumore allo stomaco, cosi vado in panico totale, il che mi ha spinta ad andare dal medico, il quale, dopo avergli esposto le mie preoccupazioni e avermi visitata mi ha detto di stare tranquilla perché probabilmente stavo somatizzando un po' di ansia e che ero troppo giovane per avere un tumore allo stomaco. Passata nausea e inappetenza esattamente dopo una settimana, si presentano altri sintomi in particolare una sensazione di sbandamento..come un giramento di testa solo che non è la stanza a girare ma mi sentivo instabile nell'ambiente e certe volte accompagnato anche da un formicolio alle mani che passava nel giro di pochi secondi. ( durante la settimana di nausea, avevo avuto un vero e proprio giramento di testa in cui ho avvertito la stanza girarmi attorno subito dopo aver finito di mangiare, ma avevo attribuito questo evento a un calo di pressione, infatti dopo essere stata per un po' sdraiata con le gambe sollevate mi è passato tutto.) Faccio altre ricerche in internet e anche qui risultati negativi finché leggendo i vari siti e articoli qua e la mi convinco di avere la sclerosi multipla o un tumore al cervello..ho passato giorni interi a fare ricerche su internet e a non pensare ad altro il che mi ha portato ad avvertire un senso di depressione in quei giorni e la voglia di non voler fare niente. Dopo 2-3 giorni anche queste sensazioni sono passate ma ancora oggi ho paura che possano tornarmi e che quindi possa avere seriamente qualcosa di grave. Inoltre spesso mi capita quando sto per addormentarmi di avvertire dei veri e propri spasmi, mi trema tutto il corpo abbastanza violentemente fino a farmi aprire gli occhi, o li avverto alle braccia o alle gambe. Ancora adesso che non ho più tutti questi sintomi ogni volta che avverto un dolore da qualche parte o noto qualcosa di strano vado subito a cercare in internet e ci passo giorni interi facendo ricerche, Ho seriamente paura di avere qualcosa di brutto ma ho anche paura di dover fare vari controlli e scoprire che è effettivamente così. Dovrei farmi controllare e fare delle analisi in generale? O magri qualcosa di più specifico? O è solo ansia? So solo che fino a qualche tempo fa mi preoccupavo ma non così ossessivamente come adesso.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
La diagnosi se l'è fatta da sola.
lei è affetta da un D.O.C. con attacchi di panico sporadici.
Il suo specialista di riferimento è lo psichiatra che potrà aiutarla concretamente con farmaci adatti e sicuri.
Se poi lei userà internet evitando di fare ricerche pseudo - mediche, il risultato sarà ancora migliore e più rapido.
Successivamente, stabilizzato il disturbo, nulla osta ad affiancare la terapia medica con una psicoterapia.
Mi faccia sapere, se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta dott. Caldarola, ma non penso che siano attacchi di panico anche perché conosco i sintomi e ho visto persone che purtroppo lo hanno avuto, e io non ho mai avuto nulla del genere.
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Allora se è capace di farsi la diagnosi da sola è inutile che chieda pareri in questo sito. Non vorrà mica che le si dica quello che vuole lei.
Io sono 20 anni che faccio il medico.
lei di cosa si occupa?
Arrivederci.
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa