Utente 103XXX
Sono una donna di 35 anni affetta da: Artrite Reumatoide sieronegativa con localizzazione erosiva poliarticolare delle grandi e medie articolazioni ( spalle, gomiti, ginocchia ) e delle piccole articolazioni piede, già trattata con sinoviectomia parziale del ginocchio sin. ; Valvulopatia mitro-aorto-tricuspidale con disfunzione diastolica di 1° grado, in paziente con II classe funzionale N.Y.H.A. e una ipertrabecolatura del ventricolo sin. ; Miopia giovanile di grado elevato , già laser trattata bilateralmente; Acufene cronico bilaterale > a sin., accompagnato da sindrome vertiginosa accessionale; Sindrome ansioso-depressiva reattiva di media entità. Scusate la lunga premessa lae mie domande sono queste: dopo tre volte con aggravamenti vari (sempre certificati ) il mio punteggio di inv. civ. è arrivato al 67% (con tutte le patologie sopra riportate) che in base ai calcoli delle tabelle INPS mi sempre un pò poco o sbaglio ? E poi possibile che una persona in trattamento con farmaco biologico da ritirare ad un policlinico e circa 35 km e conservabile a temperatura tra i 2 e 8 gradi ciò vuol dire di corsa a casa con tanto di borsa termica e ghiaccioli all'interno e deve recarsi necessariamente lì x andare a fare analisi ematiche visite accertamenti diagnostici deve compromettere la sua vita persomale e lavorativa xche' solo alcuni hanno la possibilità di godere dei benefici della legge 104? E' un mio diritto averla o sono in piene mani di quattro medici che quando mi vedono giovane e apparentemente in "buono stato di salute " non sono in grado di andare oltre? GRAZIE e SCUSATE

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
riletta la sua domanda ed i precedenti quesiti inviati le confermo che solo il giudizio di un tribunale potrebbe darle una percentuale superiore.
In merito alla legge 104 se non vi sono dei precisi requisiti (e nella sua comunicazione non ne vedo a sufficienza) questa non viene concessa. Di fatto non ravvedo altre alternative.
Cordiali saluti
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni