Utente 184XXX
Sono appena rientrata dalla visita di controllo inail e mi hanno terrorizzata.
il 20/09/10 sono caduta andando al lavoro e la rison alla quale mi sono sottoposta una volta che il ginocchio si è sgonfiato ha riportato quanto segue:
alteraz di segnale del corno post del menisco med con fine fissurazione della superficie meniscale per la tibia, non sono visibili lesioni menisco lat, regolare il quadro articol tibio femorale, reg aspetto dei crociati e collat versamento artic modesto con capsula ispessita per sinovite.
Con questo referto mi sono sottoposta a visita ortop e l'ortop mi ha messa in lista di attesa per artroscopia in quanto ha riscontrato lesione del menisco mediale e nonostante il collega radiologo non abbia notato danni al crociato anteriore mi ha detto che questo legamento appariva poco brillante pertanto in sede di artroscopia avrebbero valutato se necessario intervenire o meno.
Sono in attesa dell intervento da 2 mesi ed oggi sono stata convocata dall'inail.
Il medico inail ancor prima di visitarmi mi ha sgridata perchè usavo male le stampelle e ha subito dato la responsabilità del mio dolore al ginocchio al cattivo uso di queste ultime, inoltre ancor prima di visitarmi ha detto che l inail non poteva aspettare i comodi dell ospedale per l intervento.
Ha letto il referto del radiologo e ha contestato, senza nemmeno guardare il cd della risonanza, che si trattasse effettivametne di una lesione al menisco, affermando che le rison magnet non sono altro che ombre su cd e quindi non chiare.
Poi mi ha visitata dicendo che i legamenti dietro il ginocchio si stavano accorciando per colpa mia perche non tendo il ginocchio ( mi fa male)ma che la muscolatura di entrambe le gambe era tonica.
Gli ho detto che l'ortopedico dell ospedale che mi ha visitata controllava al pc la risonanza e il collega in base alle sue indicazioni eseguiva delle manovre riportate poi dal referto: test mm +++, test ml: +--, lachman test +--, versamento articolare ++-.
Non gli importava nulla: la risonanza magnetica non era uno strumento valido e se durante la visita con l ortopedico dell ospedale ero contratta come con lui allora poco valeva.
Secondo lui potrò valutare magari tra 5 anni se farmi operare o no al menisco che tanto si cammina anche con il menisco lesionato e alla mia contestazione che se mi ero fatta male sul lavoro era giusto operarmi ora e non tra 5 anni, mi ha risposto che nulla dimostrare che il menisco si fosse lesione in seguito a quel trauma
Mi ha fissato appuntamento tra 2 settimane, spiegandomi come usare le stampelle, affinchè tra 15 gg vi sia un miglioramento e mi chiuderà l'infortunio.
Ma può farlo? Il mio menisco è lesionato davvero ma se tra 2 settimane io miglioro l inail puo chiudermi l infortunio anche se per rimettere a posto il mio menisco dovrei esser operata?
Intanto sul foglio che mi rilasciato ha scritto: meniscopatia in attesa interv.
Ma allora faceva il furbo o devo preoccuparmi?
AIUTEMI SONO DAVVERO SPAVENTATA

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
non posso entrare nel merito di due questioni:
la prima attiene al comportamento dei colleghi (ognuno risponde per la propria educazione);
la seconda attiene alla questione tecnica del suo intervento (è possibile che due ortopedici la pensino diversamente ed ognuno risponde per la propria formazione professionale).
Posso entrare nel merito del suo rientro al lavoro. L'Inail non ha l'obbligo di curare le persone ma semplicemente di valutare il periodo di malattia della persona e certificare il giorno in cui la lesione iniziale si è stabilizzata e quindi il lavoratore non può più dirsi in malattia ma guarito con (o senza) postumi ovvero con danni permanenti (per cui poi indica anche una percentuale di danno). Dopo tale giorno il lavoratore viene "rimandato al lavoro" ma non vuol dire che il soggetto sia come prima ma semplicemente che la malattia ha fatto il suo corso ed il lavoratore può stare in malattia ma non più sotto la tutela inail, magari il proprio medico curante certifica la sua malattia sotto l'inps ovvero sotto la cosiddetta "malattia comune".
Questa è la spiegazione tecnica medico legale.
In merito alla sua preoccupazione (legittima) sul suo ginocchio, le consiglio di parlare con il primo ortopedico e, se vuole, rivolgere la domanda tecnica nella sezione di ortopedia di questo sito, dove troverà persone più competenti di me per capire come realmente sta il suo ginocchio e risolvere magari il problema di come portare le stampelle...
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 184XXX

Innanzitutto veramente grazie per la sua risposta cosi immediata e chiara!!
Mi sembra comunque incredibile che una lavoratriche infortunatasi sul lavoro possa esser costretta a rientrare con le stampelle quando è in attesa di un intervento che ristabilizzi la situazione.
La ringrazio ancora tanto!

[#3] dopo  
Utente 184XXX

Buongiorno Dottore,
la aggiorno su come si sono evolute le cose in queste settimane.
Il 23 dicembre sono tornata al controllo inail con la data dell intervento di meniscectomia e di fatto il medico visto che ormai vi era una data certa ha tenuto aperto l infortunio sino al 18/01/2010, ieri sono stata operata al Galeazzi di Milano.
Diagnosi: asportazione porzione semilunare menisco mediale lesionato e lesione parziale LCA.
Ora sono a casa, con stampelle, calcioparina, antidolorifici e protettore gastrico.
Martedi 18 ho altro controllo inail e pochi gg dopo ho controllo con l ortopedico che mi ha operata
Al controllo inail andrò ovviamente con le stampelle dato che l ortopedico che ieri mi ha dimessa me le ha prescrtitte per 10 gg, il mio timore è che l inail visto che ormai mi hanno operata mi chiuda l infortunio acneh se io sono ancora bendata, con i punti e le stampelle.
Come faccio a tornare al lavoro cosi? Per rimuovere il tutto devo aspettare il mio ortopedico mi visiti giovedi 20 gennaio.
Inoltre la diagnosi dell intervento ha dato ragione al mio ortopedico che aveva notato in risonanza che anche LCA aveva qualcosa che non andava, tantè che è lesionato parzialmente, in questo caso l inail risarcisce sia il menisco operato che LCA lesionato?
Attendo e ringrazio

[#4] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
mi fa conoscere l'esito della visita della data odierna?
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#5] dopo  
Utente 184XXX

Buongiorno Dottore
il 18 come anticipatole mi sono recata presso inail.
Ha fotocopiato tutte le carte relative l intervento chirurgico e saputo che questo giovedi, ossia oggi, avrei avuto visita ortopedica dal chirurgo che mi ha operata, mi ha fissato prossimo controllo inail per il 31 gennaio raccomandandomi di portare per tale data gli appuntamenti già presi per la riabilitazione e avvisandomi che se le date fossero state parecchio avanti l inail si sarebbe intromessa accellerando i tempi presso il Fatebenefratelli.
Per quanto riguarda LCA parzialmente lesionato e non operato ha solo detto che a meno che io non faccia la calciatrice non vi è necessità che mi operi.
Oggi mi sono recata presso il mio ortopedico che mi ha prescritto stampella ancora per 10 gg, controllo tra 10 gg, e 10 sedute di fisiokinesiterapia.
prognosi: 20 gg s.c
Il comportamento del medico dell'inail significa che intende tener aperto l infortunio finchè non finisco la fisioterapia?
Inoltre resta aperta la mia domanda della mail precedente, rimborseranno sia il menisco operato che LCA lesionato parzialmente?
Resto in attesa e la ringrazio per la disponibilità

[#6] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
credo che in merito al comportamento del medico inail farebbe meglio a chiedere spiegazioni, ovvero se stanno considerando tale periodo come malattia inail e non malattia comune (ovvero che poi verrà rigirata all'inps per competenza). Chieda!
In merito alla indennizzabilità delle lesioni riportate al ginocchio occorre esaminare il referto degli accertamenti effettuati, il verbale operatorio e cercare di capire se le lesioni siano tutte riconducibili al trauma patito (come mi pare di intuire dalla sua storia ma senza una visione diretta risulta un pò difficile esserne sicuri).
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#7] dopo  
Utente 184XXX

Gent. Dottore
ma se il medico inail intendesse tale periodo come malattia comune non dovrebbe darmi il certificato di chiusura infortunio da dare alla mia ditta?
Oggi tra l altro sono andata al galeazzi a prenotare le 10 sedute di fisiokinesiterapia e non me le hanno prenotate perchè mancava il piano fisiatrico, sono andata in reparto dal mio ortopedico che me le aveva prescritte e mi ha detto che vuole rivedermi giovedi di settimana prossima per valutare se farmele fare o meno.
Cosa dico al medico inail lunedi che voleva già gli appuntamenti presi? rischio che mi chiuda l infortunio? non per altro ma io non cammino bene, sembro zoppa, la gamba non si estende del tutto in camminata e se la sforzo mi va in iperestensione come se si fosse dimenticata come si fa a camminare.
Attendo e ringrazio

[#8] dopo  
Utente 184XXX

Gent.le DOttore
martedi sono andata al controllo inail e il medico dopo avermi visitata mi ha dato il prossimo appuntamento per martedi prossimo ossia l 8 gennaio, dicendomi che qualora il ginocchio non si stenda ulteriormente mi chiuderà l'infortunio con postumi.
Che cosa significa?
Oggi tra l altro ho avuto visita dal mio ortopedico che mi ha dato altri 20 gg di prognosi s.c. e alla mia domanda se la lesione al LCA potesse esser imputabile al trauma subito mi ha detto di sì, al che gli ho spiegato se poteva certificarmelo in qualche modo visto che sono sotto inail e mi ha detto che è sufficiente il verbale post operatorio già in mio possesso in cui vi è scritto che in sede di artroscopia è stata riscontrata anche lesione parziale al LCA.
Se martediil medico inail dovesse chiudermi l infortunio con postumi segnalando solo la lesione meniscale operata e non la lesione parziale al LCA in che modo posso farmi valere?
Inoltre se il mio ortopedico ha segnato una prognosi di 20 gg visto che zoppico, puo il medico inail chiudermi con postumi l infortunio?
Attendo e ringrazio

[#9] dopo  
Utente 184XXX

Buonasera Dottore,
in data 21 febbraio mi hanno chiuso l infortunio dopo visita inail, ormai non adoperavo più le stampelle e camminavo bene.
Oggi mi sono arrivate carte dall'inail in cui mi informano che verseranno al datore di lavoro quanto da quest'ultimo anticipatomi durante l'infortunio.
Nient'altro, non vi è nessun accenno alla percentuale di invalidità per menisco operato e lca parzialmente lesionato non operato nè relativo indennizzo.
Ho chiamato il numero verde inail ma la signorina del call centre che mi ha risposto mi ha solo detto che è troppo presto per ricevere altre comunicazioni dall inail.
Possibile che si chiuda tutto cosi?
Mi hanno detto che l inail risarcirà una cifra per il danno subito, quindi possibile che finisca tutto in questo modo?
Attendo e ringrazio

[#10] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
teoricamente le dovrebbe giungere a casa il riscontro dei postumi permanenti.
Nel contempo le consiglio di far verificare gli importi economici da lei percepiti magari da una struttura di patronato.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#11] dopo  
Utente 184XXX

Buongiorno dottore
ho chiamato la sede inail presso cui ho fatto tutte le visite medico legali di controllo.
Mi han detto che hanno chiuso infortunio senza postumi, questo significa che nn vi è alcuna percentuale di danno?
Sono stata operata al menisco con asportazione parziale dello stesso, LCA parzialmente lesionato non operato...
Un minimo di percentuale nn dovevano darlo?
Sto contattando la CGIL per vedere se possono aiutarmi.