Utente 730XXX
circa 3 mesi fa sono stata investita. ho avuto una distordione all'avanpiede dx. Dopo CIRCA UN MESE E MEZZO quando ho ripreso a camminare quasi normalmente avevo dolore al ginicchio dx che aumentava col tempo finchè una rmn ha riportato: sottile stria iperintensa del corpo e del corno posteriore del menisco mediale.minima stia del corno anteriore del menisco laterale.aspetto dismorfico e segnale disomogeo del legamento crociato antriore lungo tutto il suo decorso.legamenti crociato posteriore e collaterali indenni. falda di versamento intraarticolare con modica borsite sovrarotulea.note di sinovite reattiva. rotula in asse con note di condropatia rotulea.edema intraspongioso dell'emipiatto tibiale interno. un ortopedico mi ha prescritto Dona per 10 gg. e consigliato l'artroscopia. visto che il dolore continuava ho consultato un secondo
che mi ha detto di continuare con antiffiamatori mentre un terzo ponendo l'attenzione solo sulla condropatia mi ha consigliato magnetoterapia e elettrostimolazione al vasto mediale. il dolore nel salire/scendere scale, abbassarmi era calmato,finchè una breve corsa per non perdere l'autobus mi ha riportato il dolore,quasi come inzialmente nella parte destra del ginocchio. cosa devo fare? c'e una cura per me o deve convivere con questo fastidio e limitare i movimenti?
orientativamente vorrei sapere quanti punti il medico legale dell'assicurazione dovrebbe darmi e se mi consigliate di chiudere la pratica o no perchè potrebbero esserci altri sviluppi. Grazie in anticipo per l'attenzione.

[#1] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
deve intanto essere certo che vi sia nesso di causalità con l'incidente , la valutazione è data dagli esiti indi va visitato.
Lei è di Salerno città?

[#2] dopo  
Utente 730XXX

Sono di angri(sa). ho letto che la condropatia potrebbe essere preesistente, ma chi decide ciò e in base a quali criteri?
Prima dell'incidente non ho mai avuto alcun tipo di dolore o fastidio. A quanti punti + o - corrisponde questa patologia: a settembre il medico-legale che mi ha visitata mi proporrà la sua valutazione e vorrei poter fare un confronto
GRAZIE IN ANTICIPO.

[#3] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
come già detto in altra sede non mi presto mai a confronti con i colleghi.Il primo, a favore loro, facendo il mio modus operandi parte di un'etica medica (sarebbe facile, tanto senza seguito, scriverle 12 punti sapendo mentre il collega, coinvolto, le avrà detto 6).Il secondo, a favore mio e cioè poichè non farei mai una iper valutazione, partirei ad handicap non avendo visitato. Non crede?

[#4] dopo  
Utente 730XXX

Non sono d'accordo sul 1° motivo visto che, credo anche lei, vi prestate a fare controperizie, ma la stimo per il 2°.
potrebbe gentilmente rispondermi sui 2 quisiti già scritti?: come posso sapere se già avevo questa patologia?
Il fatto che correre mi causa dolore, è una conseguenza permanente della patologia o passerà? cosa mi consiglia?
grazie della disponibilità.

[#5] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
è ovvio che facciamo consulenze,è il nostro lavoro, ma le facciamo parlando con il periziando , visitandolo e oggettivando ciò che apparrebbe solo soggettivo.
Come si fa a garantire il nesso di causalità? Visitando, caro utente VISITANDO non conosco altro modo.
In via informatica si possono dare solo consigli generici o commenti ritenuti opportuni e deontolgicamente corretti.
Una cosa non capisco le ho detto che le do', in privato, il nome di un otimo medico legale in Salerno e lei di questo non approfitta minimamente. BAH!!

[#6] dopo  
Utente 730XXX

grazie per i consigli e per il nome del collega che mi fornirà

[#7] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
si ma non mi apre che me lo abbia chiesto ancora