Utente 581XXX
Buongiorno.

Ho già presentato una domanda di invalidità civile che, come poi ho capito, viene almeno in prima istanza respinta (quello che mi ha dato fastidio è il non riconoscimento, sul verbale finale, di alcune patologie assolutamente evidenti ma solamente un laconico "ipovisus"). In seguito causa un lungo viaggio di lavoro, ho superato i termini per un eventuale ricorso.
Vorrei adesso ripresentarmi e se possibile aggiungere esami sempre più provanti.

Questo è l'elenco riguardante l'apparato visivo:

1) Diplopia occhio dx, sia nella visione in posizione eretta sia guardando in basso, con correzione occhiali prisma 15 da lontano e prisma 20 da vicino (quì non avevo presentato l'esame schermo di Hass ma solo gli occhiali)

2) Cataratta bilaterale (avevo presentato i tesserini dei cristallini artificiali)

3) Visus occhio dx 8/10 sx 4/10

4) Presenza di scotomi in occhio sx con riduzione in alcuni punti della visione
(quì non avevo presentato un esame campo visivo)

La mia intenzione non è al momento di ottenere provvidenza economica, ma almeno il 33% ed in seguito, spero più tardi possibile, aggiungere pratiche di aggravamento.

Cosa ne pensate ? Oltre al Vs. spettabile parere è il caso di farsi seguire da un Vs. collega specializzato in medicina legale per la stesura di una domanda e relativi esami a prova di ricorso ?

Ringrazio anticipatamente.






[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

Queste sono le indicazioni della tabella per le menomazioni visive:
5003 CATARATTA (CONGENITA - TRAUMATICA - SENILE) SENZA RIDUZIONE DEL VISUS INTERVENTO CHIRURGICO POSSIBILE: 5%
5011 DIPLOPIA NELLO SGUARDO IN ALTO: 5%
5012 DIPLOPIA NELLO SGUARDO IN BASSO: 20%
5013 DIPLOPIA NELLO SGUARDO LATERALE: 10%
5031 PERDITA DEL VISUS BINOCULARE 2/10 E 6/10: 10%

Non mi dice il grado della diplopia nè se questa è efficacemente corretta con le lenti.
Si deve dedurre che il visus di 8/10 e 4/10 sia quello corretto con i cristallini artificiali? Porta ulteriori lenti (esterne) a correzione?

Naturalmente, non si fa la somma delle menomazioni, ma, penso che difficilmente possa raggiungere complessivamente il 33%.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 581XXX

Grazie Dott. Corcelli.

Ho trovato l'indicazione degli occhiali da vicino:

OD +025+125 a 135°
OS +150 sf

OD prisma da 10dt base supero esterna (130°)
OS prisma fa 10dt base infero esterna (155° Tabo)

Se capisco bene quindi, quando la diplopia è corretta efficacemente con le lenti, non è da considerare nel computo tabellare ?

Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

esatto, anche perchè, quando corretta, la diplopia certamente non può valere tutto il 20%.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it