Utente
Salve dottore sono una signora di 41 anni con due bambini ho bisogno di un consulto urgente , le spiego da tanti anni soffro di mal di testa che negli ultimi tempi sono peggiorati ,inoltre sara' lo stress ,l'ansia (ho perso il mio papa' da pochi mesi ) sto usando adepril per prevenzione e tachicaf x il dolore vado benino pero' ora ho spesso senso di capogiro , stanchezza (vertigini ) che tampono con vertisec ecc, ecc, dopo degli esami cardiol. effettuati si pensa che il foro ovale sia ancora aperto ed il cardiologo mi ha chiesto degli esami ecotranscranica, tac e risonanza magnetica al cranio che allego da lei vorrei saper cosa risulta dalla risonanza che non ho capito nulla soprattutto dove cita in prima ipotesi diagnostica ,la prego mi risponda subito
ANEURISMA DEL SIA IN ASSENZA DI IMMAGINI AL COLOR DA RIFERIRE CON CERTEZZA A SHUNT,ho eseguito ecotranscr.esame eseguito dalle finestre temporali e occipitali con sonda settoriale. dopo registrazioni basali e dopo iniezione di sol.fisiol. agitata con Valsava si segnalano sporadici segnali ad alta intensita' (max 1 /ciclo) al velocitogramma doppler dell'arteria cerebrale media. In sintesi l'esame depone per sporadici passaggi attraverso il forame ovale. RISONANZA MAGNETICA NUCLEARE DEL CRANIO ESEGUITA CON APPAR.A MAGNETET APERTO E A BASSO CAMPO
TECNICA D’ESAME: SEQUENZE TSE T2 E TSE T1 SU PIANI ASSIALI
SEQUENZE SE T1 SU PIANI SAGITTALI
SEQUENZE TSE FLAIR SU PIANI CONALI
REPERTO RM
SISTEMA VENTRICOLARE SOTTO E SOPRA –TENTORIALE IN ASSE, SIMMETRICO, NON DILATATO.
CONSERVATA AMPIEZZA DEGLI SPAZI LIQUORALI PERI-CEREBELLARI E PERI-CEREBRALI
REGOLARE MORFOLOGIA DELE STRUTTURE ENCEFALICHE.
ALCUNI NUCLEI IPERINTESI IN T2 E FLAIR SI APPREZZANO A CARICO DELLA SOSTANZA BIANCA SOVRA-TENTORIALE BI-EMISFERICA ,IN PARTICOLARE IN SEDE SOTTO-CORTICALE FRONTO-PARIETALE DA AMBO I LATI E A LIVELLO DELL CORONA RADIATA SX,DA RIFERIRE ,IN PRIMA IPOTESI DIAGNOSTICA, A FOCOLAI GLIO-VASCOLARI.
POSIZIONE LIEVEMENTE PIU’ BASSA CHE DI NORMA DELLE TONSILLE CEREBELLARI CHE AFFIORANO AL FORAME MAGNO SENZA OLTREPASARLO.

la prego dottore mi dica se ho qualcosa di grave al cervello ,devo sottopormi a qualche intervento? sto molto male mi aiurti a capire la ringrazio anticipatamente

[#1]  
Gentile signora,
dalla descrizione del referto non sembra che la RM abbia evidenziato alcuna patologia importante.
Solo a livello cerebellare (del cervelletto) è segnalata una anomalia,ovvero una parte del cervelletto denominata "tonsille" si trovano più in basso di come dovrebbero.
In assenza di sintomi riferibili a tale anomalia, credo che non si pongano particolari problemi.
In ogni caso e in considerazione che un consulto on-line è fortemente limitato, Le suggerisco di consultare direttamente un neurochirurgo.
Con cordialità

[#2] dopo  
Utente
Genttile Dottore,la ringrazio per la sua tempestiva risposta, dalla sua risposta mi sembra di capire di non dovermi preoccupare, volevo porle ancora qualche domanda :questa posizione piu' bassa di questa parte del cervelletto e' una patologia frequente? si cura ? in che modo? inoltre quali sintomi sono riferibili a questa anomalia? praticamente il cardiologo mi ha detto che sicuramente il mal di testa proviene dal foro ovale aperto ma le vertigini no ; potrebbereo fare parte di questa anomalia? la prego mi risponda ancora nel piu' breve tempo possibile. Grazie per la sua collaborazione

[#3]  
Gentile signora,
Ritengo che si riferisca al Forame ovale interatriale. La sua pervietà spesso è asintomatica e non necessita di trattamento, ma questo è di competenza cardiochirurgica.
Anche la posizione delle tonsille cerebellari può essere asintomatica e non necessitare di alcuna terapia.
A distanza non so dirLe di più.
Deve consultare direttamente un neurochirurgo che, esami alla mano, la possibilità di visitarLa, di ascoltare i Suoi sintomi, Le fornirà tutte le delucidazioni del caso.

Cordialità

[#4] dopo  
Utente
Dottore, grazie ,ma come vede io non sono tranquilla, non ho chiuso occhio, ho la tachicardia al solo pensiero di avere questa anomalia al cervelletto, la mia domanda era riferita alla anomalia in questione e praticamente : quali sono i sintomi di questa anomalia? (possono essere le vertigini? questa anomalia si puo' correggere ? necessito secondo il suo parere di intervento chirurgico al cervello ? non al cuore dove gia credo di dovermi sottoporre alla chiusura del foro ,,, ma quello che mi spaventa e' la testa ho paura , credo che in qualsiasi momento possa morire , posso aver e un ictus in seguito a questa malformazione? la prego mi risponda anche se so come dice lei contattare un medico da vicino ,ma nel frattempo mi aiuti lei ,credo molto nel sup buon senso.. Grazie

[#5]  
Gentile signora,
io posso risponderLe solo in modo del tutto generico,a distanza.
Tutti quanti a questo mondo possiamo morire da un momento all'altro e,purtroppo, è una realtà da cui non possiamo sottrarci.

La Sua "malformazione" definita di Arnold Chiari sembrerebbe non dare alcun sintomo e gli ictus non sono provocati da questa.
Se il cardiochirurgo ha indicato come necessario l'intervento di chiusura del forame ovale, è ovvio che si debba fare.
La Arnold Chiari è suscettibile di correzione chirurgica solo se è responsabile di una sintomatologia di cui non mi pare,però, Lei abbia dei segni.
Comunque,per Sua tranquillità, ne parli di persona con un neurochirurgo.

Buona Giornata

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore, volevo da lei un ulteriore consiglio . Ho eseguito anche un cateterismo cardiaco dx per la chiusura del foro ovale
Puntura percutanea della vena fem. Somminist. Di eparina 2000 U.I.ev.
Cateterismo del cuore dx mediante catet.multipurpose 5 f ,pigiai 6f si procede ad angiografia ddei rami polmonari dx e sx (20ml al flusso 15 sec) per escludere event.ritorni venosi polmnari anomali e malform.artero-venose polmonari.malgrado i numerosi tentativi non si riesce a sondare l’atrio sx attraverso il setto inter. Escludendosi soluzion di continuo tipo di comunic. Inter. (forame ovale pervio9 non si segnalano complic.
CONCLUSIONI:
NON EVIDENZA ANGIOGRAFICA/ANATOMICA DI SOLUZ.DEL SETTO INTER.NORMALE PRESSIONE ARTERIOSA POLMONARE.RMN ENCEFALO:” MULTIPLI FOCOLAI GLIOVASCOLARI A SEDE SOTTOCORTICALE FRONTO-PARIETALE BILATERALE .” dtc MDC TIPO I

secondo il cardiologo e' tutto ok allora come si spiega questo passaggio di sangue dall'ecotranscranica? inltre un suo collega leggendo la mia rmn mi ha detto che in passato ho avuto delle microembolie partire probabilmente dagli arti inferiori e salite al cervello attraverso il foro ovale,,, allora a questo punto cosa devo fare? a quale medico devo affidarmi ? un neurochirurgo? un cardiovascolare ? la prego mi consigli lei su cosa devo fare sto impazzendo , temo di essere malata gravemente ,, devo capire cosa ho,,,, grazie per la sua collaborazione ..... anche se lei a dira il vero in precedenza mi aveva molto tranquillizzata ,, ma ora che il foro non c'e' da dove passa questo sangue?.......... grazie....