Meningioma sfenoidale dx

Buongiorno.
Dopo aver effettuato una RM con contrasto ed una TAC per una forte diplopia ed uno strabismo intermittente presente prevalentemente la mattina, mi hanno diagnosticato un meningioma sfenoidale dx con la seguente descrizione: "costituito da una componente di tumefazione ossea e da una componente molle che va incontro a marcata impregnazione dopo MDC e forma una discreta "placca" lungo la grande ala dello sfenoide, con ampia aderenza a seno cavernoso e tumefazione. All'altezza del seno cavernoso il diametro trasverso della componente molle con impregnazione dopo MDC arriva fino a circa 20-21 mm; la componente cavernosa determina solo minima deformazione della carotide interna destra, senza stenosi. Ambedue le carotidi interne presentano un discreto "coiling" a monte dell'ingresso nella base del cranio. La grande ala dello sfenoide e la parete postero-laterale dell'orbitasono tumefatteper il coinvolgimento osseo; la lesione arriva all'apertura endocranica delle fessure orbitarie, ma non penetra nel cono orbitario di destra.Da questo lato il muscolo retto laterale è aumentato di spessore, con risparmio delle inserzioni tendinee. Lo spazio liquorale peri-ottico non è dilatato e l'ispessimento meningeo marginale lambisce solo l'aspetto laterale dell'apertura endocranica del canale ottico. La cisterna del ganglio di Gasser di destra è deformata ma non completamente obliterata. Non ci sono componenti delmeningioma aggettanti nella fossa cranica posteriore".

Ho avuto modo di sentire vari pareri e c'è chi mi consiglia la radiochirurgia (perchè l'intervento sarebbe rischioso vista la localizzazione), chi mi consiglia di attendere 6 mesi per vedere l'evoluzione visto che solo in parte il meningioma è molle e che la mia diplopia dipende dal muscolo ispessito e non dal meningioma.

A tal proposito vorrei porre alcune domande:
La parte del meningioma costituita dalla componente di tumefazione ossea è soggetto a crescita?
La radiochirurgia per un meningioma così grande è efficace?
La mia diplopia da cosa potrà dipendere?
Cosa rischio se attento 6 mesi?

Grazie
[#1]
Attivo dal 2012 al 2013
Neurochirurgo
Gent.le Sig.re

con i limiti del consulto online quindi non avendo visionato immagini e nemmeno il paziente, in linea di massima direi che l'unica cosa da non fare è aspettare altri 6 mesi......non so se corrisponde al vero che la diplopia dipende dal muscolo o dalla compressione sul nervo......La RT la farei seguire all'intervento chirurgico piuttosto che il contrario; su una lesione di dimensioni significative la Rt avrebbe un risultato minimo e renderebbe ancora più difficoltoso il successivo trattamento chirurgico. cordialmente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa