Utente 282XXX
Buongiorno,

ho 26 anni e vi scrivo per avere un parere in merito ad un problema che sto riscontrando dopo aver subito un intervento di chirurgia rifrattiva prk, in data 21/11/12.
Prima di passare la problema, vorrei spendere due parole per descrivere la mia situazione di partenza. Alla nascita ho avuto uno strabismo all'occhio destro, che è stato corretto chirurgicamente lasciando un lievissimo strabismo monolaterale non visibile ad occhio nudo. Per tutta la vita però ho convissuto con un occhio (dx) miope, che è degenerato fino a stabilizzarsi a visione 1/10 con 1.50 di astigmatismo, e un occhio (sx) con visione quasi perfetta (9.75/10 con 0..25 di astigmatismo).
Ho sempre usato come occhio principale quello con la visione migliore, tranne che per la lettura e l'uso del computer, in cui dovevo indossare occhiali con correzione -3.5 / 0.5 astigmatismo. Per tutta la vita, quando mi stancavo molto, l'occhio destro (più debole) ha sempre teso a "strabicare" leggermente.
Nell'ultimo anno, in preparazione alla chirurgia rifrattiva ho portato una lente a contatto con correzione -6/0.75 di astigmatismo, con risultati eccelenti. Nessuna immagine residua e visione sia da vicino che la lontano quasi perfetta, e anche il problema del lieve strabismo "da stress" pareva essere sparito.

Ho fatto l'operazione circa un mese fa, e ad oggi riscontro alcuni problemi che mi preoccupano un pò, I medici mi avevano consigliato di portare la lente a contatto a correzione piena in quanto avrebbe simulato come avrei visto dopo il laser, ma purtroppo così non è. La vista dall'occhio destro, se chiudo il sinistro, è effettivamente quasi perfetta, ma con entrambi gli occhi aperti il discorso cambia. Come prima cosa se uso l'occhio destro, sento un senso di sforzo e noto che l'occhio sinistro tende a "strabicare" abbastanza, cosa che in precedenza non aveva mai fatto.
Inoltre noto che in alcune attività in cui usavo l'occhio destro in maniera primaria indossando la lente, quali leggere e usare un computer, ora uso l'occhio sinistro, e se mi obbligo a guardare con il destro provo fastidio, che ogni tanto mi dà anche una lieve emicrania.
Ultimo ma non meno importante, se guardo con l'occhio destro tenendo entrambi gli occhi aperti, ho una lieve immagine fantasma sulla sinistra.

La mia domanda è: mi devo preoccupare? La vista in queste settimane è migliorata, con la guarigione, ma l'immagine fantasma resta sempre.

E' sicuramente un argomento che affronterò alla prima visita di controllo, ma vorrei sapere se è il caso di chiedere una visita anticipata o se è una cosa "naturale"...

Inoltre vorrei sapere se è possibile fare degli esercizi per risolvere questa cosa.

Mi scuso per la lunghezza del messaggio o se non sono stato molto chiaro, e vi ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Come mai è stato operato con la vecchia tecnica PRK?

Il decorso post operatorio, comunque, è molto più lungo rispetto alla femtolasik, potrebbe ancora migliorare

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 282XXX

Innanzitutto grazie della risposta.

Non saprei come mai hanno utilizzato la prk, mi sono rivolto al mio medico di base che mi ha consigliato l'ospedale di Monza, e credo che li abbiano solo la macchina per il prk.

Il punto è: da cosa potrebbero essere causati l'immagine fantasma e l'eccessivo "strabicare" dell'altro occhio, visto che con la lente a contatto non succedeva niente di tutto ciò?

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Potrebbe esserci un Haze corneale, un decentramento, un epitelio non ancora ben trasparente, ...

Senza averla visitata non posso capire come mai strabizza

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 282XXX

Quindi mi conferma che l'occhio sinistro strabizza per compensare ad un qualche difetto ancora presente nell'occhio destro,,, corretto?

Non ne ho la certezza al 100% perchè in quei giorni la mia tolleranza alla luce non era un granchè, ma fintanto che avevo la lente a contatto protettiva non mi è parso di notare l'immagine fantasma.

Grazie ancora per la disponibilità!

[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Senza averla visitata non posso confermarle niente, le mie sono solo ipotesi.

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#6] dopo  
Utente 282XXX

Salve,

ho fatto la visita di controllo e mi è stato detto che l'occhio ha ripreso i 10/10, ma è presente una lieve presbiopia dovuta all'operazione, che si risolverà da sola (così mi hanno detto), che è la causa dell'immagine residua.

Il dottore mi ha consigliato di esercitarmi con gli stereogrammi a convergenza, ma ho un dubbio: tempo prima avevo considerato la lettura del libro "fixing my gaze", per recuperare la stereoscopia, ma poi parlando con un'ortottica mi è stato sconsigliato, citandomi esempi di pazienti che 20 anni dopo aver ripreso la stereoscopia si sono ritrovati con la vista completamente sdoppiata.

Cosa mi consigliate? Fatto aggiuntivo: ho recentemente avuto modo di riprovare una televisione 3d, che prima non vedevo in alcun modo, e ho notato che le scene più "sporgenti" ora le vedo...

Come sempre grazie mille!

[#7] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Probabilmente ha capito male, la presbiopia si ha dopo i 40 anni, forse le hanno detto ipermetropia.

Segua i consigli del suo medico oculista che è sicuramente più preparato di una ortottista.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com