Post-intervento erniectomia e discectomia l5-s1

BUONASERA, HO 32 ANNI A GENNAIO HO FATTO L'INTERVENTO DI ERNIECTOMIA E DISCECTOMIA L5-S1. (SINTOMI ERANO DIFFICOLTA AD STARE IN POSIZIONE ERETTA CON PARASTESI DEL 40% DELL'ARTO DESTRO, E IL REFERTO DELLA RM ERA DI RIDOTTO LO SPAZIO INTERSOMATICO L5-S1 DOVE è EVIDENTE UNA VOLUMINOSA ERNIA DISCALE PARZIALMENTE ESPULSA IN SEDE PARAMEDIANA DX CHE COMPRIME IL SACCO DURALE E L'EMERGENZA DELLE RADICI NERVOSE S1 OMOLATERALI,) . OGGI SENTO DOLORE A STARE IN POSIZIONE ERETTA DOPO CHE SONO SEDUTO O A LETTO PER ALCUNI MINUTI E ANCHE QUANTO FACCIO UN PO' DI LAVORI MANUALI IL GIORNO SUCCESSIVO STO TUTTO IL GIORNO A LETTO .COSI ALCUNI MESI FA HO FATTO LA RM CON IL CONTRASTO E IL REFETTO:ESITI RECENTE ERNIECTOMIAA DESTRA L5-S1OVE PERMANE MINIMO BULGING ANURALE CON PREVALENZA MEDIANA; COESISTE IMPREGNAZIONE CONTRASTOGRAFICA NEI PIANI EPIDURALI OMOLATERALI CON SIGNIFICATO DI ESITI.ORA VORREI SAPERE SE è POSSIBILIE CHE AD OGGI DOPO 8 MESI DALL'INTERVENTO ANCORA HA QUESTI DOLORI.GRAZIE DITINTI SALUTI
[#1]
Dr. Pietro Brignardello Neurochirurgo 391 27
Egr.Signore,
dal referto della NMR post-operatoria risulta la probabile presenza di tessuto cicatriziale senza recidiva erniaria.La presenza della cicatrice (evenienza sempre possibile dopo un intervento di erniectomia) unitamente alla discopatia L5-S1 che veniva evidenziata nella NMR preoperatoria ( riduzione dello spazio L5-S1) può giustificare la presenza di una sintomatologia dolorosa.In questi casi può essere indicato un trattamento fisioterapico. In caso di insuccesso della terapia è utile una rivalutazione dallo specialista neurochirurgo. Rimango a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti e La saluto cordialmente

dr. Pietro Brignardello
pietrobri@hotmail.com
www.pietrobrignardello.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
salve, grazie della risposta!
io ho fatto 15 cicli di fisioterapia, ma con nessun miglioramento., e lo specialista mi dici che devo avere pazienza, ma io nel mentre non posso piu' lavorare.
grazie
buongiorno
[#3]
Dr. Pietro Brignardello Neurochirurgo 391 27
Egr. Signore,
e' consigliabile ripetere un ulteriore ciclo di fisioterapia. Se anche dopo questo secondo ciclo non dovesse avere nessun miglioramento, sarà' allora necessario un controllo neurochirurgico per valutare l'opportunità di una soluzione chirurgica ( di una rimozione della cicatrice se prevale il dolore al' arto inferiore, di stabilizzazione vertebrale se invece prevale la lombalgia ). Rimanendo a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti, La saluto cordialmente.
[#4]
dopo
Utente
Utente
grazie sempre. seguirò il suo consiglio,
distinti saluti

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test