Acufene - conflitto neurovascolare

Buongiorno.In pratica l'anno scorso ho fatto una visita da un otorino per un acufene all'orecchio sinistro e l'otorino mi ha detto dopo la prassi della visita che ho un udito molto sviluppato da sentire addirittura gli uccellini che cantano sulla montagna di fronte,fin qui tutto ok solo che mi prescrive degli integratori ( TINNIT ) e una risonanza delle rocche petrose e del massiccio facciale dalla quale risulta : STRETTO CONTATTO DELL' A.CEREBELLARE ANTERO-INFERIORE BILATERALMENTE CON I PACCHETTO ACUSTICO-FACCIALI,MAGGIORE A DX DOVE L'AICA SEMBRA ACCAVALLARSI AL PACCHETTO OMOLATERALE.I REPERTI DESCRITTI APPAIONO DA RIFERIRE A CONFLITTO NEUROVASCOLARE BILATERALE MAGGIORE A DESTRA.IPERTROFIA MUCOSA DEI TURBINATI NASALI MEDIO E INFERIORE DI DESTRA SU BASE FLOGISTICA.A questo punto vado da un neurochirurgo che mi prescrive FLUXARTEN 5MG per 20 giorni solo che mi davano una spossatezza unica e comunque ogni volta che andavo a controllo mi diceva di continuare la cura con queste compresse e mi faceva fare solo alcuni esercizi per vedere l'equilibrio a occhi chiusi,mi diceva di guardare il movimento del suo dito e poi i riflessi tramite una piuma e mi faceva muovere mani e braccia come se facessi ginnastica.Premetto che avverto l'acufene solo se sono da solo nella mia camera e poi nel periodo delle allergie e a volte mentre dormo durante il sonno l'ho avverto forte però non riesco a svegliarmi però non so se questo sia acufene o altro, per il resto non ho nessun problema,l'unica paura è quella che non so se posso prendere l'aereo con questo acufene e con con il conflitto neurovascolare,il neurochirurgo mi disse che non c'era nessun problema mentre l'otorinolaringoiatra-audiologo mi disse solo di controllare la pressione prima di volare solo che poi non sono più andato in aereo per altri motivi,e fra non molto dovrei andarci e vorrei sapere perchè devo controllare la pressione dato che ce l'ho sempre 120/80 e poi vorrei sapere anche se potrebbero darmi fastidio i turbinati,in pratica mi è venuta la paura di prendere l'aereo e vorrei sapere se potrei avere disturbi durante il volo a causa del conflitto e dei turbinati.Grazie mille buona giornata
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile ragazzo,
intanto Lei non specifica in che cosa consisterebbe l'acufene che avverte, poiché con tale termine si definiscono sintomi ben precisi, mentre spesso lo si usa per sintomi che acufeni non sono.
Detto questo mi sembra poco probabile che il conflitto neurovascolare (in assenza di altri sintomi più caratteristici) ne sia il responsabile.

Questa "vicinanza" dell'arteria al pacchetto acustico può rimanere asintomatica per tutta la vita e non aver necessità quindi di alcun trattmento.
Il viaggio in aereo non dovrebbe interferire con tale condizione.
Un disturbo dovuto al conflitto neurovascolare si potrebbe presentare con gli sbalzi pressori, ma se Lei non ha problemi di ipertensione direi che può tranquillizzarsi.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta...che problemi si possono avere con gli sbalzi pressori anche se io di solito come le dicevo ho pressione stabile 120/80?.E per quanto riguarda i turbinati cosa può succedere in aereo?grazie mille buongiorno
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,a quasi un'anno di distanza dal messaggio inviato per il consulto,ancora non ho preso l'aereo per vari motivi e in primavera è arrivato il fatidico momento di prenderlo per la prima volta.Oltre al conflitto neurovascolare citato nel precedente messaggio e all'ipertrofia dei turbinati, (con conca bullosa),un'acufene all'orecchio sinistro, ho anche un reflusso gastroesofageo con cardias beante e gastrite.Nonostante l'ipertrofia dei turbinati su base flogistica (che non so bene cosa significa su base flogstica) e la piccola conca bullosa,causati da rinite allergica,non ho problemi nel respirare tranne un pò quando sono raffreddato o nel periodo aprile-giugno.L'unico problema è la mattina,quando mi sveglio con una narice più chiusa e dopo un pò che mi alzo non ho più problemi,e poi mi viene sempre da raschiare la gola con la presenza di muco;io vorrei sapere se posso avere problemi di dolore alle orecchie o altro tipi di dolore col problema ai turbinati anche se respiro bene,però l'aereo dovrò prenderlo ad aprile proprio quando ho l'allergia alle graminacee,parietaria,betulla e acaro della polvere e c'è presenza di muco.Come terapia per l'allergia uso Pafinur 10 mg,Rinoclenil proprio quando faccio fatica a respiraree Rinostil gocce che è abbastanza efficace e non dovrebbe avere effetti collaterali.In sostanza volevo sapere se nel periodo delle allergie con muco e turbinati ipertrofici e muco che va anche in gola, e con conflitto neurovascolare posso volare.Ora sto bene respiro benissimo nonostante ho allergia all'acaro e non sto quindi facendo nessuna cura,vorrei solo sapere se il muco in gola e una narice chiusa che poi si stappa dipende dal reflusso (sono in cura con Pantorc 20mg un'ora prima di pranzo e un'ora prima di cena più essox bustine.Grazie a chiunque possa dirmi se posso volare con questi problemi (conflitto neurovascolare,turbinati ipertrofici con conca bullosa ma ora respiro benissimo,allergie e anche MALOCCLUSIONE morso inverso) sto andando in ansia perchè ho paura che possa succedermi ai timpani in aereo.buonasera.Dimenticavo ho acquistato anche dei tappi filtrati per le orecchie appositamente progettati per non avere problemi all'atterraggio.

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa