Dolore persistente alla testa

Salve, volevo rivolgermi ad un neurologo per chiedere.


Sono circa un mese che soffro di mal di testa e dolori al collo non forti ma persistenti.


Ho fatto il vaccino AstraZeneca il giorno 6 aprile e dopo due giorni sono insorti questi dolori.


Fino a prima del vaccino andavo a correre tutti i giorni per un ora, adesso sono caduto nell'obblio per la paura.


Ho fatto analisi del sangue e delle urine che sono risultati nella norma.


Essendo un tipo ansioso ho paura che questi dolori possono attribuirsi ha problemi gravi alla testa.


Non so che mi consigliate di fare.


Buona serata.


Per favore qualcuno mi può rispondere.
sono preoccupatissimo.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 321 205
Egregio Paziente,
la cefalea post-vaccino anti-Covid è uno degli effetti collaterali più frequenti di cui non deve crearsi eccessiva preoccupazione. Se l'evento è vissuto con particolare ansia è abbastanza usuale che ad essa si sovrapponga una cefalea di tipo tensivo. E' sufficiente assumere un blando antalgico ed evitare strapazzi fisici.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore grazie per la risposta
Ormai sono sette settimane dal vaccino, ho avuto tanta paura per le trombosi, poi passati quindici giorni ho cominciato ad avere paura di un tumore alla testa.
I mie sintomi:
1. Dolore al collo persistente per tutta la giornata in particolare al lato dx e quando lo muovo fa male ancora di più e sento anche come scricchiolare;
2. Dolore alla testa che non sono fissi, si spostano dalla nuca alla calotta cefalica (in particolare, alle tempie e alla fronte;
3. A volte formicolio dai polsi alle dita;
4. Debolezza e spossatezza come se mi tremassero le gambe;
5. Sudorazione eccessiva mani e piedi.
Il mio pensiero mi fa pensare sempre a tumore alla testa e vivo in uno stato ansioso indescrivibile.
Io ho sempre sofferto di ansia, prima le mie paure erano di avere un tumore al colon e allo stomaco perché avevo dei problemi infatti ho fatto due colonscopie e due gastroscopie tutto bene.
Sono circa quattordici giorni che prendo 4 gocce di Laroxyl alla sera.
Ho fatto anche le analisi del sangue tutte nella norma.
Le volevo chiedere una rassicurazione sul mio stato di salute, per quanto si può perché ho tanta paura di avere un tumore alla testa.
La ringrazio ancora e buona giornata.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Dr. Colangelo aspettavo una risposta alla mia ultima richiesta.
Grazie se può.
Buona serata.
[#4]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 321 205
Egregio Paziente,
il disturbo che lei lamenta non configura per nulla il quadro clinico che caratterizza la presenza di un processo espansivo endocranico ed il fatto che lei dica "Il mio pensiero mi fa pensare sempre a tumore alla testa e vivo in uno stato ansioso indescrivibile" esprime in modo inequivocabile il suo disturbo da ansia di malattia. Al riguardo ritengo inefficace l'opinione che lei possa ricevere, attraverso un consulto online, al fine di escludere il suo stato ansioso. Si affidi ad un neurologo che innanzitutto esamini il suo stato neurologico e prenda nel contempo in considerazione il suo disturbo ansioso.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per avermi risposto.
Provvederò a fare una visita neurologica.
Pur essendo un consulto online per i miei sintomi si possono escludere patologie gravi come tumori.
Grazie per la risposta e buona serata.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Dottor Colangelo buongiorno.
Ho provveduto ha fare la visita neurologica.
ESAME OBBIETTIVO NEUROLOGICO: paziente mnesico, lucido ed orientato, tono e trofismo muscolare nella norma, forza elementare valida e simmetrica, niente a carico dei nervi cranici, mingazzini negativo agli arti inferiori e superiori, ROT validi e simmetrici, coordinazione indenne, assente Babinsky, assenti alterazioni obbiettivi validi delle sensibilità superficiali e profonde, presenti le sincinesie, nella norma le sensibilità superficiali e profonde, Romberg negativo.
CONCLUSIONI: Cefalea muscolo tensiva.
INDAGINI STRUMENTALI: nessuna.
TERAPIA FARMACOLOGICA: 1gtt di LAROXYL a sera fino max 10/12 gtt.
MAGSTAR DOL 1 capsula gialla al mattino
1 capsula blu alla sera.
Volevo chiederle un pare sulla visita, sulla terapia farmacologica e sul fatto che con la visita neurologica si possono escludere tumori.
La ringrazio e buona giornata.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Dr. Colangelo gentilmente se può rispondere a quanto scritto nella precedente richiesta.
Grazie.
Buona serata.
[#8]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 321 205
L'esame neurologico è completamente negativo ed ha confermato la mia supposizione diagnostica formulata nella prima risposta: cefalea di tipo tensivo. Si affidi al collega e ne segua le indicazioni terapeutiche

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#9]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore.
Io per tre settimane ho preso 4 gocce di Laroxyl, dopo la visita effettuata da neurologo effettuata il 26 maggio 2021 ho iniziato ad aumentare di una goccia al giorno fino ad arrivare a 12 gocce.
Ora volevo chiederle, considerato che ho sempre un po' di dolore sopra la calotta cranica che va e viene supportato da dolori al collo, di solito quali sono i tempi per avere miglioramenti grazie alla cura che sto facendo?
Io resto sempre preoccupato perché questi dolori per tanto tempo non li ho mai avuti e mi mettono ansia e paura per patologie gravi.
Grazie per la risposta che mi darà e buona giornata.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore volevo gentilmente una risposta alla mia richiesta precedente e aggiungo che quando sto a riposo i dolori sia al collo che alla testa si attenuano,mentre in movimento si sentono di più. È normale tutto ciò.
Grazie e buona giornata.
[#11]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 321 205
Egregio Paziente,
una risposta inerente alla terapia che sta praticando è più naturale che possa ottenerla dal medico che gliela ha prescritta. Il rapporto di consulto online che si instaura attraverso il portale Medicitalia è meramente di indirizzo diagnostico e non può in alcun modo sostituirsi all'azione terapeutica, che richiede conoscenza diretta del caso. Se desidera ottenere ulteriori ragguagli di merito su diagnosi e terapia con un altro specialista potrebbe effettuare un videoconsulto che, pur non sostituendosi alla visita medica tradizionale, le consentirebbe comunque di instaurare un rapporto medico-paziente più diretto.

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio