Sonno non ristoratore

Partecipa al sondaggio
Buongiorno,
sono una donna di 33 anni, in cura con Zoloft da un anno e mezzo per una depressione conseguente a un forte lutto.

Il problema è che da un paio di mesi non riesco a dormire in maniera adeguata.
Mi spiego: premesso che non bevo, non fumo, non faccio pasti pesanti e cerco di osservare le regole di igiene del sonno, quando vado a letto mi addormento, ma ho la sensazione costante di essere nel dormiveglia.
Basta un minimo rumore a svegliarmi, poi mi riaddormento ma continuo a sognare, al mattino vedo che il letto è disfatto (come se mi fossi agitata molto).
E durante il giorno sbadiglio spesso e ho un cerchio alla testa e stanchezza come se non avessi dormito a sufficienza.


Ora, io sono una persona piuttosto ansiosa e sicuramente il lutto ha accentuato questa mia fragilità, tuttavia non è successo di nulla di particolare in questi due mesi che mi abbiano indotto più ansia del solito.
Direi, anzi, che sono piuttosto tranquilla.
L'unica cosa che mi viene in mente è che ho il setto nasale deviato e ho letto che un sonno poco ristoratore può essere spia di problemi respiratori come le apnee.
L'otorino mi ha consigliato l'intervento di settoplastica, ma le liste d'attesa sono lunghe.


Secondo voi è possibile che questo mio problema sia causato dal setto deviato?
O può essere ascrivibile ad un problema di natura maggiormente psicologica?


Quale specialista potrebbe aiutarmi?
La psichiatra mi ha detto semplicemente di integrare Zoloft con EN, ma non credo le benzodiazepine possano essere la soluzione sul lungo termine.


Grazie se vorrete aiutarmi
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.6k 2.3k 21
Gentile Utente,

concordo con Lei quando scrive che le benzodiazepine non siano una soluzione sul lungo termine.
Le consiglierei anche una polisonnografia presso un Centro di medicina del sonno per escludere eventuali apnee notturne, soprattutto se russa.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Attivo dal 2023 al 2024
Ex utente
La ringrazio. Proveró a farlo. Oltre alle Osas, ha altre idee da suggerirmi per questo sonno poco riposante?

Grazie
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.6k 2.3k 21
Anche disturbi dell'umore e d'ansia sono una causa frequente di sonno disturbato.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Rinoplastica

Rinoplastica aperta, chiusa o rinofiller? Tipologie di intervento per rifare il naso, durata della convalescenza, aspettative sul risultato, possibili rischi.

Leggi tutto