Utente 155XXX
Salve.Gentili dottori sono ormai 5 mesi che avverto sintomi da nevrite: al collo,alla testa (più specificatamente al cuoio capelluto) e al viso.Fitte,formicolii,pungiori e cose simili.Premetto che non penso sia la tanto decantata nevralgia del trigemino perchè non ho fitte dolorosissime.Inoltre a periodi avverto un senso di pressione appena sopra l'occhio sx.Sono tutti sintomi leggeri se vogliamo,ma mi stanno snervando maledettamente.Se mi tocco il collo lo sento duro con punti di leggera dolenzia.Sono un tipo iperansioso.Penso che da un momento all'altro mi stia per accadere qualcosa di grave.Da quando ho avvertito questi sintomi la mia ansia è aumentata.Sarà per questo forse che delle volte avverto anche delle fascicolazioni in vari punti del corpo...Ho fatto rmn cervicale ed encefalo.Alla cervicale è risultata la verticalizzazione del rachide mentre alla testa non è risultato nulla.Ho effettuato una visita neurologica per cui il neurologo mi ha detto che non ho nulla di degenerativo e ha sospettato una forma di fibromialgia.Mi ha prescritto la vitamina b per due mesi (l'ho presa da maggio ad agosto assumendo un 90ina di capsule di neuraben),qualche risultato l'ho ottenuto senza però mai guarire del tutto.Inoltre sono stato anche dall'ortopedico per il collo,il quale mi ha consigliato di prendere la vitamina b fino alla fine dell'anno.Per la cronaca ho anche effettuato una visita fisiatrica e il fisiatra mi ha liquidato dicendo che erano sintomi aspecifici alla quale ero io a fomentarli con la mia ansia...Dottori ora mi trovo all'impasse...che devo fare: continuare a prendere vitamina b fino alla fine dell'anno oppure fermarmi? Una nevrite può durare 5 mesi? Un'altra cosa: è vero che la vitamina b assunta per tanto tempo può diventare cangerogena? Vi ringrazio per la vostra attenzione.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dalla Sua descrizione una delle ipotesi possibili sarebbe anche la cefalea di tipo tensivo e si giustifica con la presenza di contrattura muscolare che Le ha provocato la verticalizzazione della colonna cervicale, con la dolorabilità pericranica e del collo e col senso di pressione sopra l'occhio. Circa l'uso della vit. B sarei molto cauto per un Suo utilizzo così lungo ma non per la presunta cancerogenicità che non è stata confermata da studi scientifici ma perchè non ne vedo il razionale data la sua scarsa efficacia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 155XXX

Egregio dottor Ferraloro la ringrazio per la sua risposta.Nella descrizione di prima ho tralasciato un sintomo: in alcuni momenti quando mi tocco alcuni punti dei capelli avverto un leggero dolore.Come se alcune zone della testa fossero più sensibili...Aggiunto questo particolare volevo chiederle con che tipologia di medicinali si cura la cefalea tensiva? Ci sono anche rimedi naturali? Eventualmente la fisioterapia potrebbe portarmi benefici? La ringrazio molto

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la Sua aggiunta avvalora la mia ipotesi perchè esiste una forma di cefalea tensiva associata a dolorabilità pericranica, cioè a dei punti sul cuoio capelluto che, se pressati con le dita, suscitano dolenzia. Questi punti vengono detti "pericranial tenderness".
Questa è però soltanto un'ipotesi, deve essere il neurologo che dovrebbe accertarla, in tal caso esistono delle terapie molto efficaci.
Non ho esperienze con "rimedi naturali".
La fisioterapia è utile sulla contrattuta muscolare ma non gli altri sintomi, in ogni caso aiuta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro