Emicrania

Buongiorno,
sto accusando una emicrania sul lato destro che persiste da ormai 9 giorni, senza interruzione, senza giovamento all'assunzione di moment act, momendol, oki e toradol (quest'ultimo preso solo per 2 giorni come da indicazioni del mio medico).
In verità il dottore mi aveva pure detto di andare al pronto soccorso se in 2 giorni con il toradol non passava.
Volevo provare però a dare migliori indicazioni sulle mie sensazioni.
Credo di aver preso un colpo di freddo proprio alla parte alta della nuca (finestrino aperto di notte in strada di campagna umida e fredda) senza dargli troppo peso. Dopodichè, dalla sera dopo, ho come una sensazione di raffreddore che non esplode, sento un po' di catarro che "ostruisce" il canale destro del naso, credo nelle vicinanze del nervo ottico (ho l'occhio un po' chiuso), e sento come un chiodo nel cervello. E se faccio rotazioni del collo guardando in alto, sento che la fascia muscolare cervicale nella parte alta scricchiola un po'.

Mi hanno detto che se fosse sinusite dovrei avvertire dolori sulla fronte, ma non ho nessun fastidio...

Come posso affrontare la cosa (anche perchè ho problemi di riposo e lavorando...)?

Grazie anticipatamente.
Marco
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Marco,

la diagnosi di emicrania l'ha fatta un medico? Ha sofferto in passato di questo tipo di cefalea o è la prima volta che Le capita? Il dolore è pulsante o gravativo-costrittivo? Ha nausea e Le da fastidio la luce?
Sente un peso sulla nuca?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per aver risposto, innanzitutto.

La parola emicrania l'ha pronunciata per la prima volta il mio medico di base, raccontandogli i sintomi che avevo. Mi sto facendo una cultura solo ora sulla terminologia (cefalea con aura, senza, emicrania, per me, prima erano semplicemente "mal di testa").
Soffro raramente di mal di testa, se vogliamo, nelle poche occasioni che l'ho avuto, questo mi ricorda il tipico mal di testa da post serata di bagordi (bere e dormire poco, che se capita o passa da solo o in un'ora con l'aiuto di un moment).
E' più o meno pulsante, ho a volte la mattina o poco prima di mangiare una leggera nausea e da qualche giorno prendo il malox per iperacidità (ma lo adduco agli effetti del Toradol). La luce sì, mi da un po' fastidio. In verità ho la sensazione di perdere un po' la convergenza (o la messa a fuoco) dell'occhio destro, per cui mi stanco molto (faccio presente anche che sto 9 ore davanti al PC, per lavoro).
Un po' di peso sulla nuca lo avverto tant'è che spesso cerco di riposare portando la testa indietro per qualche secondo, massaggiando il muscolo cervicale destro.
E continuo ad avere una sensazione di "tappo" nel canale nasale, che ogni tanto mi porta a starnutire senza però "sbloccare" niente.
Grazie ancora e a disposizione per ogni ulteriore chiarimento o dettaglio.
Marco
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Marco,

dalle caratteristiche descritte non si riesce ad ipotizzare con una certa attendibilità il tipo di cefalea che accusa. Per alcuni aspetti si avvicina all'emicrania, per altri alla cefalea tensiva. nulla però vieta che nello stesso soggetto possano coesistere delle forme diverse ed in tal caso si parla di cefalea mista.
Pertanto le consiglio di effettuare una visita neurologica per avere una diagnosi corretta ed iniziare un trattamento efficace.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille,
vedrò quanto prima di fare la visita, come consigliato, l'unico dubbio, e in questo ne saprà più di me, che mi rimane (leggendo qua e là) è: ma non è troppo lungo il periodo considerando che oggi sono 10 giorni che sto soffrendo di questo mal di testa senza interruzione?

Un particolare: se dovesse effettivamente dipendere dall'occlusione che avverto nel naso, un fluidificante mucolitico (non so se si dice così), potrebbe aiutare?


Di nuovo...
Saluti.
Marco
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Marco,

infatti questo periodo prolungato non è compatibile con l'emicrania tipica ma con la cefalea tensiva, a meno che non si tratti di una forma cronica il cui tipo è da determinare. Non penso che un mucolitico possa risolvere il problema cefalalgico.
La visita neurologica è l'opzione migliore.
Se la dovessero prenotare in tempi lunghi, per accorciare i tempi, Le consiglio di recarsi presso un Pronto Soccorso di un ospedale in cui vi sia un reparto di neurologia.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora,
buona giornata.

Marco

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test