Attivo dal 2010 al 2012
Buonasera a tutti, sono un ragazzo di ho 21 anni. Soffro di emicrania con aura, da circa 3 anni....ovvero disturbi sul campo visivo, non riuscire a leggere e vedere qualcosa per intero. Mi ricordo il primo episodio che accadde a scuola mentre leggevo passati 10 minuti, mi venne il mal di testa, che si protrae anche per tutta la giornata. Dopo questo primo episodio con aura, per circa 2 anni non ho avuto più di questi disturbi. Un anno e mezzo fa sono ricominciati, la scorsa estate ad esempio, accadevano spesso anche una volta al mese, sempre accompagnati da un forte mal di testa. Dopo di chè da novembre 2009 fino a fine giugno, sono stato bene. Ora gli episodi stanno accadendo con una certa frequenza. Come dicevo, sono ricominciati a fine giugno. Mi decisi di andare dal dottore, mi ha spiegato appunto che si trattava di emicrania con aura, mi aveva consigliato di prendere le compresse Rizaliv, quelle da sciogliere sotto la lingua. Ancora a dire il vero non le ho provate, anche perchè mia madre mi consigliò, nel caso in cui si fosse verificato di nuovo, di andare al pronto soccorso. I primi di agosto ho fatto la visita dal neurologo della mia città, lui mi ha prescritto invece le Replax. Gli ultimi due episodi sono accaduti il 13 agosto ( 20 minuti circa dopo essermi alzato ) e il 6 settembre (verso le 17:00) quindi in meno di un mese!. Ho provato con il Replax giorno 13, ma purtroppo l'avevo preso quando l'aura era già finita... quindi il mal di testa era venuto ugualmente. Giorno 6 invece non ero riuscito a trovare le pillole, e non feci in tempo a prenderla subito, coiè appena comparvero i sintomi, al chè ho lasciato perdere e ho preso un antidolorifico a mal di testa in corso, e la sera mi era calmato. Ora, il punto è questo: giorno 1 settembre mi ero sottoposto a una risonanza magnetica, risultato, non c'è niente! Da quanto leggo in giro, un rimedio definitivo pare non esserci!! Le cause non so quali siano, però: io lavoro circa 5 ore al giorno col computer, la sera gioco a calcio, e se dovessi superare il test all'università, sarò impegnato con lo studio, quindi potete immaginare lo stress :). Insomma, il fatto è che questa forma di emicrania, può venire in qualunque momento! anche in prima mattina! ed è una tragedia!! Sono un tipo ansioso, e temo che la cosa avverrà in modo frequente.... Quindi dicevo, è il caso di fare ulteriori accertamenti??? Di cambiare magari farmaco?? Secondo voi, quello che mi consigliò il medico curante, cioè il Rizaliv, può essere efficace?? Anche perchè sembra più facile da portare appresso, nel caso dovesse venire qualche attacco quando si è fuori casa, non si sa mai..... che dite?? Provo col Rizaliv???
In attesa di un vostro riscontro, vi porgo distinti saluti :)

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'emicrania con aura ha un decorso capriccioso, nel senso che può presentarsi frequentemente in un periodo di tempo e poi scomparire anche per mesi, anni o addirittura decenni. Circa l'efficacia dei farmaci da Lei menzionati, Le dico che entrambi appartengono alla classe dei triptani e la loro efficacia varia da soggetto a soggetto per cui non saprei dirLe quale dei due sarà più efficace per Lei. Il rizaliv ha il vantaggio di potere essere assunto senza liquidi. Se gli attacchi fossero frequenti si potrebbe prendere in considerazione una terapia di prevenzione, ne parli al Suo neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Attivo dal 2010 al 2012
La ringrazio per aver letto e risposto, magari al prossimo attacco proverò il rizaliv, consigliato inizialmente dal medico curante... anche perchè è imprevedibile e può venire in qualunque momento. Volevo chiederle un'altra cosa, non so se c'entra qualcosa, ma sembra di aver notato che questa forma di emicrania si verifica quando NON bevo caffè da 2-3 o più giorni. Sa dirmi se il caffè può influire su questo? Nel senso può andar bene bere un caffè al giorno? Grazie.

Distinti saluti.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in alcuni casi potrebbe effettivamente essere come dice Lei. Esistono delle cefalee del weekend che si presentano appunto nel fine settimana ed alcune di queste sono scatenate dalla riduzione del caffè che invece il soggetto consuma regolarmente quando lavora.
Può provare con un caffè al giorno.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Attivo dal 2010 al 2012
La ringrazio, se desidera, la terrò aggiornata su eventuali sviluppi della situazione.


Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Volentieri!

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Attivo dal 2010 al 2012
Salve dottore.

Ieri sera è ritornata l'emicrania con aura... si sono manifestati i primi disturbi intorno alle 20:40 mentre ero al computer, ho iniziato a non vedere bene, e quindi ho capito che si trattava di questo.
Stavolta ho preso subito il Relpax, appena è comparsa l'aura... e stavolta il mal di testa è stato lieve... sopportabilissimo!! A volte neanche lo sentivo. Però è successa una cosa insolita: ieri intorno alle dieci, ho provato a mangiare qualcosa, e poco dopo ho cominciato ad avvertire un senso di nausea, qualche capogiro, senso di svenimento,tremolio ecc. al chè ho dovuto alzarmi un attimo.... potrebbe dipendere dalla pillola? Dovevo aspettare ancora un pò prima di mangiare??

Grazie, intanto vedrò di fare una visita neurologica a Roma.

Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Alle 10 di sera, cioè alle 22?
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Attivo dal 2010 al 2012
Si....

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

potrebbe essere un effetto collaterale del farmaco, ne parli al medico prescrittore. I sintomi sono stati importanti? Quanto sono durati?
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Attivo dal 2010 al 2012
Non sono durati tanto...

Dopo un pò avevo ripreso a mangiare, ma comunque ero rimasto un pò teso, temendo che succedesse qualcosa... mi ero seduto sul divano a guardare la tv... e sono andato a dormire verso mezzanotte, Ora diciamo che va meglio...

Quindi potrebbe dipendere dal farmaco? Sul foglio illustrativo, alla voce "Avvertenze" avevo letto che poteva provocare sonnolenza e capogiri...






[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe dipendere dal farmaco, in ogni caso mi sembrano effetti non importanti e di breve durata.
Dr. Antonio Ferraloro