Possibile sclerosi multipla

salve, ho 18 anni e vorrei sapere qualcosa in più sul mio problema.
Qualche giorno fa mi è capitato un annebbiamento temporaneo della vista, soprattutto dall'occhio sinistro, come se mi mancasse "un pezzo di vista", nel senso che provando a leggere, vedevo le lettere a metà, e guardandomi allo specchio, di fatto non distingueva la mia pupilla . Dopo circa 10 minuti mi sono messo a letto per circa un'ora-un'ora e mezzo, e al risveglio non presentavo più disturbi visivi. Questo problema si è verificato circa 5-6 volte in tutto negli ultimi 2-3 anni. Ho notato un'ulteriore sintomo, ovverosia se chiudo l'occhio destro e guardo solo col sinistro, dopo qualche secondo inizia ad offuscarsi la visuale, e compare una grande macchia scura che circonda il punto che sto fissando, attraversata da linee luminose.
Ho effettuato una visita oculistica completa lo scorso ottobre, da cui è emerso che ho 10/10 di vista da entrambi gli occhi e non la retina non ha alcun tipo di problema.
Cercando di documentarmi in rete, ho notato alcune descrizioni che mi hanno messo in allarme (vedi sclerosi multipla). Mi sono reso conto di avere anche un pò di tremore al braccio sinistro e di sentirlo sento debole; questo ha aumentato la mia preoccupazione nei confronti di una possibile SM. Ho in programma PEV e RMN encefalo, ma sono piuttosto demoralizzato in quanto ho notato che guardando una scacchiera con l'occhio sx dopo un pò compare la macchia a cui ho accennato e non distinguo più le caselle. La macchia scompare muovendo la pupilla o strizzando l'occhio, ma poi si ripresenta ancora, portandomi a credere che non riuscirò a vedere lo spostamento dei quadrati tipico del PEV.
Volevo gentilmente sapere un'opinione di un esperto sul mio problema. Grazie!
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2k 23
Gentile Utente,

il problema va giustamente approfondito mediante gli esami che Lei ha menzionato (RM e PEV) ma una visita neurologica è ugualmente importante.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
buongiorno, ho appena svolto una visita neurologica. Il medico mi ha appunto consigliato questi esami. Mi ha misurato la circolazione a livello cerebrale, con un doppler transcranico, che è nella norma. Il neurologo ha accennato a possibili tumori al cervello, aneurismi, o, nella migliore delle ipotesi, delle emicranie oftalmiche. Lei ritiene invece che possa trattarsi, come io temo, di SM?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2k 23
Gentile Utente,

on line ovviamente non si può escludere nè confermare il Suo sospetto. Vanno giustamente eseguiti gli esami prescritti dal neurologo. Sull'esito della visita cosa Le ha detto lo specialista?
[#4]
dopo
Utente
Utente
Il neurologo è rimasto piuttosto sul vago. Ha detto che il fatto che l'esame della circolazione cerebrale fosse nei limiti è già qualcosa, anche se mi sembra di capire che non sia strettamente collegato al mio problema. Ritiene che i miei sintomi siano effettivamente rilevanti e mi ha prescritto gli esami. Il PEV è fissato per questo lunedi e la Rmn per venerdi. Il fatto che gli episodi della perdita temporanea di parte della vista siano di breve durata e siano ricorrenti da 2-3 anni almeno è significativo di qualche problema particolare?
Lo specialista non ha considerato molto la SM in quanto dice sia difficile accertarla. Io mi sono posto però un dubbio, perchè gli esami prescritti sono quelli specifici per la diagnosi della SM.
Grazie ancora!
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2k 23
Gentile Utente,

la RM encefalica non è specifica della SM (anche se nel sospetto di tale patologia è il primo esame da effettuare) ma è un approccio per potere visionare molte strutture encefaliche e potere quindi escludere molte patologie neurologiche, possiamo ritenerlo un esame generale molto importante.
I PEV invece sono più specifici per studiare le vie ottiche, anche nel sospetto di una neurite ottica.
Fortunatamente questi accertamenti sono a breve termine, pertanto l'attesa non dovrebbe essere particolarmente stressante.
Se Le farà piacere, può comunicarmi l'esito degli esami.

Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
ho purtroppo rilevato che il mio problema è che quando osservo un punto fisso solo con l'occhio sinistro, dopo qualche secondo si forma un grosso scotoma centrale nero, che sparisce se cambio il punto d'osservazione o se strizzo l'occhio, e successivamente si riforma. E' dunque alquanto probabile che i PEV daranno esito positivo? Può darsi che sia già da due anni che soffro di questo problema, perchè normalmente non me ne rendo conto.
Ho anche notato che quando sforzo l'occhio sinistro usando solo quello per guardare, successivamente per qualche minuto percepisco i colori in modo diverso rispetto all'occhio destro.
In ogni caso i PEV sono fissati x domani mattina, purtroppo mi sento male all'idea in quanto sono già preparato all'esito quasi scontato del test.
Volevo anche chiederle se questo scotoma centrale può ridursi e scomparire col tempo oppure è destinato a rimanere per sempre o anche ad espandersi.
Cordialmente
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2k 23
Gentile Utente,

non pensi ad un esito scontato dei PEV, non è detto, così come non è possibile rispondere all'ultima domanda perchè non sappiamo la causa del Suo problema. In generale Le posso dire che nella maggioranza dei casi questo disturbo regredisce fino a scomparire ma, nel Suo caso specifico, dipende dalla causa.
Affronti con fiducia e serenità questi esami.

Cordialità
[#8]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
ho effettuato questa mattina i PEV. Ecco il referto:
Pev Pattern
(Elettrodo esplorante in Oz, riferimento in FZ, terra alla mastoide. Tempo di analisi 250 ms. Pattern reversal check 0.70C/°; frequenza 2Hz, average su 64 eventi)
In entrambi gli occhi onda P100 identificabile e riproducibile, ad una latenza normale, di ampiezza e morfologia conservata. Tracciati morfologicamente ben strutturati.
Conclusioni: Pev pattern normali.

OD: ABS REL OS: ABS REL
0 71 -1,4 0 63 -3,1
1 97 17,1 1 100 16,7
2 160 -0,6 2 141 1,3

Mi è sembrato strano che il test sia durato 5 minuti o poco più, dato che avevo letto da più parti che l'esame richiedeva all'incirca mezz'ora.

Volevo gentilmente sapere qual è il suo parere a seguito dell'esito degli esami.
Grazie ancora!
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2k 23
Gentile Utente,

i PEV sono del tutto normali, si tranquillizzi.
Vede che l'esito non era scontato?!
Adesso faccia serenamente la RM e mi faccia sapere.

Cordiali saluti
[#10]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
ho effettuato la RM encefalo con contrasto ormai quasi un mese fa; l'esito è stato negativo, non è stato rilevato nulla di particolare. Sia il medico dell'ospedale sia il mio neurologo hanno confermato di non riscontrare nulla. Il neurologo ritiene che io non abbia alcun problema evidente, e siamo rimasti d'accordo che mi rivedrà a giugno. Mi ha anche effettuato un esame sulla circolazione sanguigna delle arterie cerebrali, rilevando che è nella norma, anche se non è lineare ma a "sbalzi", dicendo che questa cosa è tipica di soggetti alle prese con stati ansiosi.
Io ho cercato di tranquillizarmi un pò, solo che mi rimane sempre un pò di preoccupazione. Ad esempio mi capita spesso di avere dei formicolii negli arti, soprattutto alla gambe e ai piedi, spesso quando sono seduto al computer o magari in posizioni un pò scomode, che durano circa 2-3 minuti o magari anche meno. A volte mi capita di sentire come delle punture o dei pizzicorii nelle gambe, anche essi non di lunga durata.
Ultimamente mi capita spesso di avvertire un senso di disorientamento e di "assenza", di non essere ben presente con la testa, accompagnato a volte da giramenti di testa.
Volevo gentilmente sapere un suo parere sull'esito dell'esame e sulle sensazioni che avverto.
Grazie ancora.
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2k 23
Gentile Utente,

mi fa particolarmente piacere apprendere l'esito negativo della RM encefalica. Quindi si tranquillizzi perchè la SM è da escludere. Gli attuali sintomi potrebbero avere un'origine ansiosa.

Cordialmente
[#12]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
grazie della celere risposta. Riguardo ai frequenti giramenti di testa e a una sensazione di "assenza", ritiene che anche essi possono essere collegati all'ansia?
Sottolineo che il neurologo mi ha prescritto delle gocce di Elopram, in quantita abbastanza modesta, per aiutarmi un pò contro lo stress. Mi ha detto che possono causare sonnolenza; possono quindi centrare qualcosa con i momenti di deconcentrazione e disorientamento?
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2k 23
Gentile Utente,

è probabile che sintomi che riferisce dipendano dall'ansia. L'Elopram da quanto tempo lo assume e a quale dosaggio?
[#14]
dopo
Utente
Utente
da circa un mese 5 gocce ogni sera
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2k 23
Gentile Utente,

il dosaggio è basso, attenda qualche altra settimana e, persistendo i sintomi, avverta lo specialista che La segue.

Cordialità

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test