Utente
Buongiorno.
Non è me che riguarda questo consulto, ma la mia ragazza.
Da circa 1 mese (inizio gennaio 2011)lei ha gamba e braccio sx indolenziti, con formicolii (prima è iniziato il braccio e poi la gamba). Per qualche giorno anche la gamba dx, ma poi è subito passato.
A volte ha avuto anche dolore alla pianta del piede sx.
Il 17 gennaio, il suo medico curante le ha prescritto una risonanza lombo sacrale e questo è l'esito, copiato testualmente:
"R.M. RACHIDE LOMBO-SACRALE
Esame effettuato con scansioni coronali, sagittali (immagine pesate in T1 Spin-Echo e T2 FAST) ed assiali.
I diametri sagittali del canale e del sacco durale sono regolari, normale la morfologia del cono midollare e delle radici della cauda equina che decorrono regolarmente addossate alla parete posteriore del sacco durale.
Alterazioni disidratative ai dischi intersomatici del tratto distale del rachide con modesta protrusione postero-laterale destra in L4-L5 che realizza parziale impegno pre-foraminale omolaterale.
Non ulteriori segni di patologia discale né protrusioni od ernie nel restante tratto esplorato. Andamento scoliotico del rachide per concavità sinistra a fulcro nel tratto di passaggio dorso lombare."
Successivamente - il 16 febbraio - le prescriveva anche la risonanza cervicale con il seguente esito (anche questo copiato testualmente):
"R.M. RACHIDE CERVICALE
Ll rachide cervicale è stato valutato utilizzando le tecniche Spin-Echo e FAST con rilevamento del segnale in T1 e T2.
Sono state eseguite scansioni coronali, sagittali ( che esplorano anche la cerniera cranio-vertebrale ed il segmento dorsale superiore) e assiali.
Nei cordoni posteriori del midollo in sede paramediana sinistra proiettivamente all’altezza di C5 è apprezzabile un’area di alterato segnale caratterizzata da iperintensità nelle sequenze T2 pesate che si estende in senso cranio-caudale per circa 1 cm; il reperto è verosimilmente compatibile con lesione infiammatorio-demielinizzante; utile valutazione clinico-specialistica e a giudizio clinico RM encefalica con mezzo di contrasto.
Nessuna altra alterazione a livello cervicale, alle formazioni anatomiche della cerniera cranio vertebrale ed encefalo-midollare ed ai primi metameri di rachide e midollo dorsali.
Il segmento rachideo ha perso la fisiologica lordosi per assumere andamento rettilineo."
Si può parlare di Sclerosi Multipla?
Non riguarda me, ma la mia ragazza si stava riprendendo sempre più dallo shock della perdita della mamma per un cancro, avvenuta circa 1 anno fa.
Vedendo su internet, la sola supposizione della Sclerosi, l'ha profondamente demoralizzata ed impaurita.
Non escluderà ulteriori accertamenti (come nelle linee guida), ma vorrei intanto avere qualche informazione.
Rimanendo in attesa di Vostre risposte, ringrazio anticipatamente per la disponibilità fornita.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non si può parlare di SM soltanto in base alla RM cervicale. Faccia visionare le immagini ad un neurologo anche per una valutazione clinica. Poi faccia effettuare la RM encefalica con mezzo di contrasto anche alla colonna cervicale e segua le indicazioni successive che fornirà il neurologo.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio. Può sembrare ridicolo, ma posso chiederLe se, per la Sua esperienza, Lei ne ha già visti di questi esiti poi rivelatisi SM? Scusi per l'insistenza.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non deve scusarsi di nulla. Capisco perfettamente il Suo stato d'animo e l'ansia che La pervade.
Mi è difficile rispondere ala Sua domanda in quanto non conosco la situazione clinica della Sua ragazza non visitandola e quindi non potendo evidenziare la presenza o meno di eventuali alterazioni neurologiche.
Vi inviterei comunque a stare sereni in attesa dei prossimi accertamenti e visite perchè la presenza alla RM cervicale dell'alterazione riscontrata non necessariamente deve essere un prodromo di SM.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore. Facendo i dovuti scongiuri, da quanto ho letto in questi giorni, se per caso fosse la SM, in molti casi si può condurre una vita pressoché normale e longeva. Ma moralmente ora la mia ragazza é distrutta. Speriamo che il tutto si risolva per il meglio. Grazie per avermi ascoltato, scusi per questo sfogo. Ancora grazie.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Infatti, dice bene. Esistono delle forme di SM in cui si può condurre una normale vita lavorativa e di relazione.
Comunque ancora è del tutto prematuro pensare a queste cose.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro