Lesioni vascolari celebrali

Buon Giorno, scrivo per un consulto riguardo un esame che ho fatto. Soffro da molti anni di emicrania con aurea visiva, non ho mai fatto acuna indagine inquanto mia madre ne ha sempre sofferto e ho pensato fosse ereditario. Nel dicembre 2010 mi è capitato un evento anomalo, ricordo chiaramente l'inizio dell'attaco di emicrania ma da lì alle successive 4 ore non ricordo quasi nulla se non piccoli flash, mi ha trovato il mio compagno in casa in stato confusionale, non ricordavo nemmeno il suo nome, ho cominciato a ritornare in me dopo diverse flebo al pronto soccorso, dove mi hanno liquidata con la diagnosi di attaco di cefalea. (nessun indagine solo le flebo). Dopo questo evento ho deciso di farmi visitare al centro cefale di B.Trento Verona, dove mi hanno prescritto diversi esami da fare. Ho appena ritirato il primo risultato (RM cervello e tronco encef. + angio-Rm distretto vascolare intracranico) ed è per questo referto che chiedo un Vostro parere, dice così: "Il complesso verticolare è in asse, come di norma. Anche la rappresentazione degli altri spazi liquorali è nei limiti della norma. Alla sostanza bianca a sede periventricolare, da ambo i lati, si repertano degli spots di iperintensità del segnale in T2 e nella sequenza FLAIR, sono compatibili con esiti di pregresse lesioni vascolari stabilizzate, di lieve entità ( le lesioni hanno un diametro da pochi millimetri a circa 5 mm). Altra lesione con caratteristiche analoghe si reperta in corrispondenza del corpo striato di sinistra con maggior asse di circa 5 mm. Il corpo calloso è coma di norma. Come di norma le strutture del tronco encefalico.Lungo l'angolo ponto cerebellare non si riscontrano lesioni focali. No segni di sinusopatia. Quale rilievo accessorio, si segnala la presenza di alterazioni strutturali di natura dubbia lungo le pareti de faringe. Lo studio di particolare del poligono di Wills mette in evidenza sifoni carotidei di regolare calibro e decorso. Nella norma le principali diramazioni. Il circolo posteriore è nei limiti della variabilità individuale."
Non so se devo preoccuparmi per le lessioni vascolari, e per l'alterazione della faringe. Ho appuntamento con il centro cefalee ad aprile per portare gli esami posso aspettare o è il caso che le porti da qualche altro medico nel frattempo. Ringrazio in anticipo, buona giornata
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

alcune di queste alterazioni sono di frequente riscontro in soggetti emicranici. Tuttavia è opportuno fare visionare le immagini direttamente ad un neurologo per avere un parere attendibile. Comunque non è il caso preoccuparsi eccessivamente. Se ha la possibilità di anticipare la visita sarebbe preferibile.
In questi casi è sconsigliato l'uso di anticoncezionali orali (pillola) e di sigarette.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore la ringrazio molto per la sua tempestiva risposta. Porterò gli esami da uno specialista. Volevo farle un ulteriore domanda, è possibile che abbia altri attacchi come quello di dicembre? o secondo lei è stato un episodio isolato. Ho sempre fatto una vita molto attiva, ma il pensiero che mi ricapiti magari quando sono in autostrada mi preoccupa un pò. Cordiali saluti
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

purtroppo non è possibile stabilire se l'episodio di dicembre possa ripetersi o meno. Non può stabilirlo nessuno.
Le auguro sinceramente di no.
Comunque, se vuole, mi faccia sapere cosa Le dirà il neurologo.

Cordialmente