Area d'alterato segnale ad espressione centromidollare

Salve,ho appena ritirato RM e sono in ansia perche' incomprensibile e non so a quale specialista rivolgermi.Dato che ho subito ad aprile intervento in colonna lombare con posizionamento protesi (tipo viking)e ho continuato ad avere problemi con peggioramento nella part alta della schiena(tali problemi erano presenti gia' prima di quelli lombari),mi sono sottoposta a RM del tratto cervicale:.....nel contesto del midollo sup visibile e piu' prec nel tratto di rachide compreso dalla limitante somatica superiore del corpo vert di D3 ed estesa caudamente fino al limite di fine bobina e' possibile apprezzare un'area d'alterato segnale ad espressione centro midollare che vira nei vari echi come il liquor cui non corrisp aumenti volumetrici della corrisp corda modollare;tale reperto e' compatibile con un ampliamento liquorale del canale ependimale.Opportuno al fine di una migliore definizione dell'estensione caudale completam con studio del rachide dorsale.Niente di ril a carico della giunzione bulbo midollare,del midollo cerv e a carico del rim midollo dors che appaiono normali per morf e caratteristiche di segnale.si segnala tuttavia nelle immag sagittali dipendenti in sede intramidollare estesa dal III medio del corpo vert di C3 fino all'altezza del III medio del corpo vert di C4 una sfumata area di ipersegnale;tale reperto non suff confermato dalle immagini STIR ne dalle immag assiali riconosce pertanto in prima ipotesi una genesi di tipo artefattuale;opportuno tuttavia al fine di escludere con sicurezza ulteriori possibilita' follow-up.Seguono mod segni deg......Grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Utente,

dal referto Rm pare che ci sia un allargamento del canale ependimale che potrebbe anche essere congenito. Le immagini dovrebbero essere visualizzate da un neurologo al quale La rimando per una valutazione clinica. Sarebbe opportuno, come consigliato dal neuroradiologo, studiare la colonna dorsale in toto (Le consiglio anche di ripetere lo studio della colonna cervicale per una conferma o meno dell'immagine artefattuale, cioè un artefatto, un problema tecnico della macchina o un Suo leggero movimento durante l'esame).

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore per la tempestivita' nel rispondermi,seguiro' le sue indicazioni,ma volevo sapere se allargamento del canale ependimale vuol dire sirinomielia.Grazie ancora.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Utente,

si dovrebbe approfondire il caso mediante lo studio RM del midollo cervicale e spinale. Inoltre sarebbe anche utile una RM encefalica. Allo stato attuale non ci si può sbilanciare sulla natura del problema. L'assenza di aumenti volumetrici del midollo in corrispondenza della dilatazione è un elemento senz'altro positivo.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottore come avra' inteso volevo dire"siringomielia",comunque volevo chiederLe se il problema riportato sopra puo' essere la causa dei miei dolori alle spalle,dorso,collo e testa.Quest'ultimo mi sveglia la notte e se non provvedo tempestivamente con antinfiammatorio si innesca un meccanismo allucinante di nausea e vomito e dolore martellante.In piu' ho spesso giramenti di testa quando guardo in basso,senso di confusione e problemi di vista che non riesco a correggere perche'continuamente variabili.Grazie ancora e cordiali saluti.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Dimenticavo di dire che ho parestesie(soprattutto notturne)alle mani e alle gambe(soffro pero' di lombosciatalgia che l'intervento diposizionamento protesi L4-L5 non ha risolto)
[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Utente,

la cavità siringomielica è generalmente situata dietro l'ependima, invece nel Suo caso si parla di dilatazione del canale ependimale, pertanto, come Le dicevo, si deve approfondire la questione e non è possibile farlo in questa sede. La localizzazione della dilatazione, inoltre, escluderebbe che la sintomatologia possa originare da tale "anomalia" in quanto non sembrerebbe che ci sia compressione di strutture midollari, per es. corna posteriori.
Tutto ciò con tutti i limiti del consulto a distanza e quindi al buio.
Si affidi ad un bravo neurologo e mi faccia sapere.

Buon fine settimana