Utente 195XXX
buongiorno,
ho 42 anni e da quasi 3 anni ho dei disturbi che provo a sintetizzare di seguito:
inizialmente si trattava di dolori muscolari in zona lombare che m'impedivano di fare eccessivi sforzi, ma niente più; in seguito ho iniziato a soffrire di strane cefalee (mai in passato) ed i dolori muscolari si sono allargati ai glutei, inguine ed anche. dopo aver eseguito lastre al bacino e RM a schiena ed encefalo, si è escluso cause dovute ad ernie importanti ed a problematiche neurologiche al cervello.
I sintomi diventano anche degli irrigidimenti mandibolari, confusione, irascibilità, stanchezza, dolori a tutte le giunture e muscoli del corpo che si manifestano a tratti e poi spariscono. In seguito a visite neurologiche (da 2 differenti specialisti) ed in seguito a EMG agli arti si sono escluse malattie neurologiche importanti.
Nel frattempo (siamo all'estate scorsa) i dolori si sono allargati a tutta la schiena ed alla zona cervicale e, negli ultimi mesi, ho iniziato ad avere ansia, attacchi di panico e difficoltà respiratorie. I medici hanno cominciato a parlarmi di stress e di depressione: io non escludo questa possibilità, ma prima di seguire le loro indicazioni (6 mesi di Xanax) vorrei avere anche il vostro parere perchè il mio dubbio è che lo stress sia una conseguenza di qualcos'altro, visto che tutto è iniziato con dei dolori muscolari.
grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se le visite e gli esami effettuati sono negativi, dalla sintomatologia descritta è probabile un fattore ansioso all'origine della Sua sintomatologia. Anche i dolori muscolari e la lombalgia possono avere questa origine.
Ciò che non mi trova d'accordo è la terapia protratta per sei mesi con benzodiazepine (xanax) che oltre a potere causare dipendenza ed assuefazione non risolvono il problema in quanto agiscono soltanto da sintomatici.
Per questi problemi esistono altri farmaci che agiscono profondamente e la cui terapia va protratta nel tempo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 195XXX

la ringrazio per la celere risposta.
Sono pienamente d'accordo con lei, anche se il neurologo che mi ha prescritto lo Xanax diceva che il farmaco è perticolarmente indicato al rilassamento dei muscoli.
Mi informerò da un altro specialista per sapere se ci sono altri farmaci più adatti al mio problema.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo col fatto che lo xanax è indicato anche per un rilassamento muscolare, mi trovo contrario sui tempi eccessivi di somministrazione. In linea di massima una somministrazione per qualche mese associato ad un altro tipo di farmaco per un tempo prolungato riterrei che possa essere la soluzione migliore.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro