x

x

Perdita preoccupante della memoria

Gentili,

ho 25 anni, fino ai miei 18-19 ho potuto vantare una memoria efficientissima, al di sopra della media. Poco dopo ho cominciato a dimenticare cose elementari, come numeri di telefono da sempre noti, nomi, indirizzi. Il problema si è acuito da un paio di anni a questa parte. Nonostante abbia terminato gli studi brillantemente, la memorizzazione dei concetti implicava sforzi sovrumani, laddove mi son trovata più volte a dover rileggere la medesima pagina, affatto complessa, e dimenticarne i concetti nel giro di un paio d'ore. Ormai non ricordo neppure d'aver già visto un film e già qualche settimana dopo la visione è come se non fosse mai passato davanti ai miei occhi. Senza contare la completa incapacità di ricordare i numeri di telefono di mia madre e del mio compagno, che sono gli stessi da anni.
Non so se il dato possa essere utile o meno, ma mia madre soffre di epilessia.
Ho già fatto le dovute analisi neurologiche per stabilire se ho ereditato il disturbo, ma il risultato è stato negativo.
So che questo tipo di disfunzioni si attribuiscono spesso a stati ansiosi e/o depressivi, variabile che non mi sento di escludere, pur avendo una personalità estremamente forte e reattiva, predisposta alla positività. Tuttavia, non posso dire di aver avuto, o di avere, vita facile, e non escludo la possibilità di sedimentazioni dannose a livello subconscio.
Tuttavia, il problema è talmente profondo, che temo di non potermi appigliare ai soli fattori psicologici.
Aggiungo che l'unica situazione in cui la mia memoria eccezionale sembra rimanere impressionantemente sviluppata è l'ambito uditivo: qualunque melodia, nenia, cantilena, viene assorbita immediatamente, parole delle canzoni comprese.
Per il resto, il buio completo.
Aiutatemi, perchè non mi riconosco più.

Grazie in anticipo a tutti i professionisti del portale.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71k 2,2k 23
Gentile Utente,

come lei giustamente dice, alla Sua età la stragrande maggioranza di questi problemi sono dovuti a stress ed ansia. Pertanto le consiglio di effettuare una visita neurologica con test neuropsicologici per avere una visione più chiara del Suo problema.

Cordiali saluti ed auguri

Dr. Antonio Ferraloro