x

x

Iperdensità corticale temporale sinistra

Salve gentili dottori, Volevo chiedere un vostro parere. Giorno 29 ottobre a causa di svariati sintomi, sono andato al ps dove mi hanno fatto una tac encefalo. La tac è risultata negativa, tranne la segnalazione di un iperdensità corticale temporale sinistra. Mi hanno detto di approfondire con una rmn all'encefalo. Volevo sapere cosa comporta quest'iperdensità corticale temporale sinistra? Dato che non ho mai avuto traumi può essere una cosa congenità? Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

non è possibile stabilire la natura dell'iperdensità riscontrata alla TC. Infatti lo stesso neuroradiologo ha consigliato un approfondimento con RM.
Per quali sintomi si è recato al P.S.?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore buona sera e grazie per la risposta, purtroppo ormai è un mese che ho sintomi vari come stordimento cronico alla testa e sensazione di gamba strana come debole ma la forza non mi manca, ho fatto visita neurochirurgica risultata negativa. Però il neurochirurgo a seguito del referto della tac mi ha prescritto la rmn che farò mercoledì, io ho fatto presente del fatto che ho paura che fosse un esordio della sclerosi multlipa, però lui ha escluso categoricamente e l'hanno esclusa anche i medici del ps. Lei cosa ne pensa?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

non è possibile pronunciarsi su questa alterazione peraltro senza visionare le immagini. Effettui la RM ncefalica e, se vuole, mi faccia sapere l'esito.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno gentile dottore, le volevo chiedere a quanto ho capito la zona temporale sinistra del cervello controlla la parola e la comprensione giusto? Quindi non c'èntra nulla con i miei sintomi conferma?
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

la funzione del lobo temporale sx è molto più complessa e articolata. Comunque a prima vista l'alterazione non sembra correlata con i Suoi sintomi.

Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta, mercoledì farò la rmn sperando che non ci siano alterazioni gravi!!! Sono un pò preoccupato perchè penso alla sm!
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

stia sereno o mi faccia sapere l'esito dell'esame.

Cordialità
[#8]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, volevo porre un altra domanda ho 30 anni e purtroppo mi è venuto il terrore della sla! A tal proposito volevo sapere la sla porta da subito sintomi importanti? O può iniziare anche in modo subdolo? Come formicolio piccolo dolore o sensazione di gamba strana? In attesa della sua risposta la ringrazio anticipatamente.
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

la SLA inizia generalmente in modo subdolo, ma non dà dolore in quanto sono coinvolti i neuroni di moto e non quelli sensitivi.
Ha effettuato la RM enefalica?
[#10]
dopo
Utente
Utente
La effettuerò domani mattina, sperando che mi facciano capire qualcosa da subito in modo da potermi tranquillizare. Un altra domanda una semplice visita neurologica esclude la sla?
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

il sospetto di SLA è essenzialmente clinico, cioè si basa sulla visita neurologica, pertanto un'accurata visita neurologica negativa esclude la possibilità di SLA in atto.

Cordiali saluti
[#12]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore, allora dovrei stare tranquillo dato che mi hanno visitato 2 neurochirughi e 2 neurologi. Le farò sapere l'esito della RM. Buonasera.
[#13]
dopo
Utente
Utente
Dottore buonasera, ho effettuato la rmn all'encefalo purtroppo non ho il referto, ma parlando con il tecnico dato che mi ha visto preoccupato! Ha escluso si possa trattare di sm, e mi ha detto l'iperdensità che tu mi hai segnalato si vede benissimo e credo che sia un piccolo angioma che non dovrebbe portarti fastidio dovrai solo monitorarlo nel tempo. A questo punto non riesco a capire perchè mi sento sempre con la testa intontita e mi da fastidio la gamba anche se in modo molto subdolo dato che ho capito che questo angioma non è la causa dei miei sintomi. Lei cosa ne pensa?
[#14]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

preferirei attendere il referto dettagliato della RM enecaflica per cercare di capirne di più. Comunque anche a me aveva dato l'impressione che l'alterazione non fosse collegata ai sintomi descritti, come Le avevo risposto alla replica #5.
Quando lo avrà mi riporti l'esito della RM.

Cordialmente
[#15]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, le riporto di seguito l'esito della RM encefalo e tronco encef. con MDC.

Sono state eseguite sezioni sul piano assiale, saggittale e coronale; le immagini sono state ottenute con tecnica di Fast-Spin-echo T1 e T2 pesate, tecnica Flair e ripetute abche dopo infusione endovena di mdc. In fossa cranica posteriore IV ventricolo appare normale per forma e dimensioni.
Non si evidenziano aree di alterato segnale a carico degli amisferi cerebellari esaminati nè a carico del tronco cerebrale.
In regione sopra tentoriale il sistema ventricolare appare normale per forma e dimensioni.
Non si evidenziano aree di alterato segnale a carico del parenchima cerebrale esaminato. Normali gli spazi subaracnoidei della convessità cerebrale.
L'infusione endovena del mdc non determina enhancement patologici a carico del parenchima cerebrale esaminato e cerebellare. Si evidenzia un artefatto, da gradiente, a carico della giunzione dei seni; si segnala una probabile anomalia di sviluppo venoso a sede temporale sn.
Vorrei un suo parere e se per favore mi spiega l'ultima parte che non ho capito cosa possa significare. Grazie.
[#16]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

la RM encefalica è normale, stia tranquillo. La probabile anomalia di sviluppo venoso dovrebbe essere di tipo congenito e irrilevante significato patologico. Faccia vedere l'esame ad un neurologo, utile potrebbe essere l'esecuzione di un'Angio-RM dei vasi intracranici ma solo se il neurologo la ritenesse necessaria.

Cordialità
[#17]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta dottore, adesso però sono punto e a capo cioè i miei sintomi non c'entrano nulla con quello segnalato dalla rm e a questo punto non sò che fare! I fastidi continuano e non riesco a trovare un nesso tra dolorino gamba tipo sciatico e stordimento in testa. Lei cosa ne pensa cosa mi consiglia?
[#18]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

faccia visionare l'esame al neurologo, sarà lo specialista a consigliarLe cosa fare. Purtroppo a distanza non si può dire nulla di preciso non potendoLa visitare.

Cordiali saluti
[#19]
dopo
Utente
Utente
Dottore buonasera, sono stato dal neurochirurgo e dopo aver visto le immagini che come ha detto lei sono nella norma, visti i miei disturbi mi ha consigliato di fare un rx cervicale, e mi ha trovato a suo dire la mantibola spostata cosa che farò vedere al mio dentista. Dopo di che visti i dolori alla gamba, gli ho chiesto se era il caso di fare un analisi dei cpk ma lui mi ha detto di no perchè non ho dolori forti, cammino normalmente e corro quindi è inutile. Ora le mie domande sono:
1) è possibile che i miei disturbi come stordimento cronico e a volte giramenti di testa possono venire dalla mantibola spostata?
2) è giusto non analizzare i cpk dato che non ho dolori forti e cammino normalmente?
3) secondo lei non ha senso fare un emg degli arti inferiori?
[#20]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

1) può essere, più che dal dentista generico dovrebbe farsi visitare da uno gnatologo.

2) Penso che non sia necessario ma per Sua tranquillità può farlo (dopo qualche giorno di riposo).

3) Se non Le è stato consigliato, evidentemente non sono state riscontrate alterazioni degne di nota.

Cordialmente
[#21]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore e scusi se la disturbo ancora. Il punto è che i miei disturbi sono sempre li e non se ne vanno, visto che ieri ho avuto un bel mal di testa con vomito e non è il primo che mi viene cosi forte, ho deciso di farmi un rm alle cervicali per vedere se i miei fastidi possano venire da li. Detto questo, la gamba destra da sempre fastidio è noto che spesso mi fascicola la parte esterna del quadricipide destro uno 2 colpi e basta, poi mi fa male come se avessi lo sciatico infiammato ma giorni si giorni no. La mia domanda è:

Ma in caso di atrofia o distrofia muscolare alla gamba si noterebbe prima a occhio oppure prima appariranno sintomi come fatica a camminare o salire le scale o correre?
Ho sentito vari pareri e mi hanno detto fin quando cammini bene o corri non hai in atto distrofia o atrofia del musco.
La ringrazio in anticipo per la risposta.
[#22]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

in caso di malattie muscolari la sintomatologia deficitaria precede quella, come dice lei, visibile esternamente.

Cordialità
[#23]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore, quindi per vedere la salute dei miei muscoli e dare un origine al fastidio nonchè fascicolazioni sporadiche, lei mi consiglia un emg agli arti inferiori?
[#24]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

l'EMG è un esame indicato per sospetta patologia muscolare e dei nervi periferici.

Cordiali saluti
[#25]
dopo
Utente
Utente
Scusi dottore ma devo farle un altra domanda. Le chiedo un ernia del disco o una discopatia può provocare una denervazione?
[#26]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

sì, un'ernia discale voluminosa può provocare denervazione.

Cordialmente
[#27]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore buonasera, alla luce delle domande che ho fatto sopra e vista la mia sintomatologia cioè:
Ho la gamba destra dolorante sopratutto la zona del muscolo vasto laterale del quadricipide, soprattutto ho fascicolazioni sporadiche in quel punto alcune doloranti, non dolore forte ma fastidioso! Secondo lei può indicare una sofferenza neurogena? Può essere sintomo di una patologia grave?
[#28]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

può essere un dolore neuropatico. Per il resto non è possibile fare una valutazione a distanza.

Buona serata
[#29]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, ho eseguito una rm cervicale con il seguente risultato:

Assensa di aree di alterato segnale a carico della giunzione bulbo-midollare, del midollo cervicale esaminato e del tratto di passaggio cervico-dorsale.
Fenomeni di natura spondilosica a livello della limitante superiore di c5.
Minima protusione discale a sede posteriore mediana, interessante soltanto lo spazio subaracnoideo anteriore con associata piccola osteofitosi marginale, a livello del tratto di passaggio di c4 c5.
Sostanzialmente conservato il diametro del canale spinale.

Mi può spiegare cosa significa? E se quanto scritto sopra può giustificare lo stordimento cronico che ho?

Grazie!
[#30]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

premesso che non è possibile una valutazione senza vedere le immagini, mi pare non molto probabile che lo "stordimento" dipenda da questo problema.
Praticamente Le è stata riscontrata artrosi cervicale.
Faccia visionare le immagini al medico che ha prescritto l'esame.

Cordialità
[#31]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta. Beh a questo punto non riesco a capire da dove viene questo stordimento! Ma invece per la minima protusione e l'osteofitosi che mi dice?
[#32]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

la minima protrusione, in atto, non dovrebbe creare problemi, mentre l'osteofitosi è una manifestazione dell'artrosi per cui La rimando all'ortopedico.

Cordiali saluti
[#33]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, le scrivo di nuovo per avere un consiglio. Visto che il problema alla gamba non si risolve ho effettuato un emg arti inferiori risultata completamente negativa, ovviamente la neurologa che ha effettuto l'emg mi ha fatto anke una piccola visita e non ha riscontrato nulla di anomalo mi ha prescritto solo delle pastiglie di calcibronat forse perchè mi ha visto molto teso.

I miei fastidi alla gamba continuano come senso di bruciore, dolori muscolari e fascicolazioni sporadiche al quadricipide. In più ho sempre uno stordimento cronico accompagnato da una leggera stanchezza che viene e che và.

A questo punto non sò cosa pensare ne cosa fare! Mi potrebbe dare un consiglio? Potrebbe indicarmi uno specialista in grado di risolvere il mio problema? Ortopedico? Fisiatra?
[#34]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

potrebbe essere utile un consulto fisiatrico.

Cordialmente
[#35]
dopo
Utente
Utente
Un altra domanda dottore, con gli esami che ho fatto e le visite si può escludere una malattia neuromuscolare anche in fase iniziale?
[#36]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

mi pare che l'hanno esclusa i medici che l'hanno visitata.
[#37]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, le volevo chiedere se avendo effettuato l'emg a distanza di mesi 3 dai miei sintomi e avendo esaminato i muscoli retto femorale, tibiale anteriore, estensore delle dita, e flessore dell'alluce. In caso di una qualsiasi malattia neuromuscolare in atto doveva uscire anche una piccola anomalia? O è il caso di ripeterla a distanza di tempo? Grazie per la risposta.
[#38]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

se ci fosse stato un problema neuromuscolare dopo tre mesi sarebbe stato evidenziato dall'EMG. E poi anche la visita neurologica è stata negativa.

Cordialità
[#39]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, scusi se la disturbo ma sono preoccupato perchè giorno 19 dicembre per pura curiosità controllo i cpk ed erano 186 in un range che va da (0-171) ho pensato che era normale perchè avevo fatto attivita sportiva 2 giorni prima. Adesso l'ho rincotrollato dopo 15 giorni di assoluto risposo ed è 211! Sinceramente sono molto in ansia perchè non pensavo salisse io ho sempre i miei fastidi alle gambe come formicolii e bruciori. Cosa posso fare? Ho fatto tutti gli esami del caso ma non è uscito nulla!
[#40]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

l'aumento è irrisorio e non viene preso in considerazione come valore patologico per sospettare importanti patologie muscolari.

Cordiali saluti
[#41]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta, quello che mi ha preoccupato è questo aumento non giustificato visto che non ho fatto nessun tipo di attività sportiva.
[#42]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, volevo fare una domanda in quanto sono molto curioso. Il neurologo controlla spesso il trofismo dei muscoli per vedere se c'è atrofia in atto, volevo sapere come fate? Esiste un metodo preciso? Perchè non tutti eseguono questo esame durante la visita?

Grazie per l'eventuale risposta.
[#43]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

il rilevamento del trofismo muscolare è una parte importante della visita neurologica e la maggior parte di noi lo esegue sistematicamente durante l'esame neurologico. Non c'è una tecnica precisa, ognuno di noi si basa sulla propria esperienza.

Cordialmente
[#44]
dopo
Utente
Utente
Quindi anche visivamente senza palpare? Credo che un atrofia si dovrebbe vedere giusto?
[#45]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Già visivamente si può apprezzare ma personalmente concludo l'esame con la palpazione.
[#46]
dopo
Utente
Utente
Quindi anche visivamente senza palpare? Credo che un atrofia si dovrebbe vedere giusto?
[#47]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Le ho già risposto affermativamente.
[#48]
dopo
Utente
Utente
Scusi dottore ma sarà stato un problema tecnico la domanda l'ho fatta 1 volta sola. La ringrazio adesso ho tutto più chiaro, anche se credo che con un atrofia in atto si vedranno anche altri sintomi come astenia, o camminata spastica o altro.
[#49]
dopo
Utente
Utente
Scusi dottore ma sarà stato un problema tecnico la domanda l'ho fatta 1 volta sola. La ringrazio adesso ho tutto più chiaro, anche se credo che con un atrofia in atto si vedranno anche altri sintomi come astenia, o camminata spastica o altro.
[#50]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, volevo come sempre dei chiarimenti perchè ormai io non ci sto capendo più nulla sul mio stato di salute. I miei sintomi dopo l'emg sono un pò peggiorati perchè prima dava fastidio solo la gamba destra adesso anche la sinistra, ho un dolore che è difficile spiegare, un dolore urente che sembra un freddo intenso in più spesso se passo la mano sento come mille spine, a tutto questo a volte si aggiungono formicolii e fascicolazioni sporadiche, se sto troppo seduto il dolore aumenta e si irradia anche per la schiena e certe volte lo sento anche alle braccia una cosa assurda, tanto e vero che mi devo alzare e camminare.

Ho eseguito un rm lombo-sacrale ed è negativa! No ernie, no protusioni niente di niente forse una leggera lordosi ma non credo possa giustificare i sintomi.

Mercoledì ho prenotato una visita da un noto neurologo della mia città, spero mi possa aiutare perchè mi creda che non vivo più, la notte dormo male e il dolore mi perseguita 24 h su 24 h.

Un altra cosa che forse ho notato che ci sono delle piccole variazioni muscolari ho notato come un bozzetto duro al tatto che sembra una contrattura. Non le nascondo che sono davvero preoccupato perchè penso a qualcosa di grave che piano piano sto spuntando fuori e solo il tempo possa fare la diagnosi.

La mia domanda è una neuropatia non si dovrebbe vedere all'emg? Può essere che dalla prima emg cioè fatta il 25 novembre il quadro sia cambiato cosi velocemente?

Grazie per le risposte se ha dei consigli li accetto volentieri!
[#51]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore nessun congislio?
[#52]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

le neuropatie periferiche vengono rilevate all'EMG. Nel Suo caso non saprei darLe delle indicazioni senza una visita diretta. Comunque ha già la visita neurologica prenotata per mercoledì, mi faccia sapere cosa Le dirà il collega.

Cordiali saluti

[#53]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore le scrivo per informarla sulla situazione. La visita neurologica è andata bene cioè l'esame è normale. Il neurologo non mi ha prescritto nessun ulteriore esame, mi ha detto solo di andare a fare una terapia di postura e stiramento dei muscoli perchè ho molte contratture e quasi sicuramente i miei problemi derivano da li.

Almeno adesso sono più tranquillo. In fine mi ha detto di non fissarmi troppo con malattie e cose varie perchè se no è costretto a darmi una terapia con farmaci tipo ansiolitici ecc.

La ringrazio per il tempo e le risposte che mi ha dedicato.
[#54]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

mi fa piacere che la visita neurologica sia risultata negativa.
Adesso si tranquillizzi e segua le indicazioni del neurologo.
La ringrazio per l'aggiornamento.

Cordialmente
[#55]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, ho effettuato la terapia prescritta dal neurologo ossia fisioterapia ma con scarsi risultati. Adesso non convinto dei miei sintomi ho chiesto un parere ad un reumatologo ma è stato solo un colloquio visto che è il padre di un mio amico. Ho descritto tutti i sintomi e il fatto che ormai sono presenti da 6 mesi, lui è stato molto attento e mi ha chiesto il valore dei cpk che il mio è 211. A questo punto mi ha consigliato una serie di esami del sangue per vedere se fosse possibile una polimiosite in atto. Le volevo chiedere se fosse polimiosite dalla visita neurologica sarebbe emersa qualcosa? E se per caso sà che tipo di esami del sangue dovrei fare?
Le scrivo perchè mi fa piacere tenerla aggiornata.
[#56]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

in caso di polimiosite alla visita neurologica dovrebbe evidenziarsi un deficit di forza agli arti e a volte un'atrofia muscolare, maggiormente nelle fasi avanzate.
Tra gli esami del sangue importanti sono gli indici di infiammazione come VES e PCR e gli enzimi muscolari come la CPK. Anche l'EMG nel sospetto di polimiosite è un esame particolarmente indicato. Per ultimo anche la biopsia muscolare.

Cordialità
[#57]
dopo
Utente
Utente
Buona sera dottore. Le riscrivo di nuovo per un consiglio dopo la visita neurologica negativa ho fatto anche quella reumatologica con tutte le analisi del sangue del caso e che sono risultate negative. Il punto è che le fascicolazioni e sensazioni sgradevoli ai muscoli delle gambe e braccia non passano anzi ci sono giorni che sono insopportabili. Secono lei dovrei ripetere l'emg? Non ho cali di forza ma sempre queste sensazione strane come se i nervi tirassero. Ormai sono 8 mesi che sono pieno di sintomi strani.
[#58]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

quando ha effettuato l'EMG? E la visita neurologica? Cosa aveva ipotizzato il neurologo? Nell'ultimo post prima parla di fascicolazioni, poi invece di nervi che "tirano", quale dei due sintomi è in atto presente?
[#59]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta! L'emg l'ho fatta il 25 novembre negativa solo arti inferiori, la visita neurologica l'ultima il 18 gennaio, il neurologo aveva ipotizzato problemi legati a contratture e postura. Per quanto riguarda i sintomi ho sia fascicolazioni che sensazioni che tirano i nervi, vorrei aggiungere anche sensazioni strane come vermi che camminano all'interno dei muscoli. Che fare? Domani andrò da un fisiatra per curare una brutta cervicobrachialgia che mi sta distruggendo magari gli dico tutto a lui?
[#60]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

certamente, può riferire tutto al fisiatra. Comunque, per Sua sicurezza, un'EMG agli arti inferiori potrebbe effettuarla.

Cordiali saluti
[#61]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, il fisiatra mi ha dato la terapia per la mia cervicobrachialgia. Ho chiesto per le fascicolazioni e il male che sento alle gambe lui mi ha detto fin ora se esami e visite sono negative, potrebbe trattarsi di un problema di postura. Ora io vorrei capire una cosa, ho fatto anche una visita posturologica con tanto di pedana ecc, il dottore ha visto che carico più a destra e mi ha detto che il mio problema principale deriva dalla mantibola un pò spostata. Onestamente sfido chiunque ad avere una corretta postura sulla pedana o a non avere piccole disimetrie fisiche. La mia domanda è con un rm lombo sacrale negativa solo un pò di lordosi, come posso avere tutti questi fastidi alle gambe e alla schiena? Io sono scoraggiato e mi secco a tornare nuovamente dal neurologo per farmi dire sempre le stesse cose come ansia e stress, anche perchè non sono stressato al massimo scoraggiato per non avere mai una risposta concreta. Vorrei tanto un suo consiglio la ringrazio.
[#62]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

è difficile darLe un consiglio dopo avere girato per specialisti, ognuno ha fornito un parere diverso dopo averLa visitata e dopo avere visionato gli esami effettuati. On line non è possibile darLe altre risposte concrete a parte il fatto di un'eventuale ripetizione dell'EMG.

Cordialmente
[#63]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore volevo farle delle domande. A seguito della terapia prescritta dal fisiatra ho scoperto di avere delle grosse contratture al collo e alla scapola destra tutto questo causa un dolore e anche formicolio della scapola e in tutto il braccio e la mano soprattuto il mignolo.
Le mie domande sono è possibile che queste contratture diano fastidio ai nervi e in particolare al nervo ulnare?
E poi con tutte queste contratture che ho al collo e scapola e ne ho indivuato un altra al quadricipite sinistro, è possibile che il mio sistema nervoso periferico stia impazzendo e non riesce più a controllare con perfezione i muscoli?
[#64]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

si tranquillizzi e non si faccia troppe domande perchè rischia di fare diventare il Suo problema un'ossessione. Si è rivolto al fisiatra, si lasci seguire da lui che certamente saprà indirizzarla al meglio. Il Suo sistema nervoso non sta impazzendo, si rassereni. Faccia la terapia prescritta ed abbia un pò di pazienza. I farmaci per potere agire hanno bisogno di tempo.

Buon fine settimana
[#65]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore sò che non è la sua specializzazione però volevo fargli leggere il referto dell'ecografia che ho effettuato di testa mia visto che il dolore non passa alla spalla. Ecco il referto:

L'esame alla spalla destra ha evidenziato alterazione (flogistica) ecostrutturale del t. sovraspinato; concomita versamento peri-tendineo, come si osserva negli stati reattivi.

Piccola raccolta endo-articolare.

Nulla da segnalare al t. sottospinoso, sottoscapolare e piccolo rotondo.

Segni di flogosi anche a carico del t. capolungo e capobreve del bicipide con versamento peritendineo consensuale in sede inserzionale.

Ipsessimento del pannicolo sinoviale con iper-afflusso vascolare.

Iniziale distensione della borsa sub-acromiondeltoica.

Non lesioni muscolari, in atto, ecograficamente apprezzabili.

Ovviamente lunedì farò vedere il tutto al fisiatra. Ma come mai ho anche un fastidio al dito mignolo della mano e una fascicolazione al muscolo abduttore dello stesso? Può essere anche lui irritato? Grazie mille!
[#66]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

dovrebbe porre il quesito ecografico nella sezione "Ortopedia" di questo stesso sito dove i colleghi Le potranno dare le informazioni che desidera.

Cordialità
[#67]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore Ferraloro, volevo chiedere una delucidazione. Ma in malattie neurodegenerative come la sla, l'esame emg segnala solo la denervazione o anche la velocità di conduzione dei nervi è rallentata?

Grazie!
[#68]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

nella SLA le alterazioni EMG tipiche sono i potenziali di fibrillazione, onde acute positive, potenziali di unità motoria (PUM) di durata e ampiezza aumentate, aumento dei potenziali polifasici che indicano una una denervazione acuta e cronica.

Cordiali saluti

[#69]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, mi rivolgo a lei per capire una cosa. Da tempo ormai sto combattendo con un dolore che parte dal collo esattamente nella scapola destra, prende anche la spalla e scende giu per il braccio. Dopo varie terapie nulla funziona, 2 settimane fa sono stato visitato da un chirurgo della spalla che dopo aver eseguito la visita (negativa) quini riflessi arti superiori normali prove di forza normali esaminando i vari distretti muscolari. Ovviamente quando faccio sforzi mi fa male il braccio e la scapola interessata. Alla fine l'ortopedico non ha dato peso alla spalla che a suo dire c'entra poco ma si è soffermato sulla minima protusione che si trova in c5. Le volevo domandare una protusione in c5 anche se minima può causare un dolore nel sottoscapolare? Il muscolo sottoscapolare è innervato dalle radici c5?

Grazie come sempre!
[#70]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

una minima protrusione senza conflitto radicolare generalmente non dà una sintomatologia di questo tipo.

Cordialmente
[#71]
dopo
Utente
Utente
Ecco il problema è questo, di tutti gli specialisti contattati da neurologi, fisiatri e ortopedici ogni volta c'è chi dice che la protusione c'entra con la sintomatologia c'è chi dice che non c'entra. Ma io dico le immagini della rm sono ad interpretazione personale? E un altra domanda come dicevo sopra alla replica 69, la protusione in c5 in caso di peggioramento visto che la rm risale a novembre 2011 può causare dolore alla scapola?
[#72]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

in caso di conflitto radicolare è possibile. Le varie interpretazioni che ha avuto finora sono dovute alle diverse esperienze personali degli specialisti contattati. In medicina è un fatto normale che ci possano essere vedute contrastanti.

Cordialità
[#73]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, come sempre le scrivo per avere dei chiarimenti in merito. Dopo aver effettuato la cura data dallo specialista della spalla che purtroppo non ha dato esito positivo ho sentito lo specialista il quale non avendo elementi validi per fare una diagnosi, mi ha prescritto emg arti superiori, rm cervicale e rm spalla destra cosi da poter fare una diagnosi precisa. La mia domanda è con questi esami alla mano è sufficiente poter stabilire patologie più rare come la parsonage turner e l'egresso toracico?
[#74]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

per la S. di Parsonage Turner gli esami prescritti sono sufficienti, invece per la S. dell'egresso toracico potrebbe essere utile anche un RX cervicale e un ecodoppler TSA e dell'arteria succlavia e radiale. Comumque faccia gli esami prescritti e poi si vedrà.

Cordiali saluti
[#75]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, la volevo informare che ho effettuato l'egm arti superiori è risultata completamente negativa, soffrendo anche di fascicolazioni sparse ho effettuato anche il test per la spasmofilia ed è negativo. Il neurologo mi ha detto però che un emg negativo non esclude problemi al tratto cervicale conferma? Il 5 settembre ho la rm cervicale e della spalla destra cosi come ordinata dall'ortopedico.
[#76]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

certamente un'EMG negativa non esclude problemi al tratto cervicale della colonna vertebrale. Faccia le RM prescritte.

Cordialmente
[#77]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, ho fatto le rm prescritte dall'ortopedico, la cervicale è ok, la spalla cosi cosi c'è qualche tendinite ma nulla di grave! Siccome il mio fastidio continua, ma soprattutto è fisso sul romboide destro e lo scaleno del collo, e visto che ho notato una riduzione dello stesso come tono. Volevo sapere, per diagnosticare una patologia del nervo toracico gli aghi dell'emg dove si mettono? Che muscoli si devono testare?

Io adesso sono seguito in un centro di fisioterapia, ma siccome le tendiniti che riporta il referto come propagazione del dolore non corrispondono al romboide e quindi ne volevo parlare con la fisiatra che mi segue per considerare anche questa ipotesi. La ringrazio per la risposta.
[#78]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

non faccia autodiagnosi e si affiidi al Suo fisiatra di fiducia.
Infatti il nervo toracico lungo innerva il muscolo dentato anteriore e non il romboide e gli scaleni.
Lei ha bisogno di un'accurata visita fisiatrica per un primo inquadramento diagnostico, sarà poi lo specialista che potrebbe prescrivere eventuali esami diagnostici.
Faccia anche una visita ortopedica considerato che sono stati riscontrati problemi alla spalla.

Cordialità
[#79]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, visite tutte fatte sia fisiatrica che ortopedica. Terapia già prescritta e che sto seguendo con scrupolo. Il problema è che l'ortopedico chirurgo della spalla non si spiega questo dolore cronico ormai al romboide e al collo!
[#80]
dopo
Utente
Utente
Però dottore volevo capire meglio. Allora il nervo toracico innerva il dentato anteriore, però crea scapola alata giusto?

Se ci fosse stato un problema a questo nervo, da un emg agli arti superiori che ho fatto a luglio qualcosa sarebbe dovuto emergere?
[#81]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

un deficit del dentato anteriore può provocare scapola alata, come pure un deficit del trapezio.
Un'EMG degli arti superiori non può valutare queste situazioni.
Non si crei problemi da solo e si affidi agli specialisti indicati.

Cordiali saluti

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio