Utente 220XXX
Gentili dottori,
vorrei chiedere chiarimenti riguardo al mio mal di testa e ad altri sintomi. Sono una studentessa e da quando ho iniziato questo anno scolastico, ho iniziato ad avere vari problemi tra cui un mal di testa che mi viene spesso. Ogni tanto, come ora e da tutta la settimana, oltre al mal di testa provo sonnolenza e un irrigidimento della fronte che però passa subito. Mi capita spesso ormai. Soprattutto il mal di testa e l'irrigidimento alla fronte. Sono una persona ansiosa. Questi sintomi possono quindi ricondursi all'ansia o allo stress?
In attesa di una risposta,
ringrazio per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'ansia e lo stress potrebbero essere una causa del Suo problema, come anche una cefalea di tipo tensivo che può essere scatenata dallo stress o da posture prolungate. E' chiaro che una diagnosi a distanza non è possibile farla. Se il problema dovesse persistere o essere fastidioso impedendo lo svolgersi delle comuni attività della vita, sarebbe opportuno rivolgersi al Suo medico curante o ad un neurologo.
Stia comunque tranquilla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 220XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la risposta.
Adesso sto notando un altro sintomo. Perdoni il disturbo che le sto causando ma mi preoccupo veramente. Mi si sono irrigidite le guance proprio verso il labbro superiore e sopra di esso quindi sotto al naso. E' durato circa 2-3 minuti e poi è sparito. Ciò è ancora riconducibile a quanto è stato discusso precedentemente?
Ancora grazie per l'attenzione.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

potrebbe anche essere una somatizzazione ma ovviamente on line non è possibile stabilirlo con esattezza.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro