Utente 242XXX
salve dottori,sn un ragazzo di 24anni vi volevo un po descrivere i miei sintomi per avere un vostro parere che mi fa sempre piacere visto che sono disperato e sto pensando di continuo al suicidio.cercherò di riassumere anche se è difficile.fino a 3 anni fa godevo di buona salute ero abitudinario bevitore di alcol,forse per la mia debolezza nell'affrontare i problemi,mi rifugiavo nell'alcol.a casa mia era sempre un casino ogni volta che tornavo ubriaco venivo preso e portato con la forza all'ospedale mio padre e medico in pensione e mi venivano date medicine contro la mia volontà pillole e iniezzioni intovene.e venivo spesso picchiato da mio padre vicini di casa e carabbinieri.forse queste violenze possono avermi recato disturbi,cmq quel periodo ho iniziato a soffrire di attacchi di panico cosi li chiamano.un giorno dopo l'ennesima sgridata di mio padre mi sono preso a pugni in testa da solo sulla fronte ho avuto un fortissimo mal di testa per 15 giorni circa in quei giorni ho avuto febbre pure,finchè quel 1 gennaio 2010 avevo la febbre a 39 3 mezzo con questo mal di testa terribbile avevo messo una fascia in testa x contenere il dolore ho avuto il mio primo attacco di panico.adesso a distanza di 2 anni sono stato sempre peggio.adesso mi sono rinchiuso in casa di circa un anno senza piu uscire.per paura perche ho sofferto di tachicardie parossistiche a 200.anche una qualsiasi emozione o rabbia adesso mi provoca questa tachicardia fortissima,in piu ho queste vene che mi pulsano fortissimo nelle tempie sopratutto e fitte di dolore anche sempre in quelle zone.ho fatto risonanza magnetica ultimamente ma era negativa.ero anche riuscito a registrare in pronto soccorso una tachicardia di quelle all'ospedale che poi il medico di guardia ha fatto sparire senza aver consulto dal cardiologo.io forse piu che ad un neuorologo questa storia dovrei raccontarla ai carabinieri ma mi farebbe piacere avere un consulto su queste vene che mi saltano a volte anche per tutta la giornata in testa e queste fitte di dolore alle tempie e alla nuca.un saluto.a presto

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le "vene che pulsano" sono visibili all'esterno o è Lei che avverte questa sensazione? Inoltre, ha una diagnosi relativa al mal di testa che riferisce? Sta effettuando qualche terapia di tipo psichiatrico? Circa quest'ultimo aspetto Le consiglio di postare il consulto anche nella sezione "Psichiatria" di questo sito in quanto molti aspetti della Sua descrizione sono di competenza psichiatrica.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 242XXX

le pulsazioni sono percepibili al tatto nella zona dell'arteria temporale quasi sempre nello stesso punto e a volte mi durano anche tutta la giornata recandomi parecchio fastidio,non sono sincrone al battito cardiaco ma salta a caso diciamo.dandomi 2 o 3 botte velocemente poi si ferma e riprende dopo alcuni secondi o un minuto o poco piu.ieri sera invece ero molto impaurito perche aveva preso a saltarmi dall'altro lato della tempia me lo ha fatto 4 o 5 volte fortissimo mi sono visto allo specchio e mi pare che si vedesse anche che saltava.mentre i dolori sono fitte di pochi secondi.io ho fatto diversi esami, encefalogramma negativo e risonanza,volevo sapere se ci sono altri esami che potrei effettuare secondo lei.grazie saluti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con tutti i limiti del consulto on line, non penso che ci sia da preoccuparsi. Comunque una visita neurologica la riterrei opportuna. In ogni caso si faccia seguire anche da uno psichiatra per affrontare anche il disagio psichico che traspare dalle Sue parole. Ancora è giovanissimo, mi ascolti e non si lasci andare.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 242XXX

cmq volevo dirle che non sto seguendo cure pschiatriche e non sto prendendo nessun farmaco,oggi di nuovo ho avuto queste continue pulsazioni alla tempia vicino l'orecchio.,tempo fa sono stato in ricoverato all'ospedale alla neurologia perche avevo disturbi alla vista ed ho tutt'ora e mi hanno fatto parlare con degli psichiatri pure i quali mi hanno assegnato paroxetina e lyrica,non li ho presi perche ho visto che possono portare tachicardie e io sono terrorizzato dalle tachicardie è questo il motivo principale perche mi sono rinchiuso in casa per un anno,mi chiedevo pure se potessi avere una qualche forma di epilessia visto che a volte ultimamente sto avendo degli improvvisi tremori e difficolta nei movimenti delle mani sopratutto e intorpidimento alla faccia e in quei momenti non riesco nemmeno a parlare bene.grazie a risentirla.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

che Lei venga seguito da uno psichiatra e poi ne condivida le scelte è fondamentale. Il chiudersi in casa o in se stessi certamente non migliora il problema anzi lo accentua e riduce la Sua qualità della vita.
In merito all'eventuale ipotesi epilettica, con tutti i limiti del consulto on line, mi sembra poco probabile.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro