x

x

Problemi nell'apprendimento enelmantenere memorizzati le nozzioni apprese

Salve,mi chiamo Salvatore, fin da piccolo ho avuto problemi nell'apprendere e nel mantenere inpresso in memoria quello che inparavo,ricordo che in prima e seconda elementare non ho avuto difficoltà nell'imprare a leggere e a scrivere poi inprovvisamente ho cominciato ad avere enormi difficoltà e questo mi ha procurato enormi problemi soprattutto nel lavoro,è come se la mia mente fosse un foglio su cui non si riesce a scrivere, riuscivo a inparare una pagina a memoria anche se con difficoltà, ma se ascoltavo una lezione in classe e mi veniva fatta una domanda molto spesso non ricordavo quello che avevo appena sentito,ho letto della memoria a breve e lungo termine e credo che il mio problema sia li.
fin da piccolo ho avuto problemi con la circolazione sanguigna a causa di vene chiuse e varici a gli arti inferiori, questo potrebbe aver influito nell'afflusso di ossigeno al cervello e allo corretto sviluppo della memoria?
Questo problema ha segnato negativamente la mia vita soprattutto nei rapporti con gli altri, ho letto di questo farmaco anche nel vostro forum ( Piracetam ) e volevo sapere se potrebbe aiutarmi, ho se c'è una qualche cura per aiutarmi.
Mi scuso per essermi dilungato e spero di essere stato corretto nel esprimermi.
Grazie.
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7k 193 52
Caro paziente,
credo non si sia prolungato affatto, anzi. Lei dice che questo problema la afflegge dai primi anni di scolarità ed ha continuato a condizionare la sua vita lavorativa. Avrà, ritengo, effettuato visite specialistiche ed accertamenti strumentali giacchè parla di problemi di circolazione sangiugna, di vene chiuse che potrebbero aver influito sull'apporto doi ossigeno al cervello...ecc. Qualche idea mi balena in mente ma avrei bisogno di maggiori dettagli. Circa il trattamento farmacologico di cui parla, una regola aurea che ritengo possa essere condivisa anche dagli altri colleghi è semplicemnte quella che prevende prima la formulazione di una diagnosi e poi la instaurazione di una terapia adeguata al caso.
Cordialmente

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dr. Otello Poli, la ringrazio per la sua risposta, riguardo alle patologie di cui le ho scritto quella venosa mi è stata diagnosticata a circa 20,25 anni, quando sono comparse varici e vene varicose a gli arti inferiori,poi più in seguito dopo un eco doppler mi fu detto che il mio sistema circolatorio inferiore non era dei migliori,parlando con il mio medico del fatto che quando tenevo le braccia alzate per un po di tempo tipo per sollevare qualcosa, sentivo come se il sangue scorresse all’indietro e mi disse che potevo soffrire di ritorno venoso.
Dopo un po' di tempo ho effettuato un elettroencefalogramma risultato normale, per un certo periodo ho assunto delle compresse ( BROSS) perché in quel periodo quando cercavo di ricordare qualcosa in particolare mi venivano dei mal di testa tremendi, quelle compresse mi furono date da uno psicologo a cui mi rivolsi in un momento di disperazione, mi disse che servivano per aumentare l,afflusso di sangue al cervello e devo dire che dopo un certo tempo non ho avuto più quei mal di testa anche se non ho risolto completamente il problema .
Leggendo su internet della memoria a breve e lungo termine e dell' ippocampo ho pensato che la causa del mio problema poteva essere stata la mancanza del giusto afflusso di ossigeno al cervello a causa della cattiva circolazione nell’età dello sviluppo, poi ho letto del piracetam e dei suoi effetti sulla memoria e devo dirle che ho cominciato a sperare un po'.
Premesso che quando ero piccolo essendo rimasto orfano di padre la situazione economica famigliare era piuttosto critica non c’è stata la possibilità di accedere a visite specifiche e quindi il mio problema passò per mancanza di impegno.
Purtroppo anche attualmente vivendo solo e con uno stipendio al limite della sopravvivenza non ho molte possibilità di accedere a visite specialistiche, quindi quando sento parlare di prodotti che funzionano spero sempre in un miracolo, mi scuso se sono andato un po' fuori tema, spero possa darmi indicazioni più specifiche su come poter provare a risolvere il mio problema, nel ringraziarla di nuovo le porgo cordiali saluti e auguro un buon natale a lei e a tutto lo staff di mediciitalia.
PS. mi scuso per aver usato anche un altra pagina x rispondere, non sono molto pratico.
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7k 193 52
Caro paziente,
a questo punto o si fa visitare di persona da un neurologo veramente preparato (ce ne saranno anche nella sua zona, non crede?) o altrimenti, divenendo sempre più intricata la matassa viene a farsi a vedere in Clinica a Roma (che non è poi così distante da casa sua: 2 ore?) da chi le scrive. I riferimenti per rintracciarmi: il sito web, è sulla mia pagina del blog vicino allo spazio riservato alla foto, oppure mi cerca sul web semplicemente difìgitando nome e cognome.
Buona notte.