Utente 281XXX
Buon giorno gentile dottore,
sono una ragazza di appena 20anni, fumatrice e conduco una vita non sedentaria. Da circa 4-5 mesi soffro di frequenti cefalee(almeno una volta ogni due giorni). Queste mi possono durare per un tempo variabile tra 1-6ore o presentarsi anche più volte in una giornata. Il punto è diverso: tempia, nuca, due punti diversi insieme ecc. Da un pò di tempo xò(circa 1 mese) mi capita di avvertire una dolorosa sensazione di freddo solo in un punto della testa cioè lateralmente 10 cm sopra l'orecchio. Questo avviene indipendentemente dalla temperatura esterna e dura per circa un quarto d'ora per poi lasciarmi quel punto stesso indolenzito. Premetto che soffro di malocclusione di terza classe e sovraffollamento. Ma lei pensa che sia dovuto a questo? Alla cefalee ormai ci sono abbastanza abituata.. quello che mi preme è questa tremenda sensazione. La ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

un'origine da problemi della bocca potrebbe essere possibile, ovviamente necessita una valutazione diretta dell'odontoiatra per avere un parere attendibile.
Altra ipotesi potrebbe essere quella della cefalea di tipo tensivo ma per una diagnosi corretta dovrebbe rivolgersi ad un neurologo esperto in cefalee.
<<Alla cefalee ormai ci sono abbastanza abituata>> questo è sbagliato, a 20 anni non deve abituarsi ma affrontare il problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 281XXX

Gentile dottore,
intanto la ringrazio per la celerità della sua risposta. Comunque a breve metterò l'apparecchio per poi affrontare l'intervento di maxillo facciale(cercando di affrontare così un problema) e poi al più presto farò una visita da un neurologo. Avrei solo un'ultima domanda: questa sensazione di freddo a cosa è dovuta? Intendo.. vene, nervi..? La ringrazio ancora.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Il disturbo coinvolge le terminazioni nervose con un meccanismo ancora non del tutto conosciuto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro