Utente 288XXX
Gentili dottori,

da qualche giorno sto notando delle fastidiose "pulsazioni" nella zona delle gambe,cioè praticamente ogni tanto(non so di preciso però ogni quanto si verificano l'una dall'altra)sento proprio come una sorta di "vibrazione" o "pulsazioni".

Sinceramente mi è anche difficile descrivere questa sensazione,perchè io stesso appunto non so di preciso cosa possano essere. Mi chiedevo quindi:può trattarsi di un qualcosa inerente i nervi oppure è tutt'altro e quindi è un qualcosa che va ad interessare i muscoli?
C'è da dire che ogni tanto,in passato,se ben ricordo, avevo già avuto questi sintomi,ma erano veramente molto rari.
Invece negli ultimi tempi sono quasi sempre presenti,anche ora che sto scrivendo,ne ho avuto uno nella gamba destra,cioè proprio come se ci fosse qualcosa che si muove all'interno,come se si "alzasse" e poi ritornasse al suo posto.


Mi scuso ovviamente se non sono stato preciso,ma com'è difficile effettuare una diagnosi a distanza, lo è anche il descrivere i sintomi,anche perchè poi,proprio in questo caso,non so veramente come spiegare al meglio questa sensazione.


Aggiungo solo una cosa. Dopo un fastidio/dolore che avvertivo nella gamba sinistra,mi è stata diagnosticata un'idrocele bilaterale e essendo preoccupato anche per questo dolore alla gamba,ho chiesto conferma sia al medico,sia all'ecografo e mi hanno confermato che l'idrocele porta comunque fastidio/dolore anche alle gambe. Però è possibile che tutto questo sia collegato all'idrocele?
Il fastidio alla gamba,rispetto a qualche mese fa si è molto affievolito,così come il fastidio nella zona dello scroto causato dall'idrocele,ma tutto il resto che ho descritto non sembra diminuire.

Ho inserito come argomento principale della mia richiesta "ansia",sia perchè sinceramente non so tali sintomi in quale "categoria" della neurologia possano essere inseriti(sempre ovviamente che si tratti di nervi e non come dicevo dei muscoli,o magari le vene),sia perchè può darsi appunto che sia l'ansia in generale a causare tutto ciò?(sono un tipo in generale un pò ansioso,ma ultimamente un pò di più visto che penso al fatto che dovrò operarmi per l'idrocele..).



Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in quale parte dell'arto inferiore si manifestano queste sensazioni? Sono visibili anche all'esterno o è, appunto, solo una sensazione?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 288XXX

Gentile dottor Ferraloro,

la ringrazio per la risposta.

Devo dire che per il fatto della "visibilità" non ci ho ovviamente mai fatto caso,anche perchè è un qualcosa che avviene prima di tutto senza preavviso,ma poi dura pochissimo,cioè credo intorno al secondo o massimo due.
Per quanto riguarda la posizione esatta,non saprei di preciso,cioè a volte dietro la gamba,altre volte davanti e cose del genere.
Mi scuso ovviamente se non sono preciso nella spiegazione,ma è talmente un qualcosa di veloce e imprevedibile,che è anche difficile localizzare di preciso la parte dove avviene.

Anche ora ad esempio che stavo scrivendo,mi è capitato nella parte "centrale",diciamo,della gamba destra,come una piccola pulsazione,una specie di "battito" diciamo così.
Come anche invece nella gamba sinistra,sempre quasi nella parte centrale della gamba,ma anche ad esempio quasi sul piede.

Quando tutto ciò avviene comunque non provo alcun dolore.

Aggiungo anche,che dopo aver scritto questo messaggio,è avvenuto lo stesso nel braccio destro,diciamo proprio sul muscolo brachiale o almeno credo si chiami così,insomma il muscolo tipicamente molto "visibile" del braccio.



Nel caso abbia bisogno di spiegazioni ancora più dettagliate,mi chieda pure.

Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in base alla Sua descrizione e con tutti i limiti del consulto a distanza, l'origine ansiosa del disturbo è concreta. Ovviamente se dovesse persistere si rivolga al Suo medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 288XXX

Ok, la ringrazio per la risposta.

Quindi,giusto per mia curiosità,l'ansia porta anche a questi movimenti "incontrollati" dei nervi/muscoli(non so ovviamente di cosa si possa trattare di preciso)? Ho notato ad esempio che a volte,anche se di meno,mi capita anche all'occhio,cioè come se "tirasse" leggermente,anche se è quasi impercettibile come cosa.