Strana sensazione al capo

Buongiorno, avrei un dubbio da risolvere: è da ieri verso primo pomeriggio che sono accompagnato da una strana sensazione al capo, non doloroso bensì fastidioso, come se ci fosse una presenza all'interno della mia testa che esercita pressione. Questa mattina il fenomeno si è nuovamente fatto presente inducendomi a chiedere questo consulto. Inoltre è successo che domenica scorsa sono stato protagonista di una serie di tremori involontari per cui ho chiamato l'ambulanza ed i dottori mi hanno detto che tutto ciò era dovuto alla presenza di parecchio alcool che avevo bevuto la sera prima, anche se secondo il mio parere la quantità era moderata.
Ora io mi chiedo: potrebbe questa cosa alla testa essere ancora un postumo di quanto accaduto domenica scorsa? Oppure potrebbe trattarsi di qualcosa di serio legato al cervello dato che ho avuto questi tremori ma in misura fortemente ridotta già in passato e che comunque io ho ricollegato sempre alla troppa tv?
Concludo col dire che ho fatto una visita col medico di base che mi ha confermato, ad inizio settimana e quindi prima di questa cosa alla testa, che l'alcool era la causa di quanto accaduto. Vorrei il vostro parere a riguardo. Grazie.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Utente,

l'alcol potrebbe essere all'origine della sintomatologia tremorigena avvertita precedentemente.
Il senso di pressione al capo non saprei, potrebbe anche essere di tipo ansioso o dovuto a posture prolungate o poco corrette.
Se dovesse persistere ne parli col medico curante.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Egregio dottore,

questa sensazione si va spostando un pò verso le tempie passando per la nuca e per tutta la totalità del capo. Non potrebbe essere anche qualcosa collegato agli ormoni o qualche virus in incubazione? O magari qualcosa dovuto alle alte temperature? Comunque sembra che stia diminuendo...

La ringrazio della risposta.

Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Utente,

a distanza potrebbe essere tutto, ma le Sue ipotesi mi sembrano meno probabili.
Generalmente il sintomo riportato è dovuto a posture prolungate o è di tipo ansioso, statisticamente parlando.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dottore,

La ringrazio ancora una volta per la sua risposta. Considerando le Sue opinioni, cosa posso fare, oltre ad assumere una postura corretta? Provo ad assumere paracetamolo per vedere se migliora?
Le posso dire che questa mattina va un po' meglio; si può dire inoltre con certezza che siano escluse patologie gravi legate al cervello?

Cordiali saluti.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Utente,

su eventuali terapie da intraprendere ne deve parlare col Suo medico curante o con lo specialista in quanto a distanza non si possono consigliare farmaci.
Per quanto riguarda patologie gravi del cervello, ovviamente on line non si può escludere nulla ma sembrerebbero poco probabili.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dottore,

ci sono novità: domenica scorsa appena sveglio ho avuto una sorta di "crisi" con scatti involontari di tutto il corpo della durata di 1-2 secondi. Sono corso in ospedale e ho fatto una TAC: risultato negativo, non ho niente. Inoltre ho fatto recentemente un EEG e una RM senza contrasto, con risultati entrambi negativi. Ho fatto anche una visita da un neurologo che esclude cause neurologiche ma, concordando con il mio medico di base, afferma si tratti di stress o stanchezza. A breve avrò una seduta da uno psicoterapeuta per questa eventuale ansia. Ora io mi domando: posso essere ansioso e soprattutto può essere l'ansia ad avermi causato ciò, anche se non sono coscientemente ansioso? Ah, e per finire ho fatto anche le analisi ed esame delle urine e ho i valori tutti nella norma. E in precedenza, circa 1-2 anni fa, soffrivo di attacchi di panico che ho guarito sempre con l'aiuto dello psicoterapeuta. Mi dia per favore un suo parere.


Cordiali saluti.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Utente,

certamente, la Sua sintomatologia può essere causata dall'ansia. Se Lei rilegge le mie risposte troverà che il fattore ansia è sempre stato preso in considerazione come probabile ipotesi. Adesso, con TC e RM encefalo negative, visita neurologica negativa, EEG negativo, si potrebbe tranquillizzare e non pensare a malattie importanti ma a curarsi così come ha fatto precedentemente per gli attacchi di panico.

Cordiali saluti
[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per l'attenzione Dottore e scusi il disturbo.

Cordiali saluti.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,

le scrivo per un ulteriore consulto. Sono andato dallo psicoterapeuta che ho frequentato anche precedentemente per gli attacchi di panico: secondo lui ciò di cui ho sofferto poco tempo fa sono sintomi di somatizzazione isterica, dovuti ad una condizione di insoddisfazione generale presente nella mia vita. Ora, io confermo che sono insoddisfatto, ma continuo a diffidare della diagnosi ansiogena che mi è stata propinata. Questo perchè ultimamente mi stanno accadendo cose strane in senso fisico: in primis, ho scosse in tutto il corpo della durata di 1 secondo circa che sembrano una sorta di mini crisi epilettiche, che avvengono raramente ma che comunque non ho mai avuto prima, soprattutto al mattino appena sveglio; poi ho diversi scatti a molti muscoli del corpo come una gamba e un braccio e che comunque prima non avevo; in ultimo soffro di uno strano mal di testa di cui non ho quasi mai sofferto in vita mia prima.
Io non so cosa pensare, dato che con ben 2 visite neurologiche con i referti di TC, RM Encefalo e EEG mi hanno diagnosticato tutti che si tratta di stress.
Sull'EEG si parla di lievi anomalie elettriche, ma i dottori hanno detto che non si tratta di nulla.
Infine volevo dirle che di sera prendo ultimamente qualche goccia di benzodiazepina per calmare un po' di ansia che mi è tornata ultimamente in seguito a questi eventi.
Volevo conoscere il suo parere se possibile.

Cordiali saluti
[#10]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Utente,

a distanza non posso che confermare ciò che Le hanno detto i medici di presenza. Infatti, con i limiti del consulto on line, sembrerebbe che non ci siano problemi organici. MI pare di capire che ha intrapreso la psicoterapia, continui e se vuole può aggiornarmi.

Cordialmente

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test