Cervicale e bruciori

Gentili Dottori,
Scrivo dopo aver letto più volte in questo sito cercando risposte ai miei sintomi. Sono una neo mamma da 8 mesi e mia figlia sta assorbendo tutte le mie energie, pesa 9.5 chili e spesso l'ho dovuta gestire da sola.
Mi trovo in una situazione di ansia e paura da più di un mese . Tutto è cominciato a fine giugno quando ho cominciato ad avvertire formicolii non continuativi a mani e piedi con leggere parestesia ad alcune dita dei piedi e a volte addormentamenti notturni delle mani. Io ho fatto l'errore di andare a cercare i miei sintomi su internet, imbattendomi spesso in pagine riguardanti la sclerosi multipla. Da quel momento in poi ho cominciato a preoccuparmi sempre di più. A fine Luglio mi sono trasferita al mare e la situazione è peggiorata, al posto dei formicolii, sono cominciati dolori cervicali con contratture muscolari quotidiani che a volte si estendevano alle braccia soprattutto alla parte sinistra, dandomi improvvisi ma transitori sensazioni di debolezza. L'ansia non faceva che crescere. Stanca della situazione decido di andare da un fisioterapista per fare dei massaggi decontratturanti, durante i quali è stata toccata tutta la colonna. Dopo un iniziale benessere, è ormai più di una settimana che accuso dolore, tensione e a volte bruciore ( tipo scottatura) al braccio, soprattutto spalla, cavo ascellare, gomito e polso fino ad arrivare alle ultime due dita della mano. Dopo questi episodi acuti ho cominciato a soffrire di attacchi di panico e ansia, forte insonnia con mioclonie notturne. Mi sono stati prescriti tranquirit in gocce e seropram che assumo da circa 5 giorni, le mioclonie e l'insonnia sono un pò rientrate. Inutile dire che ho interrotto i massaggi, per ora la situazione è leggermente migliorata ma non accenna a rientrare. Il bruciore persiste ma non è continuo e 2 o 3 volte nell'arco della giornata accuso delle vampate di calore al braccio sinistro di durata variabile. Quest'ultimo è il sintomo che mi preoccupa di più.
Non so che pensare e a chi rivolgermi e vi chiedo cortesemente un vostro parere.
Grazie
[#1]
Dr. Alessandro De Monte Neurologo 90 3
Buonasera.
Non è possibile fare una diagnosi online, ma sulla base della sua descrizione dei disturbi, prima di riaffrontare un trattamento fisioterapico, prenoterei una visita neurologica per comprendere l'origine di quei formicolii.

Dr. Alessandro De Monte

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentili Dottori,

sono di nuovo qui per aggiornare la mia situazione che non accenna a migliorare. Il bruciore al braccio è passato, poi dopo un pò è ritornata una sensazione di tensione dalla spalla alla mano che peggiora con la posizione seduta. Questa tensione che non è continuativa mi provoca anche un leggero tremore alla mano interessata. Ho effettuato della colonna di cui trascrivo il referto.

RX COLONNA VERTEBRALE
Cifo-scoliosi medio-dorsale destro-convessa con curva compensativa a monte e a valle, attenuazione antalgica della lordosi cervicale ed iperlordosi lombosacrale.
Segni spondilosici prevalentemente nel rachide dorsale.
Noduli erniari intraspongiosi di Shmorl sulle limitanti di L3-L4 e sofferenza discale a carattere lievemente compressivo in C5-C6-C7 ed L5-S1.

Oltre al problema cervicobrachiale accuso fastidi anche alle gambe.

A quale specialista dovrei rivolgermi?

Ringrazio chi vorrà darmi un parere.
[#3]
Dr. Alessandro De Monte Neurologo 90 3
Veramente la risposta l'ha avuta nel mio precedente intervento in agosto. Forse le è sfuggito

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test