Utente
Gentilissimi medici,
grazie del servizio che ci offrite.
Sono una ragazza di 24 anni e da circa un mese mi succede questo: quando vado a letto (anche se mi è capitato anche nel pomeriggio, pisolando sul divano o semplicemente chiudendo gli occhi) e cerco di rilassarmi per dormire, dei flash luminosi mi attraversano - sempre a occhi chiusi - il campo visivo e spariscono. All'inizio erano grossi flash, come quelli di una macchina fotografica per intendersi, per cui mi agitavo e non riuscivo a prender bene sonno. Nel corso di questo mese invece la sintomatologia è cambiata un po': i grossi flash sono spariti, sostituiti da - scusate il termine ma non saprei come descriverlo - una sorta di iperattività dell'occhio. Appena chiudo gli occhi al buio, sento o l'occhio o la palpebra (non so) come se non fosse in grado di rilassarsi, a volte percepisco anche movimenti rapidi dell'occhio (sempre chiuso) seguiti da piccoli lampi luminosi, più simili a righe sottili adesso. Due sere mi è anche accaduto di avvertire una sorta di "brivido" che dalla testa mi è andato fino alla punta delle braccia, poi è passato.

Ho eseguito una visita oculistica completa: ok la pressione degli occhi, ok la retina (non ho lesioni neppure periferiche ha detto il medico), ok il fondo oculare analizzato con le apposite gocce. Stamani sono andata invece dal neurologo che mi ha visitata e ha detto che a livello esterno va tutto bene (riflessi ecc..) e che potrebbe trattarsi di visioni ipnagogiche o ipnopompiche. Io però non vedo figure ma solo flash. Mi ha prescritto un elettroencefalogramma e una risonanza magnetica tronco-encefalica.

Inutile dire che ho paura e che sono in pensiero. Di che potrebbe trattarsi? Secondo l'oculista sarei semplicemente molto stressata. In effetti studio e lavoro, ho una vita frenetica che non mi aiuta. Sono anche un po' ipocondriaca! Però ci tengo a precisare che non fumo, non bevo, non uso al momento anticoncezionali. La pressione generale è nella norma e non ho subito traumi ultimamente. Sono molto carente di ferro e, non so se c'entri, ho un acufene all'orecchio destro da qualche anno che va e viene a seconda dei momenti. Soffro spesso di un cerchio alla testa, che il neurologo ha classificato come "cefalea di tipo tensivo".
Mia madre ha inoltre avuto un meningioma benigno asportato nel 2001 che le dava crisi epilettiche.

Spero in una vostra risposta. Anche perchè per noi "ignoranti" è normale pensare subito a cose non belle.
Grazie infinite!!!!

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signorina,
a distanza non è semplice darLe un parere,ma direi che le prescrizioni del collega neurologo sono utili per dirimere ogni dubbio.
Fatti tali accertamenti, ci faccia sapere l'esito.

Con cordialità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore,
sono a scriverle perchè i fastidi continuano anche se solo la notte quando mi sdraio e cerco di prendere sonno.

Ho ritirato il responso dell'EEG e le riporto il risultato nella speranza che mi aiuti a capire bene:


"Ritmo alfa parieto occipitale a 10-12 c/sec, reagente alla apertura degli occhi.
Modica componente theta nelle derivazioni anteriori e centrali.
L'iperpnea e la SLI non modificano sensibilmente i tracciati.

C. tracciati EEG nella norma"




Che significa? Va tutto ok o quella componente theta è preoccupante? Ho letto cose diverse su internet, non riesco a capire se sia normale oppure espressione di qualcosa anche se il medico che ha refertato scrive he è tutto nella norma.

La prossima settimana avrò la risonanza magnetica. Spero tutto vada per il meglio, ho solo 24 anni!


Grazie della disponibilità. Saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il tracciato EEG è nella norma, infatti la <<modica componente theta nelle derivazioni anteriori e centrali>> è da ritenersi fisiologica.
Faccia serenamente la RM encefalica e stia tranquilla.
Il diturbo si avvicina ad un'aura visiva atipica nei tempi d'insorgenza (ovviamente si parla solo di ipotesi).

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro