La richiesta del medico riportava che ero resistente alle benziodiazepine visto che oltre che al

soffro di insonnia da circa 2 anni ,curata fino a circa 2 mesi fà con tavor 2'5 con discreto successo.tutto è peggiorato dormo circa 3 ore a notte ,di giorno pur avendo un sonno bestiale nn riesco nemmeno a farmi il cosidetto pisolino.sono andata da un neurologo che peraltro nn mi ha nemmeno fatto mezza domanda e mi ha prescritto 25 gt di sonirem e 15 gt di rizen suddivise in 3 v al dì.tutto questo è stato un insuccesso.premetto che la richiesta del medico riportava che ero resistente alle benziodiazepine visto che oltre che al tavor il mio medico ci ha provato con 3mg bromazepan,vatran 5mg .sono disperata stanca ho una famiglia e voglio godermela nel migliore dei modi cosa devo fare?voglio dormire
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

la prima cosa da fare è stabilire se l'insonnia sia primaria o secondaria ad altre situazioni, per es. ansia, depressione anche latente, ecc.
Pertanto Le consiglio di rivolgersi ad un centro per lo studio e la cura dei disturbi del sonno in modo da potere avere una diagnosi corretta del Suo problema.
Per quanto riguarda la "resistenza" alle benzodiazepine, è probabile che ormai, dopo un lungo periodo di somministrazione, sia subentrata tolleranza, fenomeno frequentemente associato all'uso prolungato di queste molecole.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
gentile dottore dopo tanto le riscrivo xkè le cose non sono migliorate affatto,sono andata alla clinica del sonno,mi hanno dato sonirem,15gt e dapararox che mi creda quando lo prendevo al mattino era come prendere un megasonnifero tra l'altro purgante, ho fatto un mese di cura ed eccomi qui continuo con il tavor che mi tranquillizza leggermente me dormo 2 o 3 ore agitata .premetto che alla clinica mi hanno riscontrato solo ansia reattiva e no depressione il mio medico insiste invece sul contrario grazie
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Signora,

è tornata al centro che La segue per riferire l'inefficacia della terapia prescritta?
A mio avviso la prima cosa da fare sarebbe questa.

Cordialmente

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test