Utente 277XXX
Salve. Sono una ragazza di 26 anni. E' da circa 10 giorni che sto avvertendo dei tremori, spasmi o fascicolazioni a livello del labbro superiore destro e dei muscoli a livello della narice e guancia destra. Tutto ciò si accentua in situazioni di ansia e stress. Premetto che nel 2010 ho avuto lo stesso tipo di problema e il neurologo mi prescrisse toliman capsule (cinnarizina ma non ricordo bene il dosaggio), dal quale ho tratto alcuni benefici. Gli spasmi erano notevolmente diminuiti. Ho eseguito la terapia per circa 1 anno. Poi il neurologo ha ritenuto opportuno sospenderla. Adesso ho notato la ricomparsa di questi spasmi e tremori, quasi impercettibili, che si accentuano soprattutto in situazioni di ansia. Quando mi rivolsi dal neurologo ero abbastanza spaventata e ansiosa e lui con un sorriso mi tranquillizzò dicendomi che questi tremori (lui li chiamò FASCICOLAZIONI) guariscono nel tempo. Ora però si sono ripresentati. Mi chiedo se riusciranno ad andare via completamente, perchè sono molto fastidiosi quando si presentano e mi mettono davvero a disagio. In attesa di una Vostra risposta, Vi saluto cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non sarebbe da escludere che il sintomo descritto sia di origine ansiosa, infatti statisticamente questo accade frequentemente. Se il disturbo dovesse persistere contatti il neurologo di fiducia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 277XXX

Salve Dr. Ferraloro, La ringrazio per la sua disponibilità!
Il sintomo comunque non si presenta con costanza in quanto questi spasmi li avverto solo in situazioni di ansia, disagio o al massimo in condizioni di stanchezza o stress. Però, comprende bene che, quando si presentano, sono fastidiosi. Sono una ragazza sensibile e il pensiero che qualcuno possa acccorgersene o possa notarli, accresce questa mia inquietudine.
Un'ultima domanda: che ne pensa della terapia con Toliman? Io ne ho tratto benefici durante il periodo di assunzione del medicinale e anche nei mesi successivi. La ringrazio in anticipo, Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi viene difficile pensare che un tremore al labbro possa rispondere al toliman che è un farmaco che agisce come vasodilatatore, essendo un calcio-antagonosta.
Probabilmente il miglioramento è stato casuale, cioè sarebbe avvenuto anche in assenza del farmaco o, essendo il sintomo di natura ansiosa, per effetto placebo.
Comunque non è un farmaco da assumere per lungo tempo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 277XXX

In effetti anche a mia madre sembrò strana la prescrizione di questo farmaco. Lei è un'infermiera e mi disse che il toliman è un antistaminico, al massimo utilizzato in caso di vertigini e come vasodilatatore. Però volli fidarmi del medico e iniziare la terapia. In effetti ho tratto dei miglioramenti che però in realtà sono stati transitori visto che a distanza di tempo i sintomi si sono ripresentati, seppur in maniera lieve.
Mi dice che non è un farmaco da assumere per lungo tempo. Io l'ho assunto per circa 15 mesi. Lei pensa che questo tempo sia stato eccessivo? Potrei averne ripercussioni sulla mia salute? Perdoni le mie domande, ma sono un po' preoccupata! La ringrazio per la sua disponibilità!!!
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

gli eventuali effetti collaterali di una certa importanza si sarebbero verificati in corso di terapia, ormai può stare tranquilla. Comunque non è opportuno utilizzare il farmaco per periodi prolungati.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 277XXX

La ringrazio davvero tanto carissimo Dr. Ferraloro. Mi ha davvero rasserenata dicendomi che ormai posso stare tranquilla circa gli effetti collaterali del farmaco. Ma secondo lei questo mio problema del tremore a livello del labbro potrebbe guarire con una terapia adeguata? Sono davvero convinta che sia di natura ansiosa, perchè ripeto, si presenta solo in condizioni di ansia. Ed è l'unica parte del corpo che presenta questi tremori. nessun altra parte ne è coinvolta.
Ah dimenticavo di dirLe che da piccola, quando avevo circa tre mesi ho avuto una paresi facciale (ma i miei genitori non ricordano se lato dx o sx) regredita con terapia a base di cortisonici. All'età di dieci anni la paresi si è ripresentata e dopo una terapia è andata via. Da allora non ho più avuto questa paresi, ma solo tremore al labbro superiore destro.

[#7] dopo  
Utente 277XXX

La ringrazio in anticipo per le sue risposte e i suoi chiarimenti.
Cordiali Saluti

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non penso che ci possa essere una correlazione con la pregressa paresi del facciale sia perchè sono trascorsi più di 15 anni sia perchè il disturbo lo avverte durante situazioni ansiose (a proposito, allora sono state ricercate eventuali cause della paresi?).

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 277XXX

Carissimo Dr. Ferraloro, mia madre mi dice che i medici ipotizzarono che una possibile causa della paresi potesse essere il freddo e che dopo una terapia con cortisonici essa è del tutto regredita. Secondo Lei potrebbero esserci altre cause?
Comunque il tremore al labbro, ieri non l'ho avvertito per niente. Ripeto, dipende dalle situazioni e circostanze. E anche stamane il sintomo non si è ripresentato. Lei mi consiglia comunque una visita neurologica?
La ringrazio per la Sua disponibilità.
Buona domenica

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dopo tanti anni se ci fossero state cause organiche ritengo che si sarebbero già manifestate.
Per quanto riguarda la visita neurologica, sarebbe opportuna se il sintomo dovesse persistere, altrimenti ne potrebbe fare a meno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 277XXX

Grazie Dr. Ferraloro, ha sempre l'abilità di tranquillizzarmi. Comunque volevo aggiungere una domanda. Anche se la paresi è guarita in quanto il labbro da deviarsi completamente su un lato è ritornato al suo posto, guardandomi allo specchio, in condizioni normali le labbra sono perfette. Quando sorrido l'emilabbro superiore destro devia leggermente verso l'alto. E' qualcosa di non esageratamente visibile, quasi impercettibile. Un occhio attento però la nota sicuramente. Io me ne sono resa conto in fotografia. Potrebbe essere che a suo tempo la paresi non è stata guarita perfettamente? O meglio: Secondo Lei se fosse stata guarita con un'attenzione e precauzione maggiori, oggi questa piccola deviazione ci sarebbe stata comunque o no?

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sempre che la lieve deviazione sia presente, è possibile che sia un esito della pregressa paresi (a volte infatti lascia degli esiti anche più evidenti). Comunque ciò avviene anche dopo corretta terapia, cioè anche indipendentemente da questa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 277XXX

Allora sono stata fortunata. Perchè a me si nota davvero poco! La ringrazio per la sua competenza e disponibilità. In caso dovessi recarmi dal neurologo La terrò aggiornata. Cordiali saluti.