Sospetta malattia demielinizzante

Buonasera,
scrivo per il mio fidanzato, 46 anni, che da circa sei mesi lamenta intorpidimento/formicolio al lato sinistro del viso soprattutto nei pressi dello zigomo.
Questo disturbo è presente al risveglio, per poi attenuarsi durante la giornata fino a scomparire. Da circa un mese inoltre, se tocca un muscolo della gamba sinistra avverte dolore e senso di scossa. Non ha attualmente altri sintomi.
Ha effettuato visista neurologica durante la quale il neurologo ha riscontrato diplopia, ipotizzando sia correlata a deficit del settimo nervo cranico.
Gli è stata prescritta una RM per scongiurare la sclerosi multipla o comunque una malattia demielinizzante (il neurologo ha detto che è una delle possibilità)

Questo il referto:

Due piccolissime lesioni di alterato segnale in sede frontale sn all'altezza della cella media, che dopo somministrazione del mezzo ci contrasto per via endovenosa non presentano potenziamento, attribuibili in prima ipotesi a lesioni aspecifiche.
Ampiezza del sistema ventricolare e degli spazi subaracnoidei in conformità con l'età.
Seni paranasali liberi.
Strutture dell'angolo ponto cerebellare nella norma bilateralmente.
Minimo ispessimento mucosale a livello dei seni frontali e delle cellette etmoidali, probabilmente di natura infiammatoria.

Posto che ci recheremo al più presto dal neurologo con tali esami, queste lesioni possono avere significato patologico?

Grazie in anticipo
Cordiali saluti
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

è difficile senza visionare le immagini dare un parere attendibile.
In linea di massima, e stando soltanto a ciò che recita il referto, le due alterazioni riscontrate alla RM encefalica potrebbero non essere considerate patologiche.
Inoltre è positivo che non assumano il mezzo di contrasto.
Il neurologo valuterà di persona.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test