Sospetto grave malattia del sistema nervoso

Salve, sono una donna di 30 anni, al momento molto preoccupata.
Da almeno 6 o 7 (ma credo che in realtà sia presente da più tempo) ho notato un tremore alle dita delle mani, piuttosto visibile. Quando ho chiesto di fare u controllo mi hanno sempre detto che era per via dell'ansia e stop.
L'estate scorsa si è presentato un problema al'indice destro: mancava totalmente i forza in certi momenti. La cosa è passata quasi del tutto in due o tre mesi, ma essendosi ripresentata (in realtà si acutizza solo quando prendo freddo alla mano), ho deciso di dirlo alla dottoressa da cui vado da poco. Questa ha avvertito che il dito era più freddo degli altri e mi ha mandato da un angiologo, che dice di aver notato, durante alcune manovre, un "rallentamento". lui ha detto che si tratta di una cosa di nervi, spesso imputabile a problemi di postura. "Lieve ipostenia" ha scritto. Mi ha prescritto una mielografia e un eco doppler al bracco (che devo ancora eseguire). Ha aggiunto che eventualmente mi avrebbe prescritto una visita neurologica "per tranquillizzarmi" ma non c'era nulla che facesse pensare alla sclerosi, a cui io penso. Con la mielografia inizialmente risultava un ritardo nella trasmissione inizialmente,rientrata però dopo che il medico mi ha fatto scaldare la mani sotto l'acqua calda. Ma all'esame con l'ago è risultato u problema: e riporto in breve quanto è scritto:
ipotrofia muscolatura interossea. Fascicolazioni a entrambe le mani.
Segni di sofferenza neurogena cronica di verosimile livello pre-gangliare, di grado marcato lcalizzabile in territorio C8. Da non trascurare cmq ipotesi di plesso brachiale."
Purtroppo ho avuto altri sintomi, che cercando online, corrispondono alla sm: una volta un dito della mano sx è diventato bianco e ha perso sensibilità, La cosa è passata scaldandolo. Due volte lo scorso anno mi è capitato di avvertire una sensazione di punture alle braccia, mentre stavo al pc. L'avevo attribuito a quello all'epoca. Anni fa ho avuto un nervo ottico lievemente arrossato, ma dal campo visivo risultava tutto ok e il medico non ha voluto approfondire oltre. e infine anche le dita dei piedi, seppur in maniera quasi impercettibile, hanno dei lievi movimenti involontari.

Il medico della mielografia dice di non fissarmi perchè di malattie dei nervi ve ne sono molte e dice che il mi è un disturbo che sta lì da tempo. Lui sospetta un'ernia e mi ha prescritto una rm cervicale, ha parlato di sist nerv perif.
L'angiologo parlava di stretto toracico dovuta alla postura. La dottoressa di base invece, visti i referti mi parsa molto pessimista e ha detto che il fatto che il tremore sia lì da molto non esclude una malattia degenerativa. Mi è parsa preoccupata anche se ha ventilato l'idea dello stretto toracico, come l'angiologo. Lei escluderebbe l'ernia. Ho la rm tra pochi giorni ma vi lascio immaginare in che confusione e stato sono, anche perchè se da quell si notassero lesioni l'hp sm si farebbe più vicina. Potreste aiutarmi a chiarire? Grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

forse con il termine "mielografia" intendeva dire Ellettromiografia o Elettroneuromiografia.
Ovviamente non è possibile stabilire a distanza la natura del problema.
A mio avviso era più corretto effettuare prima una visita neurologica e poi gli accertamenti del caso.
Pertanto Le consiglierei di effettuare anche una visita neurologica. Poi in base ai riscontri della RM cervicale si vedrà come procedere.
Non si fasci la testa prima che si sia rotta.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve, la ringrazi innanzitutto della risposta. Si ovviamente intendevo Elettromiografia. Nella fretta di digitare ho anche scritto male la premessa: intendevo dire che ho questi tremori almeno da 6 anni. Dico "almeno" perchè in realtà le mani almeno quando ero stanca mi tremavano già da prima...in condizioni normali non lo so, non ci avevo mai fatto caso. Me lo ha fatto notare un'amica dottoressa a 24 anni. Ora vado per i 31. Pensavo di poter star tranquilla che questo escludesse un malattia degenerativa ma la dottoressa dice di no. Anzi mi ha messo un'ansia che i medici di prima (l' angiologo e il medico che ha fatto l'elettromiografia) mi avevano quai tolto. Ha fatto allusioni al fatto che nei primi anni è normale non avere sintomi, pur sottolineando che secodno lei l'hp più probabile è lo stretto toracico...ma se ha dei sospetti perchè non mi fa fare l'rm encefalo? così me li toglierei subito, a questo punto, visto che un'rm cmq devo farla...inoltre, proprio come lei, anche l'angiologo aveva consigliato la visita neurologica in caso risultasse qualcosa ai nervi. Ma la dottoressa non me l'ha prescritta per ora. Ho prenotato la rm cervicale per martedì. Mi consiglia di tornare dalla dottoressa per chiedere per la visita neurologica?
La ringrazio ancora.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

certamente, la visita neurologica sarebbe la prima cosa da fare, infatti un esame neurologico accurato può dare delle preziose informazioni quanto meno di orientamento diagnostico.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Non appena tornerò dalla dottoressa le chiederò di farmi eseguire questo esame. Nel frattempo cerco di mantenere la calma e la ringrazio molto.
Le chiedo un parere So che si tratta di una cosa che non si può stabilire da lontano, ma esiste la possibilità che questo problema sia causato da una cattiva portura? Mio padre mi ha detto oggi che quando correva in moto aveva delle perdite totali di sensibilità alle braccia, passate poi con l'abbandono della moto. Nel mio caso i crampi sono quasi scomparsi per esempio da quando ho smesso di usare il mouse
Anche se oggi con il freddo è tornato l'intorpidimento al dito indice dx. Provvedo al più presto ad seguire quella visita in ogni caso ovviamente.
Paola
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Paola,

<<Non appena tornerò dalla dottoressa le chiederò di farmi eseguire questo esame>> a quale esame si riferisce? Se a quello neurologico Le ricordo che è sinonimo di visita neurologica, pertanto basta la richiesta di quest'ultima.
La postura potrebbe essere una causa possibile ma Le dico questo in generale, senza la visita diretta.

Buon fine settimana

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test