Utente 195XXX
salve!mi chiamo gabriele e ho 38 anni,l'anno scorso mi sono sottoposto ad una risonanza magnetica per un controllo a causa di alcune sensazioni di vertigini che avevo (che mi hanno portato ad avere ansia..la quale la sto curando con una psicoterapeuta)..l'esito dell'esame dello scorso anno e' il seguente:
-In fossa cranica posteriore lieve ampliamento degli spazi subaracnoidei pericerebellari con aspetto lievemente ipoplasico del verme cerebellare.
Non si riconoscono significative alterazioni focali a carico del tronco encefalo e del cervelletto.
A livello sovratentoriale si osserva un minimo ampliamento del sistema ventricolare e degli spazi subaracnoidei. È presente qualche dubbia minuta alterazione focale di aspetto iperintenso nelle sequenze FLAIR a carico della sostanza bianca periventricolare, privo di una sicura caratterizzazione ma anche di sicuro significato patologico, potrebbe trattarsi di piccola alterazione su base micro vascolare, si consiglia tuttavia l'esecuzione di controlli a distanza di tempo-

sia qui da voi attraverso un neurologo qui di medicitalia e sia attraverso il mio medico di base il responso e' stato quello di non preoccuparmi,che tutto era regolare:)
quest'anno..pochi giorni fa..ho eseguito la seconda risonanza,come da consiglio e questo e' il referto:
-esame eseguito con s.e. pesata in t1,t2 e con sequenza flair mediante sezioni sagittali,assiali e coronali dello spessore di 5mm,confrontata con precedenti esami eseguiti in data 14/12/2011.
al controllo odierno non si rilevano modificazioni morfovolumetriche delle piccole alterazioni di segnale nella sostanza bianca interpretabili come fenomeni di gliosi di significato aspecifico.
tutti i restanti reperti rimangono invariati e nei limiti della norma.
meati acustici interni simmetrici,di ampiezza regolare.
regolari i reperti al passaggio cranio spinale.
sistema ventricolare in asse,normoconfrontato e normodimensionato.
spazi liquorali periferici simmerici,con normali morfologia e dimensioni.-

diciamo che nulla e' cambiato..a parte l'interpretazione delle alterazioni,rimaste invariate,come gliosi.
ecco..volevo sapere,essendo stato un'ottimo fumatore..circa 2 pacchetti al giorno da quando avevo 16 anni (ora non fumo piu da 2 anni),avendo avuto problemi di omocisteina (iniziata a curare con folina e b12 dal 2008 in seguito ad una papilloflebite..una cura permanete che continuo tutt'ora)..
e' possibile che quella gliosi sia stata causata da questi elementi?
tralaltro..a volte ho come dei capogiri,per un problema presumibile al collo di carattere infiammatorio e per..maledetti attacchi di ansia..e' possibile che i miei capogiri siano causati dalla gliosi?..perdonate la mia ignoranza in merito alle mie domande,ma confido in voi,poiche' ritengo questo sito,professionalissimo e pieno di persone davvero competenti!
gabriele

p.s.con i due referti..posso comunque stare tranquillo?..sembra non vi sia nulla di strano anche a distanza di un'anno..

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

come Lei ha già capito, la seconda RM è sovrapponibile alla prima, solo che il neuroradiologo ha interpretato le alterazioni di segnale della sostanza bianca di natura gliotica, pertanto prive di significato patologico.
Sia l'eccessivo fumo di sigaretta che gli elevati livelli di omocisteina potrebbero essere alla base delle alterazioni riscontrate che comunque escluderei come causa delle vertigini che andrebbero ricercate altrove.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 195XXX

salve dottor ferrarolo!!
mi ha risposto proprio lei!che casualita'!!
non so se si ricorda di me..ma l'anno scorso parlavamo prorpio della prima risonanza magnetica e degli esami del sangue che mi aveva consigliato di fare..dei quali,tutti di riscontro negativo!
ma prima di ogni altra cosa,vorrei ringraziarla sentitamente per la risposta!!
sa,mi sono dimenticato di aggiungere una domanda nel mio consulto..
ossia,come si ricordera',io ho avuto 2 auree visive in passato.la prima a novembre 2010,la seconda a febbraio 2011.
possono essere le stesse auree la causa della gliosi?
ne ho avuta una proprio recentemente,il 10 aprile,durante una serata in cui suonavo (sono il dj di una cover band rap)..ma comunque mi e' venuta quando la seconda risonanza era gia stata fatta.
in altre parole,vorrei appunto sapere se un'aura visiva,che e' un eveno di carattere benigno(mi spaventa molto meno infatti ora...grazie anche alle vostre rassicurazioni),puo' portare a delle cicatrizzazioni,quindi gliosi?(la mia cultura da internet e' evidente,chiedo scusa).
con i piu cordiali saluti e l'immenso piacere di averla risentita le auguro un'ottima giornata!
gabriele

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Gabriele,

bentrovato!
Difficilmente un'aura sensitiva potrebbe causare un'alterazione vascolare, a meno che non sia seguita da un attacco emicranico importante.
La gliosi invece è una cicatrice riparativa che il nostro cervello mette in atto per riparare appunto qualche insulto avvenuto a livello cerebrale.
Pertanto gli esiti gliotici sono da interpretare soltanto come alterazioni non recenti, di vecchia data.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 195XXX

salve dottor ferraloro!!grazie per la sua velocita' sempre incredibile nelle risposte!
eh si..davvero un piacere ritrovarsi,in questo labirinto che e' internet!!
parlando di aura visiva,grazie al cielo non ho mai avuto emicranie al seguito dell'evento..forse uno stordimento,ma questo credo sia dovuto alla mia ansia che rompe...
quindi,sono sicuramente certo che ha ragione lei..e' un qualcosa che ha a che vedere con alterazioni di vecchia data..forse nel mio periodo da ottimo fumatore e bevitore di caffe'..
comunque,sa la cosa curiosa?...anche avendomi consegnato il cd con le immagini..non riesco assolutamente a capire quali siano le zone iperintense..tra la t1 la t2 e la flair...per quanto la segnalazione era sulla sequenza flair..dottore..lei per caso..ha un link di un'immagine di gliosi da farmi vedere,se possibile chiaramente,per una semplice curiosita'.
nel frattempo
le auguro un ottimo pomeriggio!
gabriele

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è prevista dalle linee guida questa possibilità.
Inoltre per potere risconoscere queste alterazioni ci vuole un occhio particolarmente "allenato". Lasci perdere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 195XXX

..ha ragione...meglio che io non mi inoltri,tralatro,in meandri o situazioni che non mi competono..lascio perdere e vivo serenamente :)
GRAZIE DI CUORE PER I SUOI CONSIGLI..E PER IL CONSULTO..chissa' se ci reincontreremo nuovamente..sa..sarei tentato dal lasciarle il mio contatto facebook..ma in provato..anche se credo non sia possibile un tipo di interazione diversa da questa tra paziente-dottore su questo sito,vero?
cordialita'!