x

x

Macchie evanescenti

Egregi Dottori,
sono una donna di 32 anni, soffro da circa 2 anni di miodesopsie molto evidenti e invasive in entrambi gli occhi,che tollero mal volentieri.. sono miope, con un leggerissimo astigmatismo che correggo ottimamente con l'uso di lenti. Ho sofferto di emicrania con aurea dai 12 ai 17 anni (è iniziata quando ho incominciato a prendere la pillola perchè avevo le mestruazioni molto frequenti. Smettendo la pillola non ho più avuto nè attacchi di emicrania nè auree). Nel novembre 2011 ho iniziato a vedere un trattino luminoso sbattendo le palpebre per circa 20- 30 minuti. Questo è successo 3 volte in un mese. Mi sono recata dal neurologo e dall'oculista. Mi hanno fatto fare una serie di esami RMN encefalo senza mdc, risultato tutto nella norma, ecocolor doppler vasi del collo, tutto nella norma, ecg ed ecocardio nella norma, una serie di analisi del sangue tutte nella norma, potenziali evocati visivi tracciato normale, campimentria visiva computerizzata normale. L'unico esame risultato alterato è stato EEG ma mi hanno spiegato che nei pazienti che soffrono di emicrania con aura può succedere (anche se in realtà io l'emicrania non l'ho più avuta da 15 anni...). Sono arrivati alla conclusione che sono stati attacchi di aura senza emicrania. In tutto da novembre 2011 ad oggi mi è capitato di vedere il trattino luminoso 13 volte. Da maggio del 2012 però hanno fatto la comparsa nel mio campo visivo in entrambi gli occhi delle macchie nere con alone luminoso della durata di pochi secondi o al massimo di 2 - 5 minuti, queste macchie a volte sono di colore grigio chiaro luminoso, tipo come quando si fissa per qualche istante una fonte luminosa e poi distogliendo lo sguardo notiamo la macchia impressa nel campo visivo, sono visibili anche al buio completo e ad occhi chiusi si vedono sempre come macchie nerissime che piano piano scompaiono. Ci sono periodi in cui si presentano tutti i giorni e più volte in un giorno, e mesi interi che non ho nulla. Voglio precisare che non hanno nulla a che vedere con i corpi mobili vitreali, in quanto questi sono sempre presenti fluttuando nell'occhio ad ogni piccolo movimento, e neppure con l'aura in quanto quest'ultima dura circa 20/30 minuti. A questo punto desidererei sapere quale potrebbe essere la causa di queste macchie se ci sono altri esami ai quali mi dovrei sottoporre per escludere patologie oculari o non di qualsiasi natura che si possono manifestare in questo modo. Cercando in internet mi sono spaventata perchè mi è venuto il dubbio che siano attacchi di epilessia parziale (soprattutto a fronte del mio EEG). Vi ringrazio anticipatamente per la Vostra attenzione
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7k 193 52
Gent.le utente,
perchè non scrive in "virgolettato" il referto del tracciato EEG?
Dal 05/2012 ad oggi è passato un bel poì di tempo: si è sottoposta a nuova valutazione neurologica e/o oculistica?
Le macchie scure in entrambi gli occhi compaiono solo in una metà del campo visivo, a dx o a sn, anche se di volta in volta con possibile alternanza di lato?
Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la Sua celere risposta. Referto EEG eseguito il 10/07/2013: "ritmo alfa posteriore a 10 Hz, di media ampiezza, simmetrico reagente. Durante HP comparsa di onde lente theta/delta di grande ampiezza, morfologia puntata e comparsa accessuale sulle deviazioni frontali e tendenti alla diffusione. SLI inativa. C: tracciato con anomalie lente/parossistiche frontali/diffusedurante iperipnea".
Ho fatto solo una visita oculistica ad agosto del 2012 ma è risultato tutto negativo.
Le macchie scure all'inizio li vedevo solo da un occhio (soprattutto con l'occhio di destra e chiudendolo con il sinistro non vedevo la macchia). Le ultime 3 volte (ieri e l'altro ieri) invece la macchia l'ho vista con entrambi gli occhi e per 2 volte era a sinistra del campo visivo e 1 volta in basso al centro leggermente verso sinistra. Grazie mille e cordiali saluti
[#3]
dopo
Utente
Utente
Mi sono dimenticata di dirLe che all'inizio di luglio ho visto un flash (come se qualcuno avesse scattato una foto) che proveniva da destra mentre ero in metropolitana. Mi sono girata di scatto ma non c'era nulla.
[#4]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7k 193 52
Una ipotesi di lavoro è che si tratti sempre di "emicrania sine emicraniae" ovvero di aura visiva non seguita da crisi dolorosa emicranica.
A quanto le chiedevo: dal 05/2012 si è più sottoposta a nuove valutazioni neurologica ed oculistica (ma lei credo abbia dimenticato di rispondere) aggiungerei un ulteriore quesito ovvero l'oculista, innagino, la vrà sottoposta ad esame del fondo oculare mediante esame oftalmoscopico ed a un esame del campo visivo:
Risultati normali?
E' curioso un referto EEG come quello da lei riportato: attività lenta theta/delta frontale in corso di iperpnea senza alcun correlato alla RM.
Se non ha effettuato eventuali ulteriori visite specialistiche le consiglio vivamente poichè la sintomatologia si è modificata.

L'emicrania è una delle forme più diffuse di cefalea primaria, può essere con aura o senz'aura. Sintomi, cause e caratteristiche delle emicranie.

Leggi tutto