Ausilio in deficit cognitivo

Salve, sono un ricercatore in filosofia ed ho delle grosse difficoltà di concentrazione su testi particolarmente tecnici ed ostici su cui pure devo lavorare.
Mi chiedo, dunque, se qualcosa potrebbe aiutarmi.
Davo un’occhiata ai farmaci cosiddetti nootropi ( https://it.wikipedia.org/wiki/Nootropo ), e mi pare di aver individuato 5 princìpi attivi interessanti.
L’aniracetam ( https://it.wikipedia.org/wiki/Aniracetam ), nomi commerciali Draganon e Ampamet, la cui indicazione terapeutica è però in entrambi “disturbi dell'attenzione e della memoria dell'anziano di origine degenerativa o vascolare”.
L’oxiracetam ( https://it.wikipedia.org/wiki/Oxiracetam ), nome commerciale Neuromet, la cui indicazione terapeutica è “sindromi mentali da insufficienza cerebrale, disturbi del rendimento mentale dell'anziano”.
Il pramiracetam ( https://en.wikipedia.org/wiki/Pramiracetam ), nomi commerciali Neupamir e Pramistar, la cui indicazione terapeutica è però in entrambi ancora una volta “disturbi dell'attenzione e della memoria dell'anziano di origine degenerativa o vascolare”.
Il modafinil ( https://it.wikipedia.org/wiki/Modafinil ), nome commerciale Provigil, la cui indicazione terapeutica è però la seguente: “Provigil è indicato negli adulti per il trattamento della eccessiva sonnolenza associata alla narcolessia, con o senza cataplessia. È definita eccessiva sonnolenza la difficoltà di mantenere lo stato di veglia e l’aumentata probabilità di addormentarsi in situazioni inadeguate”.
Ed infine la nicergolina (http://it.wikipedia.org/wiki/Nicergolina ), nome commerciale Sermion, la cui indicazione terapeutica è però “turbe metabolico-vascolari cerebrali acute e croniche da arteriosclerosi, trombosi ed embolia cerebrale, ischemia cerebrale transitoria”.
A parte l’espressione “sindromi mentali da insufficienza cerebrale” del Neuromet, che è talmente generica da dirmi poco, mi pare dunque che in tutti i casi si dovrebbe, semmai, pensare ad un’applicazione off-label.
Preciso che non ho approfondito su PubMed.
Non mi aspetto miracoli, ma vorrei qualcosa che mi potesse aiutare, perché così davvero non riesco a lavorare.
Potreste darmi qualche indicazione?
Grazie molte.
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 189 51
Gent.le
comprenderà come prima di parlare di quel che oramai viene comunemente chiamato "potenziamento cognitivo" farmaco-indotto in soggetto giovane-adulto sano vada dapprima esclusa un qualsiasi disturbo.
Pertanto:
-valutazione clinica neurologica,
-test neuropsicologici per valutazione delle varie aree cognitive,
-ecc.
Una volta acclarato come le condizioni cliniche siano prive di qualsiasi patologia/disturbo il "potenziamento cognitivo" va eseguito sotto stretto controllo medico specialistico neurologico di specialista esperto che si occupa della materia.
Per quel che concerne la scelta della sostanza, nel caso, ovviamente un nootropo poichè il Modafinil a tutte altre indicazioni mentre la Nicergolina presuppone comunque
la sussistenza di disturbi metabolico-vascolari in atto.
Rammenti, come già detto, come l'eventuale uso "off label" delle sostanze nootrope non deve e non può prescindere dall'iter illustrato e da una stretta supervisione medico specialistica esperta.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore, è mica in grado di indicarmi qualche specialista adeguato a Grosseto e dintorni?
O non mi resta che rifarmi alle Pagine Gialle?
Grazie ancora.
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 189 51
Mi spiace non conosco colleghi neurologici a Grosseto.
Guarderei il web e non le pagine gialle ma comprendo come la sua fosse una battuta.
Buona giornata.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test