Utente
Salve. Premetto che sto assumendo xanax 10 g alla sera, 4 al mattino e 4 a mezzogiorno, + Mag 2 al mattino ed a pranzo, da circa 3 mesi per la cura di uno stato ansioso generalizzato. Premetto inoltre che durante la fase acuta dello stato ansioso ho fatto varie visite secilaistiche per sospetti problemi al cuore, analisi del sangue , feci, tiroide e tutto sembra a posto. Inoltre sofffro di acufene da circa 20 anni (ne ho 48) . In questo periodo mi è capitato spesso di svegliarmi con il dito mignolo ed anulare della mano destra addormentati, ma da stamattina avverto formicolii ed anche un pò di dolore leggero, alle mani ed ai piedi ed inoltre l'acufene mi è peggiorato e sento l'orecchio sinistro come ovattato. Leggendo su internet ho visto che potrebbero essere i sintomi della SM, io ovviamente sono in preda al panico. Vi chiedo: potrebbe trattarsi di SM?.. può essere l'effeto del Mag 2 ? ..o si tratta solo del mio stato ansioso? per cortesia datemi un consiglio per cosa fare.
Grazie !

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

ritengo che la sintomatologia riferita possa associarsi allo stato ansioso di cui soffre ed è già in terapia, terapia che non sarebbe completa venendo a mancare il farmaco più incisivo per curare i disturbi d'ansia. Inoltre lo xanax (già a dosaggio basso) dopo tre mesi potrebbe avere già esaurito il suo effetto terapeutico potendo essere subentrato il fenomeno della tolleranza.
Questa terapia da chi è stata prescritta?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Intanto, grazie mille per la celere risposta. La terapia mi è stata data da un neuropsichiatra, che a dire di qualche amico, qui in calabria, dove vivo, dovrebbe essere in gamba, però sinceramente dopo un primo colloquio, ho fatto fatica a contattarlo e vederlo, sono solo riuscito a parlargli per telefono, di fretta, cercando di spiegargli la comparsa di alcuni nuovi sintomi e la scomparsa di altri, ed è per questo che mi sembra di impazzire, perchè non so a chi rivolgermi, tantè che sto pensando se ricoverarmi in qualche ospedale. Questa mattina, dopo che ieri sera ho assunto 8 gocce di xanax, mi sono svegliato con le due mani addormentate ed ovviamente dopo qualche minuto tutto si è normalizzato, però io mi sentivo ansioso perchè ovviamente penso solo a quello, ed allora ho assunto altre 4 gocce e mi sono riaddormentato fino alle 8. Adesso mi sento qualche formicolio a volte ad un piede, altre volte ad una mano ed in particolare alla mano destra (credo possa dipendere da una vecchia infiammazione alla spalla che persiste) . Ultimamente stò andando a lavorare inufficio a fatica e spesso ad un minimo disturbo mi impanico e scappo verso casa, e dopo 10 minuti, ovviamente sembra che i sintomi si attenuano. Ora vi chiedo:potreste seguirmi voi? quale sarebbe la cura più corretta? .....per cortesia aiutatemi, mi sembra di impazzire.
grazie!

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Come Lei sa, è vietato anche dalla legge consigliare farmaci a distanza senza conoscere il paziente, per cui il consiglio che Le posso dare è di rivolgersi ad un secondo psichiatra per avere una cura adeguata al Suo caso in quanto quella attuale mi pare che non risponda alle Sue aspettative.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Ma per quanto riguarda i sintomi attuali, formicolii e leggeri dolori alle mani, formicolii ai piedi e risveglio con entrambi le mani addormentate, esclude categoricamente si possa trattare di un disturbo neurologico?
Grazie!

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
On line non si può escludere nulla ma dalle modalità d'insorgenza e dalla durata mi sembra poco probabile.
Dr. Antonio Ferraloro