Utente
Salve,

Sono in cura da 2 anni con Congescor 2.5mg (beta-bloccate) assunto una volta al giorno dopo colazione e da circa 9 mesi con Efexor 37.5 a rilascio prolungato 2 volte al giorno (quindi 75 mg) e Xanax con 10 gocce prima di dormire. Questa cura per problemi legati ad Ansia, fobia sociale e pressione alta come potrete già aver intuito. Diciamo che al 90% tutti i sintomi che avevo sono scomparsi.

Il mio problema che influenza la vita di tutti i giorni è che ho una forte perdita di memoria a breve e lungo temine, molto spesso mi capita di dimenticare delle cose anche a distanza di 2 minuti, 10 min, 1 ora. Faccio molta fatica a ricordare anche cose di lavoro che ho in continuazione davanti a me (pochi numeri e informazioni simili). Mi trovo spesso a discutere con la mia ragazza e con il mio datore di lavoro. Ultimamente mi capita spesso di fare dei semplicissimi calcoli con la calcolatrice e nel giro di 2 min che devo inserire il risultato nel PC a volte mi trovo a rispondere ad una semplicissima domanda di un cliente, mi capita di rifare il calcolo anche 3 volte perchè dimentico subito il risultato. Un altra cosa per esempio la mia ragazza mi dice di riferire una semplice cosa a mia madre e nel giro di 10 min giusto il tempo per arrivare a casa me la dimentico. Mi capita anche a volte di pronunciare una parola invece di un altra, completamente fuori argomento mentre sto parlando con delle persone.

Documentandomi nel Web ho letto diversi articoli che dicono questo sulla Venlafaxina: "A livello del sistema nervoso centrale la Venlafaxina migliora l'attenzione, la concentrazione, la memoria, l'attività motoria fine, il tempo di reazione e la veglia " .

Ora vi chiedo, perchè su di me ha l'effetto contrario?? forse sto assumendo una dose troppo bassa ?


Grazie tante

Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia descritta potrebbe fare parte del disturbo d'ansia che Le è stato diagnosticato e che non è completamente tenuto sotto controllo dal farmaco in questione. L'ipotesi del basso dosaggio può essere concreta, ne parli con lo specialista che La sta seguendo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore,

purtroppo mi sta creando molto disagio nella vita di tutti i giorni questo problema, e se esiste un sistema per risolvere cercherò di nuovo di parlarne con il mio dottore sperando che prendi l'argomento seriamente altrimenti mi rivolgerò ad un altro specialista. Posso dirle che prima Non ho mai avuto una memoria di ferro ma a questi livelli non ci sono mai finito, vedo che molti sintomi dell'ansia spariscono ma il problema della memoria peggiora.

Se può darmi ulteriori consigli mi farebbe piacere.

Grazie nuovamente e buona giornata

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ulteriori consigli a distanza riguardo questi disturbi non è possibile dare, deve parlarne con lo specialista, infatti dirLe di concentrarsi meglio su quello che fa o quello che Le dicono spesso non dipende dalla propria volontà.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro