Utente 369XXX
Salve sono una ragazza di 18 anni, vorrei porgere una domanda. A seguito di mal di testa insopportabili, i quali durarono per qualche giorno e che non passavano neanche facendo uso di antinfiammatori mi sono sottoposta ad una risonanza magnetica ed ho ricevuto tale risposta: FLAIR millimetrica areola iperintensa sottocorticale compatibile con esito gliale. Sono in attesa di ulteriori esami, potreste dirmi quali possono essere le cause e il significato di tale dicitura? Ringrazio per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

una gliosi rappresenta una riparazione di un pregresso danno cerebrale di tipo vascolare (anche un forte attacco emicranico), traumatico (anche durante il parto), infiammatorio.
Una singola alterazione in tal senso non ha significato clinico, pertanto mi sentirei di tranquillizzarLa però Le consiglio di fare visionare l'esame ad un neurologo anche per una valutazione diretta della cefalea riferita per avere anche una diagnosi corretta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 369XXX

La ringrazio, il 13 gennaio avrò il controllo dal neurologo e spero vada tutto bene.
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, se vuole può farci sapere l'esito.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 369XXX

Salve a seguito della visita neurologica l'esito è stato:
La paziente ha seguito RM celebrale con angio RM nella tranne per millimetrica e isolata area di gliosi alla giunzione cortico-sottocorticale in sede frontale destra.
Non indicazione ad ulteriori accertamenti, potrebbe ripetere tra un anno circa un controllo RM per verificare che il quadro non si sia modificato.
se aumento del carico lesionale sarà indicata una visita neurologica alla luce del referto.
Allora la dottoressa mi ha tranquillizzata dicendomi che questa gliosi è piccolissima, io però premetto di essere una ragazza che non fuma, non beve alcolici, non beve caffè, non fa "ore piccole".
La dottoressa mi ha detto di non analizzare la situazione, però io ho il soffio al cuore sin da piccola e sinceramente sono un paio di anni che non effettuo un elettrocardiogramma e a questo punto mi sono sentita impaurita e anche il mio medico di base mi ha consigliato di effettuare un controllo al cuore perchè auscultandomi il battito ha percepito il soffio.
Quindi vorrei chiedere se è possibile che questo esito gliale possa essere stato causato da un possibile cambiamento del soffio al cuore.
Ringrazio per la disponibilità e la saluto.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

generalmente, come Le ha detto anche la neurologa, una millimetrica area gliotica non ha nessun significato patologico.
Per quanto riguarda il problema cardiaco, si deve conoscere la vera natura del soffio che in quanto tale è solo un segno.
Un controllo cardiologico però, a prescindere dall'esito della RM, andrebbe effettuato.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro