Utente 427XXX
salve e grazie della vostra consulenza. Poichr mi trovo in Germania e pertanto confrontata con un servizio medico in lingua straniera mi rivolgo a voi per capire meglio cosa mi sta succedendo

riassumo brevemente la vicenda:

5 gg fa la notte ho presentato sintomi molto forti di addormentamento delle braccie, delle Gambe e forte formicolio al viso . Mio marito ha massaggiato gli arti ritenendo fosse un problema circolatorio. Mi sono poi addormentata.

La mattina dopo mi sentivo un po´debole e con ancora lievi formicolii alle braccia e piedi ma sono comunque andata in ufficio che avevo molto lavoro con la prospettiva di andare dal medico nel pomeriggio.

In ufficio ho avuto una peggioramento della situazione. Sintomi:

Disorientamento,
paresia delle braccia e Gambe
formilio al volto

Sono stata portata in ospedale.

In ospedale sono stata visitata dal Neurologo che tuttavia non e´stato in grado solo in base ai sintomi ad effettuare una diagnosi. I seguenti esami del sangue sono stati effettuati:

Valori normali:
TSH(tiroide)
EDTA
aPPT
Ematrocrito
Quick
Trombociti
Ematrocrito
MCHC
MCH
Leucociti
Eritrociti
Emoglobina
Creatinita
Magnesium
Natrium
Calcio
CRP
Potassio

Valori leggermente alterati:
GPT (33 U/I (dovrebbe essere sotto 31)
Glucosio (118 mg/dl ( normale 74 - 106)

Poiche durante la situazine di attesa nel reparto di emergenza (4 ore) la situazione sembrava stabilizzata mi Hanno suggerito :

ricoverarmi per fare altri esami o effettuare gli esami da casa e tornare poi in ospedale
Ho preferito essendo il fine settimana rientrare a casa. Tuttavia la Domenicai sintomi si sono di nuovo presentati con senzazione di mancanza di tatto alle mani. Sono andata in ospedale dove sono stata ricoverata per accertamenti.

Esami Effettuati:
Elettromiografia ( attendo l' esito)
punzione lombare che non ha riscontrato infezioni
elettrocardigramma buono

Allo stato attuale presento una situazione di indebolimento degli arti, alternate nuovamennte al formicolio degli arti e del viso. I sintomi si acutizzano dopo mangiato.

Da cosa puo dipendere questa situazione?
Quali ulteriori controlli dovrebbe ulteriormente essere effettuati?
Posso escludere la temutissima SM visto che la punzione lombare e negativa oppure no?
Vi sono domande dovrei porre ai medici tedeschi ?


aggiungo chr pur avendo una vita stressante come tutte le madri di bambini,piccoli. Che lavorano non ho una situazione di depressione o altro. Ho una bella casa, una donna per le.pulizie , una bella famiglia quindi nessun motivo per sindromi psicosomatiche


sari grata un consiglio su come orientarmi. Sarebbe opportuno una visiita oropedica? Il neurologo dell ospedale ha fatto i giusti controlli?

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La "punzione lombare" ovverosia la rachicentesi se effettuata nel sospetto di SM (Sclerosi Multipla) deve escludere come nel liquor prelevato vi siano immunoglobuline del tipo oligoclonale.
La presenza di sintesi intratecale di immunoglobuline a bande oligoclonali è diagnostica per una SM.
Naturalmente a questo criterio debbono aggiungersi:
-una valutazione clinica neurologica che rilevi segni (e non sintomi) focali,
-e debbono comparire ad un esame di Risonanza Magnetica dell'Encefalo e del Midollo Spinale con mezzo di contrasto multipli focolai di demielinizzazione.

Solitamente l'inter diagnostico è:
-prima visita neurologica, se quantomeno sospetta,
-RM Encefalo e Midollo Spinale con mezzo di contrasto, e se questo suggestivo per una SM,
-l'ultimo atto diagnostico è una rachicentesi per studio del liquor.

Non comprendo il senso "la puntura lombare con esame del liquor ha escluso infezioni".
Quale era il dubbio dei colleghi?
Una infezione del Sistema Nervoso (meningite? encefalite?)
Sembrerebbe proprio non avere nulla di ciò giacchè non vi è traccia di infezione nel liquor, ma per stabilire questo sarebbe stata sufficiente una corretta valutazione clinica neurologica.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 427XXX

I medici avevano il sospetto di una sindrome di Guillaine Barr . Ma se dalprelievo del liquor cio si esclude quali sono le successive ipotesi?

Posso tranquillizzarmi che non via rischio SM visto che non e' stato rilevato nulla nel liquor.

Ritiene che l approccio seguito sia stato adeguato? Perche non mi hanno ancora fatto la risonanza?


Sono un po confusa se mi stanno seguendo adeguatamente. Quali possonon essere allora le cause possibili di queste parestesie considerando i dati finora ottenuti?

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se il sospetto era una Guillain Barrè l'approccio elettromioneurografia più rachicentesi per studio liquorale è stato corretto.

Ci sono moltissime cause per avere parestesie. Dalla radicolopatia spondilogena all'ansia con aspetti somatoformi e così via.

Visto da qui mi sembra come i colleghi la stiano seguendo correttamente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente 427XXX

Grazie dottore, per la celerita' e gentilezza delle risposte.

Perdomi l insistenza ma domani avra l incontro con il neurologo ed essendo in tedsco vorrei avere le idee piu chiare su cosa chiedere e sui passi diagnostici successivi.

Considerando che la Guillain e' stata esclusa quali dovrebbe essere i passi diagnostici e terapeutici successivi?

Premesso che ho da anni dolori cervicali puo essere una radicolopatia spondilogena la causa? come puo essere diagnosticata? Si puo ' curare ? Che rischi comporta?

Posso escludere in vista dei risuktati dell analisi lombard rischi di patologie piu gravi come SM?

[#5] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Penseri di lasciar lavorare i colleghi.

Ad ogni modo come Le dicevo gli step diagnostici per la conferma o la disconferma di una SM sono, come già scritto, i seguenti:
-prima visita neurologica, se quantomeno sospetta,
-RM Encefalo e Midollo Spinale con mezzo di contrasto, e se questo suggestivo per una SM,
-l'ultimo atto diagnostico è una rachicentesi per studio del liquor e la ricerca di "bande oligoclonali".

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#6] dopo  
Utente 427XXX

Gentilissimo dottore,

mi permetto di darle un aggiornamento poiche´sono sempre piu´disperata e purtroppo non sembra si stia trovando una soluzione al problema:


In ospedale i Medici tedeschi Hanno eseguito:

Risonanza testa area cervicale con mezzo di contrasto - rilevata nessuna anomalia

Elettromiografia = ok

tutti gli esami del sangue normali di nuovo tranne:

Curva Glicemica : 132 (alterato)
Glucosio = 125 (alterato)

ECG normale


L´ospedale mi dimette con giagnosi non possibile e invito a recarsi da un neurologo in ambulatoriale.

Rientro a casa dalla mia famiglia ma molto debole e con continue parestesie alle mani (fomiciolio, senso di torpore).

La sera dopo cena vado a letto presto verso le 9 e alle 11 mi sveglio di soprassalto con un nuovo attacco:

Tachicardia, parestesia braccia, Gambe, leggera confusione.

Questa volta mio marito mi riporta che dalla mia bocca esce un odore nauseante acido. Mi fa bere molta acqua, mi massaggia le Gambe e mi riaddormento esausta.

Questa mattina forte torpore braccio sinistro.

Dottore sono spaventata non so piu´Cosa fare ne dove orientarmi.

Sono sempre molto attiva, alleno dei Bambini al calcio o una vita sociale attiva,non ho motivi perche malattia psicosomatiche .

Mi sentro tra l´altro molto molto debole csa devo fare?

Prendere un nuovo appuntamento con un neurologo?

Orientarmi su problemi metabolici o muscolari?

da chi devo andare?


Un ulteriore domanda: lo scorso anno avevo avuto la borroliosi curata con antibiotici. Potrebbe essere che non e´stat curata bene e si sia riattivata?

I problemi che ho avuto la notte ed il forte odore dalla bocca posso avere un origine glicemica?

La preghi mi aiuti a capire csa fare

[#7] dopo  
Utente 427XXX

Ultimo aggiornamento di risultati piu´accurati della Risonanza:

Risonanza testa: Tutto nella norma
Risonanza cervicale: Corretto allineamento della colonna. Artrosi atlantoodentale nella norma. Condrosi intervertebrale con spondilifiti ventrali veretbre cervicali 3 fino a 7 di cui con artrosi vertebrale 4, 7.

Protusione Disco intervertebrale nei segmenti VC3/4 , VC 4/5, VC5/6, VC6/7 con restringimento (seppur non acuto ) delle spazio spinale. Nn si evidenzia fuoriuscita di liquido. Nn si evidenziano alterazioni del midollo spinale. Nessuna evidenza di spondioartosi .


Nel frattempo continuano lieni parestesie alle mani e ai piedi a cui si e´aggiunto forte dolore alla nuca.


I neurologi insistono che si possa escludere la SM sebbene sui siti della socciazione si specifica che le diagnosi possono essere molto complesse.

Posso escludere quindi vi siano problemi neurologici e orientarmi su un controllo ortopedico o ritiene che sia il caso di proseguire con altri esami neurologici o richiedere un ulteriore parere?




[#8] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi sembra assolutamente indicata una valutazione clinica neurologica.

Alla luce del referto del Rachide Cervicale la ipotesi formulata in precedenza di sofferenza radicolare e ventualmente con una componente ansiosa ed aspetto somatoformi non mi sembra da scartare.

Naturalmente questo è solo un consulto a distanza e come tale non può sostituire una visita medica.

Prenda la decisione di farsi visitare di persona da un neurologo.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#9] dopo  
Utente 427XXX

I risultati dell´esame del sangue Hanno evidenziato valori positivi della borrelliosi (lo scorso hanno ero stata in effetti trattata per una puntura di zecca con classico eritema circolare. )Attendo il dettaglio serologic.

In tal caso quale sarebbe la tepapia. Ho letto che la borreliosi e´difficile da debellare e puo´cronicizzarsi.


Puo´giustificare la borreliosi i sintomi da me presentati o trattasi di un sovrapporsi di problemi?

A chi dovrei affidarmi per la terapia della borreliosi ? (il mio medico di famiglia non mi sembra sia tanto esperto in materia)

[#10] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La Borreliosi è di competenza dello specialista in Malattie Infettive.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#11] dopo  
Utente 427XXX

Buongiorno dott.Poli,

Mi permetto un aggiornamento.

la iniziale ipotesi di Borreliosi attiva non e stata confermata dall infettologo che pur confermando la regressa infezione ritiene la fase acuta conclusa.
Un noto immunologo a cui mi sonomrivolta su consiglio dell infettologo ha escluso malattie autoimmunitarie o reumatiche. Ha ipotizzato che ad aprile possa eeservi stat una infezione virale o batterica che al momento non e piu verificabile.

i forti sintomi di parestesie e addormentamento gambe e graccia sono migliorati. Su consiglio del mio medico di base sto prendendo vitamina D , complesso B e Glialia.

Purtroppo pero ho ancora sintomi di fascilolazioni ad alta frequenza in tutto il corpo ed in particolare il pomeriggio quando sono piu stanca. Spesso iniziano le fascicolazioni con un dolore alla nuca e dietro agli occhi e poi iniziano le fascicolazioni o il tremore. A volte compaiono di nuovo formicolii alle mani o piedi. Anche la notta le fascicolazioni sono terribili come se avessi un cavo elettrico collegato al corpo.

I movimenti non sono visibili ad occhio ma percepibili appoggiando la mano su braccia, gambe o nuca.

Non evidenzio nessuna alterazione dei movimenti o della forza ma maggiore stanchezza ( ero una sportiva ed al momento non riesco piu a fare sport).

Sono sinceramente preoccupata visto che da oltre 4 mesi dai primi sintomi non riesco a tirnare ad una vita normale. Non posso evitare di ammettere di temere una possibile SLA ogravi malattie neurologiche.


Quali accertanenti sarebbe opportuno effettuare per escludere patologie gravi considerando che finora ho eseguito RM, liquor, tutti gli esami del sangue.

Sarebbe consigliabile una Tac o la RM e' sufficiente?

E ipotizzabile la Sla con tali sintomi?


[#12] dopo  
Utente 427XXX

Mi permetto di aggiungere che da una settimana la sensazione di tremore o fascilazione si e´estesa alla mandibola.

Malgrado fossi in vacanza in montagna e pertanto in assolut relax i sintomi non sono migliorati anzi dopo una passeggiata in montagna piuttosto sportiva sono stata molto male con forti vibrazioni/fascicolazioni, dolore forte alla nuca.


Sono sinceramente molto preoccupata si possa trattare di sla.

L´ultimo esame neurologico e´di Giugno , la EMG di Maggio e tutta nella norma.

H richiesto un nuovo consulto neurologico la prossima settimana visto il persistere die sintomi.

Su Internet (lo so non si dovrebbe) ma si legge che la SLA e´difficile da diagnosticare e che la EMG non fornisce valore diagnostico. E´ vero?

Ho fatto 2 EMG e 2 Visite neurologiche ad Aprile, Maggio. Nuovo controllo neurologico in un laboratorio del sonno a Luglio che non ha evidenzato Anomalie solo problemi nel ritmo respiratorio ed iperventilazione notturna . (segno di Babinski negativo)


Ho 2 Bambini Piccoli e ovviamente la possibilita´di malattia neurologiche degenerative mi fa molto preoccupare. ( Ho perso i miei genitori per malattia a 10 anni e ovviamente mi preoccupo molto della mia Salute per i miei figli).