Utente
Egr. Dr. Utente 75703, Da tempo soffro di sporatici mal di testa ( zona frontale, tempie e in modo più lieve la zona occipitale, continui dolori ai muscoli del collo, dolore zona dorsale se eseguo alcuni movimenti e se eseguo la digito pressione in un punto ben preciso avverto dolore.(muscolo o vertebra)? In questa zona , sempre più frequentemente, si scaturisce un dolore fortissimo che in pochi minuti si irradia a tutto il lato dx (trapezio, scapola) e petto. Per fortuna questi dolori reagiscono fino ad oggi ai Fans. Nell’agosto del 2012 per parestesie ho eseguito RMN: Si documentano alcune minute e sporadiche focalità iperintense nelle sequenze a TR lungo, di significato gliotico-vascolare, ecc.. Il resto nella norma. Ho eseguito più volte RMN cervicale , dorsale e lombare. L’ultima RMN in data 11/06/2014:
a livelloC4-C5 protrusione discale posteriore con impronta sul sacco durale.
a livelloC6-C7 ernia discale posteriore paramediana sx con impronta sul sacco durale.
Iniziali fenomeni osteocontrosici in sede cervicale e dorsale. Non alterazioni di segnale a carico della corda midollare.
Protrusione discali ad ampio raggio a livello L3-L4, L4-L5, L5-S1. Normale per ampiezza il canale spinale.

Egr. Dr. I miei mal di testa, inizialmente sporadici, ma col tempo sempre più frequenti difficilmente rispondono ai farmaci: bruffen 600, Aulin, Oki, co-efferalgan, contramal e novalgina, ma con due tre sedute di massaggio shiatzu i dolori si toglievano.
Vi scrivo perché dal dal 10 aprile 2015 a tutt’oggi si sono già verificati due attacchi di mal testa, mentre il primo attacco se calmato con il massaggio shiatzu, il secondo attacco e da una 20 di giorni a tutt’oggi che non va via nemmeno con i massaggi shiatzu. In questa occasione si è aggiunto un senso di ovattazione, senso di costrizione ( non riesco a spiegare bene quest’ultimo sintomo che si è aggiunto)dietro le orecchie, zigomi tra orecchie e mandibola, alle tempie, lievissime fitte prima ad un orecchio e in seguito a tutte e due. Udito normale. Inotre si è ripresentato un dolore alla base naso, tra le due arcate sopraciliarie. Questo dolore mi è venuto tre anni fa dopo tre mesi di tosse. Dolore alla digito pressione alle palpebre. Visita oculistica : pressione oculare , nervo ottico, retina tutto nella norma.
Vorrei chiedere:
-se mi potete consigliare un farmaco che mi calmi il dolore? Non vorrei assentarmi dalla scuola perché sono stato assente per 15 giorni per problemi al ginocchio. Ho prenotato la visita da un neurologo il 26/5 p.v. IL medico curante mi ha prescritto 10 giorni di Algix che ho terminato, dicendomi che se non rispondevo nemmeno a questi farmaci, dovevo convivere con il dolore fino alla visita del neurologo.
- la risonanza fatta nell’agosto del 2012 può escludere oggi un tumore che dia segni evidenti come il mal di testa
- il referto gliotico-vascolare, può essere una delle cause dei miei mal di testa
Cordialmente.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

leggendo le linee guida del sito sicuramente Le sarà sfuggito che non è possibile prescrivere farmaci a distanza, anche la legge lo vieta, in quanto una terapia va prescritta in base ad una diagnosi, non potendo questa essere fatta a distanza va da sé che non si possono consigliare farmaci.
Una RM effettuata quasi tre anni fa non esclude, in generale, l"insorgenza di nuove problematiche (non è detto che sia il Suo caso però).
Le minute e sporadiche alterazioni gliotico-vascolari non sono responsabili della cefalea descritta.
Faccia la visita neurologica già prenotata per avere una diagnosi corretta ed un'adeguata terapia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dr. Ferraiolo per avermi risposto in così poco tempo e con chiarezza. Chiedo scusa per aver dimenticato le linee guida. Le vorrei chiedere, comunque, se esiste qualche rimedio naturale che attenui il dolore tipo: mettere qualcosa di caldo o di freddo, ecc...

Cordialmente

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non avendo una diagnosi precisa è corretto astenersi da qualunque pratica in quanto si potrebbe anche creare danno invece di giovamento. Quando il dolore diventa insopportabile si aiuti con qualche farmaco che ha già assunto in passato ma senza abusarne perché potrebbe cronicizzare alla lunga la cefalea descritta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora Dr. Ferraloro per la sua disponibilità. Grazie per i consigli che mi ha suggerito per non arrecare più danni. Per quanto riguarda i farmaci che ho preso in passato, non li uso più, in quanto, non mi recano nessun giovamento al mio mal di testa che à continuo e anche quando il dolore è insopportabile non lo calmano affatto.Vuol dire che sopporterò il dolore aspettando la visita neurologica.

Grazie ancora

[#5] dopo  
Utente
Dr. Ferraiolo ieri, sempre per il mio mal di testa, sono stato visitato in ospedale da un ortopedico che si dedica maggiormente su problemi della colonna vertebrale. Risultato della visita: Cervicalgia e lombalgia con spondiloartrosi, discopatie C3-C7, L3-S1.Limitata la mobilità del rachide cervicale, in particolare le inclinazioni e le rotazioni.Ci sono scritte altre cose , ma non riesco a decifrarle. L'unica cosa che riesco a leggere è "negativo". Utile ciclo di magnoterapie e ionoforesi. Inoltre, l'ortopedico è del parere che se con questi trattamenti i dolori al collo, al rachide cervicale e alla testa non dovrebbero passare, di consultare un neurochirurgo, per un eventuale intervento chirurgico zona cervicale.Inoltre ha richiesto rx e RMN rachide cervicale e lombare. Per quanto riguarda la terapia del dolore mi ha prescritto Palexia, ma quando ho riferito che prendevo Elontril e Trittico, mi ha detto di andare avanti con i fans.
Giono 21 p.v. ho la visita dal neurologo, speriamo che sia tutto negativo per problematiche importanti. Sono a pezzi e molto preuccupato, perchè non è possibile che nessun farmaco faccia effetto
Vorrei chiederle:
- poichè nessun farmaco di quelli già esposti nel post precedente fanno effetto, vorrei provare palexia, anche perchè sono stanco, per questo dolore/oppressione, senso di costrizione e fastidio gravativo, secondo Lei posso associare Palexia?
- poichè ho preso coofferalgan giorni addietro con risultati negativi, Palexia è della stessa famiglia?
- è il caso di consultare un neurochirurgo, ho aspettare la visita del neurologo.
- Stamattina ho preso una cp. di Auradol, ma niente. Nemmeno questo farmaco ha avuto esito positivo. Sono fortemente demoralizzato e penso al peggio, perchè non è possibile che nessun farmaco faccia calmare il dolore alla testa.

Cordialmente.

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il tapentadolo (palexia) e la codeina (uno dei due principi attivi del coefferalgan), sono degli analgesici centrali con azione morfino-simile agenti sui recettori oppioidi, il tapentadolo presenta anche un secondo meccanismo agente sulla noradrenalina.
Consigliare farmaci on line non è possibile, consideri che lo specialista ha sconsigliato il palexia.
Vediamo cosa dirà il neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
Grazie ancora Dr. Ferraloro. Un'ultima cosa Dr. Ferraloro. Nella sua esperienza mi può dire se ha avuto casi in cui ci sono stati mal di testa resistenti ai farmaci. Chiaramente escludo casi in cui bisogna intervenire chirurgicamente.

Cordialmente

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una percentuale di cefalee farmaco-resistenti esiste, per cui non deve allarmarsi eccessivamente.
Le ricordo peraltro che ancora non ha una diagnosi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Egr. Dr.Ferraloro, sono stato dal neurologo, il quale mi ha diagnosticato una cefalea di tipo muscolo-tensiva. Nel referto ha scritto: cefalea senza vomito. Utile rifare R.M. encefalo senza mezzo di contrasto. Onestamente la visita è stata talmente veloce e superficiale che a stento ricordo qualcosa; anche perchè e da parecchio che non riesco a concentrarmi e quindi a ricordare..Tipo: braccia distese in avanti, occhi chiusi stringere le sue dita. Occhi chiusi mi passava la mano sul viso ecc. se avvertivo la sua mano sulla mia pelle. Non ricordo altro. La cosa che mi ha lasciato ancor più perplesso è stato quando dopo aver visionato la R.M. di alcuni anni fa me la restituì senza dirmi niente. Quando gli chiesi cos'erano quegli esiti gliotici di tipo vascolare presenti alla RM; mi disse solo prenda la cardioaspirina e mi salutò. A questo punto volevo chiedergli altre cose che avverto, ma visto l'esito della visita me ne andai. Dr. Ferraiolo ho rifatto la RM il 4/6/2015. Riporto l'esito:
Esame eseguito con apparecchio superconduttivo da 1,5 Tesla mediante sequenze TSE,T1 2T2 pesate. FLAIR, DW-SSh, MAG-SUS acquisite secondo piani multipli.
Esiti gliotici a genesi vascolare ipossica in sede sottocorticale fronto-parietale bilaterale.
Il sistema ventricolare mostra dimensioni e morfologia regolare, gli spazi liquorali periencefalici sono di ampiezza nei limiti. Nulla di notevole da segnalare in fossa cranica posteriore.
Volevo chiederle se:
- i gliomi vascolari possono essere un segnale di Parkinson di tipo vascolare, in quanto è da un mesetto che vedo che tremo leggermente le mani a braccia distese, prima di sospendere Elontril non mi sentivo sicuro nel firmare un documento e certe volte mi sento le gambe non sicure, non so come spiegare questa sensazione. L’ andatura sembra regolare e l’equilibrio (riesco a stare su un piede e per alcuni secondi anche a occhi chiusi)
- è il caso di riprenotare un’altra visita da un neurologo esperto in Parkinson;
- approfondire su questi esiti gliotici di tipo vascolare con altri esami strumentali;
- può essere Elontril (ho iniziato a prenderlo un mesetto fa e l’ho sospeso da una settimana) la causa dei sintomi del tremore e della strana sensazione delle gambe. Soffro anche da molto tempo di problemi di lombo sciatalgia documentata da visita e RM.
Prendo Elontril perché sto a terra per vecchi problemi da oltre 10 anni (colon irritabile e vescica ipersensibile altamente invalidanti). Sempre da oltre 10 anni soffro di ipersalivazione e perdita dell’olfatto da n.n.d(rinite allergica? o da alfa litici per IPB?
Cordialmente.

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Non si tratta di gliomi ma di gliosi che sono piccole cicatrici spesso prive di significato clinico.
L'elontril in generale potrebbe causare i sintomi che riferisce, come effetti collaterali.
Prima di pensare una visita presso un parkinsonologo sarebbe razionale chiedere al Suo medico curante, previo controllo clinico, l'eventuale opportunità di effettuarla.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Grazie ancora Dr. Ferraloro per la sua disponibilità e chiarezza nel dare consigli.

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prego.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro