Referto rm encefalo

Salve,
qualcuno sarebbe così gentile di spiegare in parole semplici il significato di un referto relativo ad una RM encefalo eseguita su un uomo di 68 anni?

"Plurime piccole areole di alterato segnale a carattere iperintenso in T2 e in FLAIR di aspetto radiologico aspecifico e verosimile significato gliotico si rilevano nella sostanza bianca dei centri semiovali ed in sede giunzionale frontale bilateralmente.
Sfumata iperintensità in FLAIR della sostanza bianca periventricolare come da iniziale deficit cronico di flusso.
Sistema ventricolare e spazi liquorali periencefalici normorappresentati.
Strutture mediane in asse.
Regolare aspetto del corpo calloso."
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Utente,

alla RM encefalica sono state riscontrate delle piccole aree che il neuroradiologo ha interpretato di probabile natura gliotica. Per gliosi s'intende un processo di riparazione che il nostro cervello mette in atto in seguito a problemi vascolari, infiammatori o traumatici. Evidentemente il paziente in questione in passato ha avuto problematiche di questo tipo che adesso sono "riparate", cicatrizzate.
Inoltre potrebbe anche esserci un iniziale deficit di ossigenazione del cervello che comunque a 68 anni è di frequente riscontro.
Il soggetto è iperteso? Diabetico?
Perché è stata effettuata la RM?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Intanto vorrei ringraziarla per la sua risposta tempestiva.
Il paziente a volte sembra distratto o ha piccole dimenticanze così abbiamo fatto un primo colloquio in un Centro specializzato in Demenza Senile/Alzheimer. Il medico ha fornito tutta una serie di esami da fare tra cui la RM.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Utente,

l'esito della RM non sarebbe teoricamente indicativo di Alzheimer in quanto non sono state riscontrate alterazioni tipiche della malattia ma ci sono casi in cui la RM è negativa mentre una demenza tipo Alzheimer è manifesta clinicamente. Maggiormente l'esame orienta verso un problema vascolare ma questa è solo un'indicazione di massima senza alcuna pretesa diagnostica. Ritengo che un'altra indagine importante siano i test neuropsicologici che se non ha già fatto farà certamente a breve.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Infatti appena tutti gli esami saranno completi già dal prossimo incontro si procederà con i test neuro psicologici.

La ringrazio ancora per la sua disponibilità. Le sue spiegazioni sono state chiare ed esaustive.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Grazie a Lei per avere scelto Medicitalia.

Cordialità

L'Alzheimer è una malattia degenerativa che colpisce il cervello in modo progressivo e irreversibile. Scopri sintomi, cause, fattori di rischio e prevenzione.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio