Utente
Gentili specialisti,
vi contatto in merito ad un chiarimento.circa la possibilità della presenza di emicrania con aura e di cosa è bene che io faccia.
Oggi intorno alle 12 mentre ero in ufficio al lavoro e a seguito di una serie ripetuta di starnuti e una soffiata di naso molto forte, ho cominciato ad avere un piccolo sfarfallio all occhio sinistro che poi è andato ad aumentare nell intero campo visivo. Un leggero mal di testa e un poco di nausea, aumento del battito cardiaco e tremolio alle mani ma forse per l agitazione. Ho preso acqua e zucchero e mi sono stesa a gambe alte. È passato e non mi è scoppiato il mal di testa, solo un po di ottundimento ancora presente. Circa una decina d anni fa invece avevo questi episodi con poi delle violente emicranie e nausea. Poi niente più. E un episodio mi è ripresentato in marzo e oggi.
Vorrei capire di che cosa si possa trattare e se è benè che faccia dei controlli tipo Tac.
Sono anche al momento suggestionata in quanto due giorni fa è morta improvvisamente una mia amica per un aneurisma cerebrale (ma era congenito e lei aveva la sclerosi multipla). Come familiarità ho purtroppo storie di ictus e ischemie da parte dei nonni materni . Pertsnto mi chiedevo se devo preoccuparmi per questi episodi che ho vissuto di emicrania e se c'è una correlazione con l ictus e l aneurisma , o se posso stare tranquilla trattandosi di episodi sporadici.

Ringraziando, resto in attesa di un vostro gentile riscontro e porgo

Distinti Saluti,
Maria Elena Rossler

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Quel che è indicato che faccia è una visita neurologica persso un esperto in diagnosi e terapia del dolore cranio facciale.
Sarà il collega ad indicarle la necessità o meno di esami strumentali.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it