Utente
Buongiorno Dott. Ferraloro,
la disturbo per un suo parere. Ho 63 anni e nel mese di marzo dopo un disturbo all'occhio dx e perdita della vista nella parte inferiore, una sorta di mezza luna, sono stata ricoverata in neurologia per gli esami del caso. RM orbite con contrasto negativa e gli esami ematici perfetti. Dimessa con diagnosi di neurite ottica ischemica. ANA 1/160 H+Sp, ANCA, LA, a-CL, a-beta"GPI neg, PCR, complemmento omocisteina, TSH. HBV, HCV nella norma. Dopo qualche giorno la vista è peggiorata, quindi PS, diagnosi: neurite ottica in fase acuta e scarsa percentuale di recuperare il visus. Ora vedo 2/10 e un fastidio, non un dolore, all'occhio come se mi avessero dato un pugno. Facendo altre indagini da una neuroftalmoga di fama a Milano, si vuole escludere una patologia sistemica, quindi prescrizione di ulteriori esami: anti acquaporina 4, anti MAG, ves e pcr. Leggendo in rete e spaventandomi tantissimo, sono iperansiosa, ho un sintomo che potrebbe essere riconducibile: mi sveglio sempre con la nausea, anzi e' la nausea che mi sveglia, poi durante il giorno no. Domani faro' gli esami, che pare abbiano una refertazione molto lunga, nel frattempo avrei piacere di conoscere il suo illustre parere. Le trasmetto le valutazione del neurooftalmologo:

REFRAZIONE

Miosi - OD+ 4,25//-0,25 50° - OS+5.25//-1.25 135°
Lente in uso PL - OD+3.25 - OS+4.00 sf
Lente in uso PV - OD+5.75 sf - OS +6.50 sf

SISTEMA VISIVO AFFERENTE

ACUITA’ VISIVA per lontano - OD0.1 csl 0.2 cf (fix eccentrica)
ACUITA’ VISIVA per lontano – OS 1.0 csl
ACUITA’ VISIVA per vicino - OD non legge csl 30 pt a fatica + 6.25
ACUITA’ VISIVA per vicino – OS 6 pt cs meglio con + 7.00
AMSLER OD negativo
AMSLER OS negativo
VISIONE COLORI (Tavole di Ishihara – HRR)
OD - TC716 – test di screening normale
OS - 16/16
RAPD – OD 3-
CAMPO VISIVO
(Humphrey 30-2)
OD - Depressione generalizzata
(MD – 26.34 dB VFI 14%) - Affidabilità bassa
OS – Nella norma (MD 1.13 dB VFI 99%) - Affidabilita’ buona

IMPRESSIONI

Neuropatia ottica dx isolata in fase cronica.
I dati clinici e strumentali disponibili orientano verso le seguenti ipotesi
1 – NAION in paziente con disco ottico affollato, fattori di rischio vascolari (ipertensione arteriosa in tp anche serale). L’esame FAG, pur mancando di immagini delle fasi precoci, non evidenzia iperfluorescenza precoce della testa del nervo ottico presente in quelle intermedie tardive

2 –Neurite ottica anteriore di natura da determinare immunomediata non associata al momento a patologia sistemica (presenza di emistella maculare, coinvolgimento del campo visivo centrale).

Attendo il suo illustre parere.
Grazie.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

è difficile dare un parere attendibile a distanza, mi pare però che sia seguita bene e che Le hanno fatto e richiesto gli esami in maniera appropriata.
L'ipotesi NAION è possibile, per il resto aspetti l'esito degli esami prescritti.
Capisce bene che un argomento di questo tipo è difficile trattarlo on line.
In base ai risultati degli esami può essere indicata anche una RM midollare.
Un grosso in bocca al lupo

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
gli anticorpi sono tutti assenti i !
Sarei anche in pace se:
- accettassi questo stato da ipovendente
- questo "trauma" dal punto di vista psicologico mi ha prostrata a livelli pericolosi (sto facendo agopuntura e sono seguita da una psicoterapeuta)
- la mia giornata trascorre in funzione dell'occhio che non vede piu' e attentissima a quanto riesce a vedere il controlaterale, per il quale sono già stata 3 volte al PS convinta di vederci male
- chiudendo l'occhio "sano" nell'altro c'è nebbia, chiudendo l'occhio malato quello sano è perfetto, ma aprendoli entrambi è come se vedessi con un occhio solo e quindi provo fastidio. Sembra a detta dei medici che è una condizione che mi creo io. Le sembra?
Buona giornata e buon lavoro.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

ottima notizia la negatività degli anticorpi.
Se è una condizione che si crea Lei, cioè psicosomatica?
Questo non posso saperlo, è possibile teoricamente ma qualche dubbio che abbia un problema visivo all'occhio "malato" resta, problema anche di lieve entità che non comporta nulla di grave considerato che sono state escluse patologie importanti.
Che veda perfettamente dall'altro occhio è un'altra gran bella notizia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore, quindi che esame potrei fare ancora per derimere anche questo dubbio?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

penso che abbia fatto tutto, tra un po' di tempo faccia una visita oculistica per sentire un altro parere.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Ferraloro,

ho rifatto la visita neuroftalmologica, ho riacquistato una diottria e il campo visivo è migliorato. La dottoressa però, per escludere definitivamente malattie autoimmuni, che dice non sempre si vedono appena è successo il "fattaccio" . chiede di rifare la RM Encefalo, rachide cervicale e orbite.
Purtroppo la prima esperienza è stata drammatica, soffro di claustrofobia e anche in sedazione è stato un incubo. A Milano, città dove risiedo, ci sarebbe il Centro Diagnostico Italiano che dispone di un'apparecchiatura aperta Tesla1 che mi hanno detto attendibilissima. Secondo lei?

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

ritengo che 1 Tesla per Lei claustrofobica vada bene, che sia attendibile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Grazie Dottore, le faro' sapere. Buona giornata e buon lavoro.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona giornata anche a Lei.
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno Dr.Ferraloro,
in attesa della RM che faro' la prossima settimana, ho consultato un altro neurologo per derimere le mie paure. Da quando si è insediato il dubbio diagnostico ho iniziato ad avvertire ogni tanto scatti dei nervi e una sensazione di pelle bagnata sul collo del piede sx. La visita neurologica e' stata negativa.
Mi ha consigliato, oltre che di abbandonare l'ansia, di fare i potenziali evocati PES, PEM e PEV cosi' non ci sara' piu' alcuna ombra di dubbio (PES e PEM sono esami dolorosi?) Mi ha anche detto che tra una neurite ischemica e una autoimmune è preferibile la seconda perche' si puo' curare.
Lei pensa che a 63 anni possa avere la SM? E se si' sarà possibile con la cura riacquistare le diottrie che ho perso?
Sappia che lei mi è sempre di grande conforto!

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

a 63 anni è quasi impossibile l'esordio di una SM.
I potenziali evocati non sono dolorosi, stia tranquilla.
Ottima notizia l'esito negativo della visita neurologica.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Lei è incredibile, mi ha già risposto! Grazie!
Quindi i disturbi che avverto, fascicolazione e sensazione di bagnato a cosa potrebbero essere riconducibili?

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è difficile avanzare ipotesi a distanza.
La sensazione di bagnato può essere dovuta a neuropatia ma spesso rappresenta un sintomo psicosomatico.

Le fascicolazioni possono riconoscere varie cause ( discopatie, sforzi muscolari, squilibri elettrolitici, ecc.) ma non sono rari i casi che rimangono senza una causa nota..

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Ferraloro, scusi il disturbo, magari è in vacanza.
Dopodomani faro' la RM con mdc.
L'ho già fatta mesi fa in ospedale, ma adesso mi assale la paura che il gadolinio mi scateni effetti collaterali.
Leggo in rete che qualcuno ci ha anche lasciato le "penne":
Se la facessi senza mdc, cosa cambierebbe?

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se ha già fatto l'esame con mezzo di contrasto può stare tranquilla a ripeterlo. Inoltre il mezzo di contrasto della RM è scarsamente allergogeno. Se l'esame è stato prescritto con contrasto è corretto effettuarlo in tal senso.
Stia tranquilla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro