Utente 268XXX
buongiorno gentile dottore, ho 41 anni e da anni che soffro di ansia ma ora dal mese di aprile che la psichiatra mi ha detto ansia generalizzata e prendo xanax che calmano quest'ansia, soffro mmolto di dolori cervicali con contratture dolore collo spalle che mi debilitano non poco,appena arriva ansia parte il collo o viceversa, ultimamente non esco piu di casa, dovrei fare psicoterapia ma non riesco ad uscire ne a guidare mi sento tranquilla solo in casa! questa cervicale mi provoca testa vuota e giramenti di testa o come camminare sulle uova, io sto bene solo di notte quando dormo, appena mi sveglio riecco tutto! tre mesi fa tramite esami sangue ho scoperto anemia sideropenica e prendo ferrograd.... vorrei sapere se la cervicale mista all'ansia da questo tipo di problematiche (le ho da anni!). purtroppo mai andata a fare terapie come mi consiglio' il fisiatra e ortopedico... quando ho ansia sale di molto la pressione poi torna normale ma cio' mi spaventa perchè sono anche ipocondriaca. lei mi consiglia una visita neurologica? il mio medico di base sostiene che non è il caso ma io ho paura di avere qualcosa di grave....feci nel 2008 rm rachide cervicale con esito di rettilineazione lordosi e artrosi, secondo lei? grazie a chi vorrà rispondermi

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

certamente, l'ansia e problemi cervicali possono causare la sintomatologia che descrive. Inoltre la colonna cervicale è spesso sede di somatizzazioni d'ansia.
Le devo però dire che solo con lo xanax che è un ansiolitico difficilmente risolverà il problema, infatti dice di soffrirne da anni.
L'ansiolitico dopo un certo tempo può causare assuefazione per cui non da i benefici che dava all'inizio della cura, si dovrebbe aumentare periodicamente il dosaggio e questa strategia non è per nulla razionale.
L'ansia generalizzata ha bisogno di altre tipologie di farmaci, anche associate a psicoterapia.
La visita neurologica? Se può servire a tranquillizzarla la faccia, altrimenti al momento non mi sembra indispensabile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 268XXX

gentile dott.Ferraloro lei crede che la cervicale possa davvero darmi tutti questi sintomi? certamente l'ansia non aiuta ma io ho paura di uscire perchè la testa mi gira! grazie per avermi consolata sul fatto non ci sia nulla di grave al cervello...

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

forse c'è stato un equivoco, avevo capito che aveva paura di uscire per non affrontare gli spazi aperti o la gente, adesso Lei parla di paura per le vertigini che comunque a casa, mi pare, non ci siano.
In tal caso una visita neurologica può essere indicata ma senza preoccupazioni o paure varie.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 268XXX

no dottore lei aveva capito benissimo! ho paura di uscire eccome per questo mix di ansia e dolore cervicale! le vertigini le ho anche a casa e sento questo dolore salire al collo soprattutto quando l'ansia sale....quindi diventa un circolo di ansia / cervicale e viceversa! purtroppo soffro di entrambe! ma mi chiedevo secondo il suo parere se questo dolore cervicale è legato all'ansia e viceversa e se era meglio un controllo neurologico....

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Questo circolo di cui parla è abbastanza frequente ma, Le ripeto, la terapia farmacologica che sta seguendo è incompleta, lo capisce da sola non avendo miglioramenti significativi.
Ne parli con la psichiatra o senta un secondo parere.
Per quanto riguarda la visita neurologica ho già precedentemente risposto.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 268XXX

La ringrazio dottore per la sua gentile risposta, volevo solo chiederle una cosa secondo lei come mai sento che sale questo dolore cervicale e dopo poco è come se ci fosse un enorme vena che pulsa e crea il dolore poi il senso di vertigine? la RM rachide l'ho fatta nel 2008 secondo lei è il caso la rifaccia? se ci fosse un problema circolatorio già si sarebbe visto nella precedente RM? le chiedo scusa se sono cosi pesante ma questi dolori li ho da anni tutti i giorni...non vorrei fosse qualcosa come la SM.... scusi ancora dottore e grazie

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un esame effettuato 8 anni fa è ovviamente superato, in generale in 8 anni possono sopraggiungere diverse nuove condizioni.
Non mi riferisco al Suo caso specifico ma in generale.
La sintomatologia descritta non mi sembra tipica di esordio di SM.
Curi bene l'ansia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 268XXX

Grazie molte dottore per la sua pazienza e gentilezza, spero di curare presto l'ansia mi viene difficile uscire di casa e difficile raggiungere un terapista...mio marito ha prenotato per una settimana al mare a fine mese....solo il pensiero anche solo del viaggio mi da angoscia!

[#9] dopo  
Utente 268XXX

gentile dottore, sono andata in vacanza ma la mia nsia non mi ha permesso di godermi nulla, il mio medico di base mi ha prescritto la sertralina e lo xanax solo al bisogno ma la cura non l'ho ancora cominciata essendo tornata solo ieri e non avendo con me nessuna ricetta, la mia ansia è sempre molto forte ma cio' che mi preoccupa è questo maledetto collo poichè un giorno lato destro un giorno lato sinistro ma mi fa molto male con giramneti di testa e nausea, sto un po in piedi faccio due cose e poi devo sempre sdraiarmi da sdraiata mi sento bene e quindi mi viene la tristezza di non riuscire ad affrontare la giornata! ho parlato col medico di base di questo dolore quasi continuo al collo e lui mi ha prescritto la sertralina mezza pastiglia per 15 gg come le accennavo prima e dice lo xanax al bisogno, ma io lo xanax lo prendo fisso 12 gocce mattino e sera e raramente al pomeriggio, il mattino è il momento peggiore della giornata, mi alzo con ansia e tachicardia! inoltre ieri ho premuto col dito sul punto della cervicale dolente e sono stata dolorante e intontita per ore! secondo lei devo indagare questa cervicale o è forte somatizzazione? non so piu che fare mi dica lei qualcosa dottore! e poi lo xanax devo davvero interromperlo e prenderlo al bisogno? grazie spero che mi risponda

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

il problema cervicale può essere una somatizzazione ma prima si devono escludere cause organiche (protrusioni, ernie, ecc..) per cui un'indagine a questo livello è corretto effettuarla.

Lo xanax da quanto tempo lo assume?

La sertralina, peraltro sottodosata, per 15 giorni non ha senso assumerla, non c'è nemmeno il tempo di valutare eventuali benefici, il periodo di assunzione deve essere molto più lungo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 268XXX

Lo xanax lo assumo mattino e sera 12 gocce dal 1 aprile, la sertralina non lo ancora assunta mi ha detto medico 15 gg mezza pastiglia poi si passa ad una pastiglia! Però non l'ho ancora assunta! Oltretutto digrigno molto i denti ed ho dolori anche naso e volto in generale....faccio una lastra? Sono terrorizzata di aver qualcosa di grave!

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Dopo quattro mesi lo xanax andrebbe sospeso gradualmente secondo le modalità che dovrà indicare il curante o lo specialista.
Ok per la sertralina, avevo capito male.
Anche il digrignamento potrebbe causare i dolori al volto.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 268XXX

gentile dottore, è passato un mese da quando ci siamo sentiti, la situazione non è molto migliorata, il mese di agosto purtroppo è un mese "scoperto", inizierò la psicoterapia tra qualche giorno, nel frattempo continuo con lo xanax 12/14 gocce mattino e sera, ho chiamato il medico di base che dice che posso aumentare le gocce se necessario, ma la mia domanda è questa, il mio dolore cervicale non è cessato e al minimo sforzo che faccio sento come la mano di un gigante che mi trascina verso il basso e mi da giramenti di testa e cio' accade anche quando sto seduta per pranzo o cena dopo un po devo sdraiarmi e sento pulsare il collo senso di stare in barca, inoltre la gamba sinistra mi fa male un po il polpaccio e la sento come debole ieri nel letto ho sollevato da distesa la gamba e avevo dolore anche al gluteo sino caviglia... qui mi preoccupa ma ad onor del vero devo anche dirle che purtroppo non esco mai di casa quindi cammino solo in casa!!!! cervicale, braccio sx dolorante e la gamba sx lei cosa ne pensa? devo rivolgermi ad un neurologo per una visita??? lei cosa ne pensa? grazie dottore

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è possibile che il dolore all'arto inferiore sinistro sia di origine lombosacrale, ovviamente occorre una visita diretta ed eventuali esami per studiare questo tratto della colonna, ovviamente è da indagare anche il tratto cervicale.
Faccia la visita neurologica ma curi anche il disturbo d'ansia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 268XXX

Gentile dottore, feci una lastra sempre qualche anno fa zona lombare e mi dissero che era attenuata lordosi lombare.... Lei crede che sia necessaria la visita neurologica??? Lo chiedo solo x paura....sa sono ansiosa.....

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

il consulto a distanza ha dei grossi limiti che Lei facilmente intuisce, per cui la visita neurologica è consigliabile per avere un parere specialistico diretto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro