Utente
Buongiorno,
ho appena ritirato il referto della RM cranio senza mdc.
Vorrei da Voi una valutazione del referto riportato di seguito:

RM senza mdc al cranio effettuata con sequenze FLAIR, FFE T2* e DWI su piani assiali; sequenze TSE T1 su piani sagittali; sequenze TSE T2 su piani coronali:

" Sistema ventricolare sotto e sovra tentoriale in asse, simmetrico, non dilatato.
Conservata ampiezza degli spazi liquorali peri-cerebellari e peri-celebrali.
Regolare morfologia delle strutture encefaliche.
Isolati (3) nuclei gliotici su base vascolare aspecifica si apprezzano a carico della sostanza bianca sotto-corticale fontale da ambo i lati.
Sfumata stria tenuamente iperintensa in T2/FLAIR ed ipointensa in T1 si apprezza in sede retro-trigonale sinistra come da piccola anomalia di sviluppo venoso. Il reperto, privo di valenza patologica, può essere verificato con esame RM dopo mdc ev.
Allo stato, non apprezzabili aree focali di restrizione della diffusività a carico del tessuto encefalico da riferire a lesioni ischemiche in fase acuta-subacuta. "

Devo preoccuparmi? ho 55 anni, nessun problema particolare a parte una lieve ipertensione controllata. L'esame mi è stato prescritto a causa di un paio di espisodi di Aurea Visiva la cui TAC fattta al P.S. non ha evidenziato nulla di anomalo.

Grazie e buon lavoro.

E.B.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non abbia nessuna preoccupazione, infatti l'eventuale anomalia di sviluppo venoso è congenita, cioè dalla nascita, e non è un reperto patologico. Per la conferma il neuroradiologo ha giustamente consigliato una RM con mezzo di contrasto.
Le gliosi sono vecchi reperti, ormai cicatrizzati, che nel Suo caso sono stati interpretati di origine vascolare.
Tenga, come già fa, sotto controllo la pressione arteriosa e gli altri fattori di rischio vascolare come il colesterolo, la glicemia e i trigliceridi. Molto utile anche svolgere attività fisica costante.
Ovviamente deve fare visionare l'esame al collega che l'ha richiesto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la pronta risposta e per la precisa indicazione. Non le nascondo che la preoccupazione aveva raggiunto limiti quadi fobici anche perchè mi avevano fatto sospettare problematiche moltooooo serie. LA RM con contrasto la farò tra un paio di giorni, ma a quando capisco di tratta solo di una verifica che non dovrebbe (spero) portare a deduzioni diverse. Ma, perchè allora si è richiesta la RM con contrasto??? Questo giusto per meglio comprendere l'iter.
In ogni caso le sono profondamente grato per la rispsota e magari anche per il surplus di spiegazione che vorrà, gentilmente, fornire.
Grazie mille ancora.
E.B.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la mia risposta si basa esclusivamente su quanto riporta il referto, non sulla visione diretta delle immagini, compito questo del collega che La segue.
La ripetizione della RM con mezzo di contrasto serve per una conferma o meno della probabile anomalia di sviluppo venoso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro