Utente 340XXX
Buonasera.
Ho 22 anni e scrivo per un consulto. E' da qualche giorno che ho un tremore "strano" alla coscia. Non si tratta di vere e proprie fascicolazioni, ma diciamo più di un tremore interno, come se avessi il telefono che mi vibrasse sopra la gamba. Spaventatami per questo ho iniziato a leggere i sintomi della Sla, che mi hanno temporaneamente tranquillizzato. Ho infatti letto che questo tremore non sarebbe affatto un sintomo di sla, che si presenta infatti con debolezza muscolare. Da qualche giorno però a tratti, durante la giornata mi capita di avere serie difficoltà nel compiere i movimenti fini delle dita della mano, non riesco a prendere bene le posate in mano ad esempio. Questa sensazione dura qualche minuto e poi scompare. Se infatti durante il resto della giornata provo a muovere e stringere le dita ho la stessa forza di sempre. Aggiungo inoltre che è la stessa sensazione che provo fin da piccola dopo una lunga risata; non riesco a prendere in mano la penna, ma subito dopo passa. I sintomi di una ala compaiono a tratti per diversi minuti come i miei anche all'inizio o sono sempre costanti?
Lo so che questa brutta malattia a 22 anni è molto rara, ma ho letto di casi che si sono presentati proprio così.
Sapreste aiutarmi?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

i sintomi della SLA non regrediscono, si mantengono costanti, anzi si accentuano progressivamente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 340XXX

Neanche nelle primissime fasi? Cioè magari questo indebolimento della mano potrebbe diventare più frequente fino a diventare costante?
Si sente di escludere la SLA?
Cosa potrebbe essere, anche alla luce del fatto che questi episodi di non riuscire a tenere le cose in mano dopo una bella risata si presentano da quando sono piccola?
Grazie mille per l'attenzione! Non so come ringraziarla

[#3] dopo  
Utente 340XXX

Aggiungo: potrebbe trattarsi di un fattore psicosomatico? (sono estremamente ansiosa). A volte è come se ci pensassi troppo e tutta la tensione andasse a finire sulle dita

[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in base al sintomo riferito mi sentirei di escludere la SLA, infatti nemmeno nelle forme iniziali c'è una remissione dei sintomi.
Poi l'età non quella tipica.
Cosa può essere? Non è possibile stabilirlo a distanza, certamente non si può escludere un fattore psicosomatico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 340XXX

Le faccio un ultima domanda dottore. Ho letto che un malato di sla può in certi momenti compiere dei gesti normalmente, come se non avesse la malattia. Potrebbe essere il mio caso in cui solo in alcuni momenti mi capita di non riuscire a prendere gli oggetti in mano?

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non penso sia il Suo caso.
Se ha questa paura faccia una visita neurologica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 340XXX

Mi scusi l'insistenza, ma da cosa lo escluderebbe? Potrebbe darmi una risposta più dettagliata se è possibile?
Aggiungo che oggi non ho avuto nessun calo di debolezza alla mano (ho continuato per tutta la giorata a prendere e stringere oggetti), ma soltanto, per qualche minuto, una sensazione di "tensione" da ferma. Come se non riuscissi a compiere dei gesti, ma quando ci provavo, ci riuscivo senza difficoltà.

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

escluderei la malattia che teme dall'età e dalla mancanza di deficit motorio. La tensione muscolare non ha nulla a che vedere con la malattia in questione.
E poi non è un sintomo continuativo che si aggrava progressivamente.
Tutte queste domande e la necessità di essere rassicurata sono un chiaro segno di stato ansioso.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 340XXX

Solo per capire, qual'è la differenza tra deficit motorio e tensione muscolare? Non riuscire a prendere un oggetto in mano, a stringerlo o a muoverlo (es la tazzina di caffè che viene spostata) non è un deficit motorio?
Comunque sono ben consapevole del mio stato ansioso che perdura da moltissimo tempo, purtroppo però ancora non riesco a trovare una soluzione definitiva...

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<Comunque sono ben consapevole del mio stato ansioso che perdura da moltissimo tempo, purtroppo però ancora non riesco a trovare una soluzione definitiva...>>
Deve solo curarsi rivolgendosi ad uno psichiatra o ad uno psicologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 340XXX

Grazie dottore per la risposta. Quello che mi preoccupa peró sono questi tremori interni localizzati solamente nella coscia destra. I tremori di questo tipo sono sintomi di sla?

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Il tremore interno o senso vibrazione non sono sintoni di SLA.
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 340XXX

Un'ulteriore domanda. Oggi stavo seduta ad un tavolino con un mio amico che a un certo punto ba sbattuto forte le mani sul tavolo. A me sono "partiti" i riflessi del gomito. Significa che ho i riflessi veloci o è tutto normale?

[#14] dopo  
Utente 340XXX

Mi scusi dottore, ma mi sono "testata" i riflessi dei tendini delle ginocchia e sono estremamente vivaci...le gambe schizzano proprio. Ora sono proprio terrorizzata....Questi riflessi vivaci, come si presentano in caso di sla? Sono un sintomo precoce e possono comparire all'inizio anche in assenza di altri sintomi evidenti? la prego mi aiuti

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Stia tranquilla, i riflessi vivaci si riscontrano frequentemente anche in soggetti perfettamente normali.

Anche questa ricerca è tipicamente delle persone ansiose, Le ho già detto che deve curare l'ansia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 340XXX

Grazie dottore. Quindi pensa che (oltre all' intervento psicologico) non dovrei fare nulla per questi riflessi? Quella che prima definivo debolezza delle dita ora credo sia più una strana tensione alle dita della mano che mi portano, quando le sforzo notevolmente a tremare. Riesco quindi a compiere i movimenti e solo talvolta con questo tremore

[#17] dopo  
Utente 340XXX

Mi scusi dottore, la disturbo nuovamente. Purtroppo nessuno riesce a prendermi sul serio a causa delle mie passate ipocondrie e l'unico spazio che mi resta per cercare di tenere a freno questo angosciante periodo è questo qua.
Le debolezze alle dita talvolta si ripresentano soprattutto la mattina e quando mangio. Riesco a fare tutti i movimenti, cioè gli oggetti non mi cadono e riesco anche a stringerli. Durante la giornata moltissime volete testo la forza delle dita stringendo il pollice con l'idice e il medio e mi sembra siano ok; provo inoltre ad aprirle e chiuderle con un elastico intorno per testare la loro forza e sembrerebbero apposto; tutti gli altri movimenti mi riescono senza difficoltà (girare le chiavi, abbottonarmi, lavarmi i denti...).
Talvolta però ho questa sensazione di fatica nel farlo anche se esternamente non si vede e sembraa essere passata anche alla mano sinistra.
Ora le chiedo se in caso di sla potrei comunque fare tutti i movimenti che le ho elencato e magari solo delle volte avere difficoltà? Il fatto che magari riesco a fare i movimenti ma la mano inizia a tremarmi conta o contq solo il fatto che il movimento viene fatto? Mi spiace dottore approfittare così tanto della sua attenzione ma sono in crisi

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le sembrerà strano ma se io La rassicurassi per ogni cosa che chiede non Le darei un buon servizio, infatti le rassicurazioni (anche se subito sembrano avere effetto positivo sul paziente) non fanno altro che rafforzare l'ansia e cronicizzarla, è questa che Lei deve curare altrimenti non risolverà il Suo problema.
Fare anche tutte le prove che descrive sono soltanto frutto di un disturbo psichico che va affrontato tempestivamente, ci pensi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno nuovamente dottore. La disturbo un'ultima volta, promesso. (Partendo dal presupposto che ieri per esempio non ho avvertito nessun "sintomo").
Stamattina sbagliando ho notato che quando compio questo movimento mi fa male la tempia e i muscoli della guancia....
In caso di sla il dolore non dovrebbe esserci, giusto? La prego di rispondermi. Grazie mille ancora

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non c'è dolore ma Lei non può vivere con queste paure ....

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 340XXX

La ringrazio dottore, purtroppo la psicologa con cui sono in terapia da circa un anno è in maternità e non trovo il modo per sfogare queste paure che mi assillano costantemente. In ogni caso queste debolezze va e vieni alla mano continuano (riesco a prendere le cose in mano, ma a volte stringendole inizio a tremare come se non avessi forza), oppure appena sveglia ci metto un po' a iniziare a muovere bene le mani. Inoltre mi sento la gamba destra come rigida (sarebbe possibile che già sia passata alle gambe?!) e sono molto spaventata...

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

cambi psicologa o si rivolga ad uno psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente 340XXX

Dal punto di vista neurologico invece pensa che dovrei indagare?

[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Una visita neurologica può servire a tranquillizzarla.
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente 340XXX

Davvero solo per tranquillizzami?

[#26] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore. Mi dispiace tantissimo disturbarla nuovamente ma davveto ogni giorno ce n'e una. Ho provato infatti a farmi il segno di Hoffman e le mie dita si muovono! Non tanto l'indice, quanto l'anulare che scatta proprio.....cosa vuol dire? La prego di rispondermi e di scusarmi

[#27] dopo  
Utente 340XXX

Aggiungo che se provo a farlo con le dita a "penzoloni" cioè senza che tocchino nessuna superficie, le dita non si muovono...se poggio solo il medio invece sul tavolo le dita scattano. Cosa vuol dire? La prego mo aiuti sto impazzendo

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Vuol dire che deve curarsi l'ansia, non è normale fare queste cose.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente 340XXX

Si ma rimane il fatto che sia positivo il segno. Perche? Le dita scattano proprio, questo non lo provoca l'ansia....

[#30] dopo  
Utente 340XXX

Dottore mi scusi, mi potrebbe rispondere?

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le avevo consigliato la visita neurologica, lasci stare il "fai da te" che non ha nessuna attendibilità.
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore...purtroppo effettuare una visita neurologica ora mi è impossibile per una serie di motivi organizzativi, inoltre non ho nessun altro sintomo ora come ora...
Vorrei solo sapere se questo Hoffmann ha un qualche signifIcato.
E credo proprio che sia fatto bene perchè altrimenti non sentirei questa "scossa" che mi fa portare l'indice (meno) e l'anulare (più accentuato) verso il basso

[#33] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore. Torno a scriverle con la viva speranza che mi possa rispondere. L'aggiorno sulla situazione. I problemi delle debolezze alle mani è sparito, ho smesso di testarmi i riflessi e pensavo di essermi finalmente rasserenata.
Sono tornata nuovamente a preoccuparmi però per un dusturbo alla gamba destra. Quando cammini me la sento "rigida", come se fosse più pesante e sempre contratta, e la sensazione di camminare strano. Ho anche notato che il muscolo della coscia destra ha meno volume rispetto a quello sinistro.
In effetti i movimenti riesco a farli normalmente e anche quando cammino da fuori sembra che tutto sia in regola. Ho anche riniziato a praticare danza e non ho avuto problemi....
Ho paura che questa rigidità e questa differenza di volume sia un precoce sintomo di sla....potrebbe esserlo dalla descrizione che le ho fatto? Grazie ancora per l'attenzione e scusi nuovamente il disturbo

[#34] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

senza un evidente deficit motorio non deve pensare alla SLA, peraltro fa anche danza senza problemi....
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Utente 340XXX

Quindi la rigidità nella sla si accompagna sempre a deficit motorio? O da sola potrebbe comparire in fase iniziale?

[#36] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La rigidità non è un sintomo tipico di SLA.
Per Sua tranquillità effettui una visita neurologica che in questi casi è dirimente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#37] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore, purtroppo sono di nuovo qui a parlarle dei miei nuovi sintomi.
Venerdì ho iniziato ad avvertire un senso di intorpidimento e pesantezza al braccio sinistro.
Domenica ho notato che questo intorpidimento era dovuto a delle contrazioni che il muscolo faceva, in più ho avuto delle fascicolazioni sullo stesso braccio.
Ora avverto come una sensazione di dolore/pesantezza del muscolo. Come se mi desse fastidio compiere i movimenti (che comunque compio senza difficoltà).
Ora le chiedo se questi possano essere sintomi di sla ma soprattutto, se lo fosse, sarebbe possibile che nell'arco di un mese siano stati colpiti sia la gamba che il braccio?
Grazie per le risposte.
Credevo di essermi finalmente tranquillizzata su questa storia, ma purtroppo continuano a "spuntare" nuovi sintomi.

[#38] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Lei non ha nessun deficit neurologico, fa anche danza senza problemi. Le manca solo la visita neurologica, La invito a farla in modo che possa servire anche per tranquillizzala.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#39] dopo  
Utente 340XXX

Secondo lei il fatto che riesca a fare danza senza troppi problemi (credo che un o di stanchezza muscolare sia normale) possa escludere la sla? Ora però che ho appena finito la lezione mi sento la coscia destra e il braccio sinistro molto rigidi e pesanti.. c'entrerebbe con questa patologia? Vorrei solo sapere da lei se potrebbe essere un sintomo precoce anche se non accompagnato da deficit motori.
Grazie

[#40] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non ha nessun sintomo di SLA.
Queste domande reiterate sono segno di stato ansioso che va curato, non cerchi sempre rassicurazioni perchè queste alimentano l'ansia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#41] dopo  
Utente 340XXX

Un'ultima cosa dottore...oggi facendo qualche flessione ho notato che il muscolo (?) Del braccio che senfo pesante ha fatto dei rumori strani quando lo flettevo...cosa può voler dire?

[#42] dopo  
Utente 340XXX

Il muscolo è il deltoide

[#43] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non so, uno strappo(?). Mi sembra strano quello che dice.
Dr. Antonio Ferraloro

[#44] dopo  
Utente 340XXX

Dottore mi dispiace disturbarla anche di sabato, ma purtroppo ogni giorno ce ne è una. Stanotte mi sono svegliata e camminando ho notato che la parte della gamba che si attacca al bacino (mi scusi ma non so il nome tecnico) sembrava addormentata. Alzandomi stamattina ho notatl la stessa sensazione, un po' la stessa del braccio sinistro una settimana fa. Sono ripiombata nell'incubo della sla. Sarebbbe verosimile in una settimana che si propaghi questo senso di addormentamento/come se il muscolo fosse contratto da dentro dal braccio alla gamba? Grazie per la risposta

[#45] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
L'addormentamento non c'entra nulla con la SLA, è un sintomo sensitivo. Ha il terrore di una malattia rara che nemmeno conosce, Le sembra possibile?
Curi l'ansia, se fa cronicizzare il problema non ne uscirà più facilmente.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#46] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore mi scusi nuovamente, ma ieri quasi per gioco mi sono testata i riflessi addominali e sono assenti.
L'avevo fatto anche qualche settimana fa ed era tutto normale.
Mi chiedo se non possa essere un segno del progredire della fantomatica malattai o uno stato di tensione possa influire.
Grazie

[#47] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Stia tranquilla e, come Le dicevo precedentemente, curi l'ansia, è fondalmente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#48] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore, mi permetto di aggiornarla sulla mia situazione.
Dopo aver conseguito la laurea e quindi aver scaricato tutte le tensioni sono sparite la rigidità alla gamba destra e quel senso di intorpidimento/pesantezza al braccio sinistro. Persiste invece una sorta di affaticamento sempre al braccio sinistro con cui riesco a fare comunque tutti i movimenti senza problemi, motivo per cui avevo abbandonato ogni preoccupazione riguardo alla sla.
Le scrivo perché da ieri sera avverto delle fascicolazioni al polpaccio sinistro, localizzate in un unico punto specifico. La porzione di muscolo si contrae con una frequenza di qualche secondo. Non le avverto quando mi muovo/sono in piedi ma sono ben visibili a riposo. Ieri sera le ho avute per circa due ore e poi si sono placate per poi riprendere dopo qualche ora dopo il risveglio stamattina. Vorrei un suo parere ruguardo alla malattia che tanto spaventa. Ho letto che infatti queste fascicolazioni possono rappresentare un sintomo iniziale.
Grazie.

[#49] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le fascicolazioni nella stragrande maggioranza dei casi sono benigne, poi 22 anni non è certamente un'età tipica della malattia. Stia tranquilla.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#50] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore.
Allora le fascicolazioni localizzate al polpaccio continuano imperterrite (le ho spare ovunque in realtà ma sono sporadiche, quelle al polpaccio continuano più volte al minuto). Quello che è cambiato è che non sono più visibili all'esterno...cosa vuol dire?
E poi potrebbe spiegarmi da cosa sono dovute queste fascicolazioni localizzate? (Non ho fatto grandi movimenti con questa gamba). La ringrazio nuovamente

[#51] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le cause delle fascicolazioni sono diverse, una discopatia, attività fisica intensa, squilibri elettrolitici, ansia, ecc. ma non sono rari i casi in cui non si riesce a trovare una causa.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#52] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore.
Allora le fascicolazioni al polpaccio continuano. Non sono visibili a occhio nudo come quelle che avvertivo qualche giorno fa e ora si sono spostate ad altri punti alternati del polpaccio. Le avverto solo a ripos, mai quando cammino o sono in piedi.
Le chiedo se questo cambiamento della posizione/ dell'intensità (non sono infatti visibili) possa essere interpretato come fatto positivo o negativo. E se dopo il primo episodio possa essere verosimile che la mia mente si sia concentrata troppo sulla gamba tanto da aver "provocato" questi guizzi.
La prego di ripondermi a tutte le domande.
Grazie ancora e buona giornata

[#53] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le rispondo col copia e incolla del mio post #18, sempre valido

<< Le sembrerà strano ma se io La rassicurassi per ogni cosa che chiede non Le darei un buon servizio, infatti le rassicurazioni (anche se subito sembrano avere effetto positivo sul paziente) non fanno altro che rafforzare l'ansia e cronicizzarla, è questa che Lei deve curare altrimenti non risolverà il Suo problema.>>

E risposte di questo tenore ce ne sono anche altre.

Come vede, con tutte le rassicurazioni date da settembre ancora dopo due mesi è qui a chiedere, evidentemente non può risolvere così il problema, anzi lo aggrava.
Rilegga tutto il consulto.
Mi ascolti, segua i consigli che Le ho dato in passato.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#54] dopo  
Utente 340XXX

Capisco quello che intende dottore, purtroppo però l'unico spazio a cui posso rivolgermi con delle domande, ora come ora , è questo qua. Purtroppo questi piccoli guizzi continuano sul polpaccio, molto deboli, ma li avverto......

[#55] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<Capisco quello che intende dottore, purtroppo però l'unico spazio a cui posso rivolgermi con delle domande, ora come ora , è questo qua.>> ma Lei non risolve il problema rivolgendo domande, lo accentua, Lei deve solo curarsi. Quando la cura darà i primi benefici non sentirà più il bisogno di fare domande e vivrà sereno.
Fare domande è un sintomo del disturbo d'ansia, fa parte della sintomatologia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#56] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore. Mi spiace disturbarla nuovamente ma sono fuori falla città di residenza e ci rimarrò fino a metà mesae, quindi mi è impossibile procedere con un consulto psicologico/viaita neurologica.
Le fascicolazioni al polpaccio sinistro erano diminuite notevolemente, ma oggi le avverto nuovamente in modo costante. In più ho notato che la circonferenza della mia coscia destra più piccola di un cm rispetto alla sinistra.
Le vorrei chiedere se è possibile l'atrofia muscolare senza debolezza.
Inoltre se analizzando il mio quadro può pensare ad una malattina neurogenerativa.
La ringrazio

[#57] dopo  
Utente 340XXX

Dottore buongiorno di nuovo. Spero vivamente che mi possa rispondere alle domande dell' ultima discussione.
La circonferenza della coscia destra è più piccola di 1cm e mezzo rispetto all'altra. Cosa che qualche mese fa non accadeva (da quando ho iniziato ad aver paura di questa malattia controllavo quasi quotidianamente ed erano uguali. Le fasciciolazioni continuano in modo però sporadico e migrante e comunque smettono appena contraggo i muscoli. La forza mi sembra la stessa di sempre. È possibile che questa differenza del muscolo sia atrofia da sla?
La ringrazio, nella speranza che possa rispondermi

[#58] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<da quando ho iniziato ad aver paura di questa malattia controllavo quasi quotidianamente ed erano uguali>> non pensa che questo sia un disturbo della sfera ansiosa che rasenta l'ossessività?
Se ha questi dubbi si faccia controllare dal Suo medico curante.

Non ricordo se sta assumendo farmaci per l'ansia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#59] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore, torno ad informala.
Finalmente oggi sono riuscita ad andare dal mio medico curante, il quale mi ha visto e toccato le gambe e mi ha detto che secondo lui sono assolutamente normali. Non ha neanche volute misurarmele con il metro e io non so perché ma non ho insistito.
Ora, ovviamente sono più tranquilla ma persiste il fatto che tra una e l'altra gamba ci sia 1mm e poco più di differenza (da circa un mese).
Vorrei chiederle se alla luce di ciò dovrei abbandonare definitivamente la paura sla?
Inoltre, e la prego di rispondermi, sarebbe normale questa perdita di massa muscolare ma che non provoca nessun tipo di calo di forza? Anche così piccola e dopo un mese?
La ringrazio.

[#60] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un millimetro di differenza è normale, lo sarebbe anche se fosse più di un millimetro, infatti non esiste una perfetta simmetria tra le due parti del corpo.
Stia tranquilla.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#61] dopo  
Utente 340XXX

Mi scusi intendevo 10 mm

[#62] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non cambia molto...
Dr. Antonio Ferraloro

[#63] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera, mi scusi se la disturbo ancora per aggiornarla.
Sono passati due mesi da quando mi sono accorta di questi dimagrimento di circa un al muscolo della coscia destra. A distanza di questo tempo pa differenza risulta ancora poco visibile a occhio nudo e quando misuro le due circonferenze la differenza è sempre di 10 mm o poco più (dipende da come metto il metro).
Volevo chiederle: se fosse atrofia da sla da due mesi avrei già dovuto avere cali di forza o altri simili che invece non ho? La ringrazio

[#64] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questa ricerca di rassicurazioni e questo tipo di domande sono un sintomo d'ansia, è questa che deve curare, altrimenti avrà sempre queste paure.

La risposta alla Sua domanda è affermativa, sì.

Ma il problema, ripeto, non è questo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#65] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore. Le riporto l'ultimo aggiornamento.
Ho finalmente effettuato una visita neurologica con un dottore che mi ha saputo ascoltare e mi ha visitato in modo assolutamente completo. Il risultato è negativo.
L'unico elemento che mi ha fatto notare è stata una presenza di riflessi più vivaci del normale ai quali non ha dato importanza anche in virtù dei riflessi addominali assolutamente nella norma.
Sotto mio invito mi ha anche misurato la circonferenza delle cosce che risultano diverse di 0.5 cm "nelle estremità" e 1 cm nella parte centrale, altro elemento che non ha ritenuto importante.
Mi chiedo se posso finalmente accantonare

[#66] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, lasci stare questi pensieri e viva serenamente la Sua vita.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#67] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno Dottore. Mi spiace disturbarla nuovamente ma ho una domanda a cui spero mi possa rispondere.
Se questa differenza di grandezza delle cosce fosse causata da una malattia neurodegenerativa, ad esempio sla, si avrebbe avuto un risultato anomalo alla visita neurologica? Anche se la differenza è piccola?
Purtroppo ho continuato a misurarmi e talvolta la differenza è maggiore rispetto ai 10mm (un mese fa non la superava mai, due mesi fa erano identiche, quindi sto iniziando a pensare che la gamba si sia comunque rimpicciolita e continuerà a farlo).
Un'atrofia da sla come si presenta? Sarebbe normale averla e non avere deficit di forza?
Un'ultima cosa, alla visita il dottore mi ha testato il riflesso plantare e i miei piedi sono rimasti immobili, quando invece avrebbero dovuto flettersi in avanti. Di questo però il medico non ha detto assolutamente nulla, come mai?
Grazie ancora per la pazienza.

[#68] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore...potrebbe rispondermi alle ultime domande?
La ringrazio moltissimo per la sua pazienza.

[#69] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<Ho finalmente effettuato una visita neurologica con un dottore che mi ha saputo ascoltare e mi ha visitato in modo assolutamente completo. Il risultato è negativo.>>
Questo è quello che conta, i suoi dubbi e le Sue domande fanno parte della sintomatologia ansiosa, sono un sintomo.

La invito a rileggere il post 53, anzi Le faccio l'ulteriore copia-incolla

<<Gentile Utente,

Le rispondo col copia e incolla del mio post #18, sempre valido

<< Le sembrerà strano ma se io La rassicurassi per ogni cosa che chiede non Le darei un buon servizio, infatti le rassicurazioni (anche se subito sembrano avere effetto positivo sul paziente) non fanno altro che rafforzare l'ansia e cronicizzarla, è questa che Lei deve curare altrimenti non risolverà il Suo problema.>>

E risposte di questo tenore ce ne sono anche altre.

Come vede, con tutte le rassicurazioni date da settembre ancora dopo due mesi (ora arrivati a 5 mesi) è qui a chiedere, evidentemente non può risolvere così il problema, anzi lo aggrava.
Rilegga tutto il consulto.
Mi ascolti, segua i consigli che Le ho dato in passato.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro
Dr. Antonio Ferraloro

[#70] dopo  
Utente 340XXX

Dottore capisco esattamente cosa intende, sono anni ormai che cerco di curare l'ansia. Tuttavia ora sono davanti ad un segno oggettivo...3 mesi fa misuravo le due gambe ed erano identiche, un mese fa differenza 1 cm, ora la differenza in alcuni punti è di 1,5 cm....Questo mi fa pensare di avere qualcosa di brutto

[#71] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Quache giorno fa ha scritto :
Ho finalmente effettuato una visita neurologica con un dottore che mi ha saputo ascoltare e mi ha visitato in modo assolutamente completo. Il risultato è negativo.

Questo è quello che conta.

Dr. Antonio Ferraloro

[#72] dopo  
Utente 340XXX

Gentile dottore, può succedere però che nelle primissime fasi la visita risulti lo stesso negativa? In effetti qualcosa di "anomalo" come i riflessi vivaci è stato riscontrato

[#73] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore. Non sa quanto vorrei smetterla di disturbarla ma purtroppo sono bloccata in un'altra città e non posso trovare in altro modo ripsoste alle mie domande.
La circonferenza della gamba destra è ora piu piccola dell'altra di 1.5 cm. Non mi preoccupa il fatto che sia diversa, ma che stia cambiando nel tempo. Può rispondermi?
1. In caso di malattia neurodegenerativa la diminuizione del muscolo è sempre accompagnata da deficit motorio o quando la differenza è così poca può anche non esserci?
2. In caso di malattia neurodegenerativa la diminuizione della muscolatura in quanto tempo avviene? 1.5 cm in due mesi e mezzo è un tempo compatibile o in questo periodo la differenza sarebbe dovuta essere maggiore?
3. Quale potrebbe essere la causa?
La prego davvero di rispondermi, nella speranza di non doverla più disturbare. Grazie

[#74] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non esistono regole in merito, è tutto variabile.

Le ricordo però che ha effettuato una recente visita neurologica con esito negativo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#75] dopo  
Utente 340XXX

Capisco.
Ma diciamo nella maggior parte dei casi?
Cosa mi consiglia di fare?

[#76] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore, sono di nuovo qui a tormentarla.
Ho effettuato una seconda visita neurologica a distanza di sei settimane dalla prima, con lo stesso medico. Il risultato continua ad essere negativo, l'unica anomalia riscontrata è una vivacità di riflessi a cui il dottore non ha dato molto peso poiché (da quello che ho capito) non avevo cloni (che mi ha spiegato essere segni patologici, a differenza dei riflessi vivaci che possono essere anche presenti in persone sane). Si è rifiutato categoricamente di misurarmi le gambe, ma mi ha prescritto un emg agli arti inferiori per tranquillizzarmi dal momento che le sue parole nella visita precendente non erano servite a molto.
Ora io sono molto spaventata anche perché prima di un mese non potrò effettuare l'esame e questa gamba da 1cm e mezzo è diventata 2cm più piccola dell'altra.
Vorrei un parere da parte sua, se questa diminuzione può essere una spia per la sla o no. (non presento altri sintomi ma neanche dolori che possano giustificare altre patologie.)
La ringrazio di cuore.

[#77] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la visita neurologica per la seconda volta ha dato esito negativo, Le consiglio di stare tranquilla.
Faccia tranquillamente l'EMG dove si possono riscontrare dati obiettivi.
La sicurezza del collega deve considerarla un segno altamente tranquillizzante.
Una spia per la SLA? Dagli elementi a disposizione non sembrerebbe.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#78] dopo  
Utente 340XXX

E allora dottore cosa potrebbe essere? Se fosse sla sarebbe normale non avere altri sintomi dopo 4 mesi dall esordio del dimagrimento??

[#79] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in caso di SLA avrebbe già dovuto avere deficit motori.
Cosa potrebbe essere non è possibile e professionale ipotizzarlo a distanza.
Potrebbe anche non essere nulla.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#80] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore. Oggi ho eseguito l'Emg. Le scrivo il referto:
ENG:
Sono stati valutati i nervi SPE, e surale bilateralmente.
Confronta tabelle allegate
(Le scrivo io alcuni valori.
_VCM. Peroneus dx: (a sinistra è praticamente uguale)
-segmento collo-piede-pedidio:
Latenza 3,6 ms/ Ampiezza 6,6 mV
-segmento capitello-collo-piede:
Latenza 10,3/ ampiezza 6,4

VCS. Suralis dx. Segmento gamba-malleolo lat(a sx praticamente uguale)
Latenza 2,2 ms/Ampiezza 46,1 uV

EMG
Valutazione mediante ago-elettrodo di alucuni muscoli degli arti inferiori ( quadr. Fem., tib. ant, EPA, bic. fem, gem.med. bilaterali).
Non attività patologica a riposo.
Quadri elettrici allo sforzo volontario massimo proporzionali al reclutamento.
Conclusioni: reperti nella norma


Come le sembrano? Posso finalmente ritornare alla mia vita?
Grazie di cuore.

[#81] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'EMG è nella norma, deve ritornare alla Sua vita!

Le ricordo la sicurezza del collega neurologo, era fondamentale per il mio parere.

Buona serata ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#82] dopo  
Utente 340XXX

Grazie dottore.
Un'ultima cosa, è normale che mi dolga un polpaccio proprio lì dove lo hanno esaminato? Quando fletto il piede provo dolore

[#83] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Sì, è normale, tranquilla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#84] dopo  
Utente 340XXX

Scusi dottore, solo per fugare ogni dubbio definitivamente. Lei pensa che se fosse stata la sla a causare questo dimagrimento di coscia, si sarebbe certamente visto dall emg?

[#85] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno Dottore.
Mi scusi ancora, ma ho da tre giorni la lingua che sembra sia bruciata, come quando si scotta bevendo qualcosa di molto calda. Non ho bevuto né mangiato niente di strano, ma questa cosa persiste.
Ho letto che questa cosa può avere a che fare con problemi al sistema nervoso centrale o periferico.
C'entra la sla? Mi risponda per favore, vorrei viverlo come un disturbo normale ne non come l inizio di un altro incubo.
Grazie

[#86] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Il sintomo che riferisce è sensitivo, pertanto non c'entra nulla con la SLA.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#87] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore, la disturbo nuovamente per un chiarimento.
Per caso ho notato un'asimmetria tra le due gambe per quanto riguarda la parte poco sopra la caviglia; nella destra subisce una curvatura molto più marcata rispetto alla sinistra (in effetti quella parte ha una circonferenza minore rispetto alla sinistra di circa 8mm).
Ora, non so se l'ho sempre avuta così, ma inevitabilmente è tornata la paura della sla.
Ho effettuato l' emg negativa un mese fa...lei pensa che se questa differenza fosse stata causata dalla sla si sarebbe vista nell'esame (anche se la differenza si fosse presentata dopo l' emg?)
Spero che mi risponderà.
Grazie

[#88] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, si sarebbero riscontrati segni tipici della malattia.
Dr. Antonio Ferraloro

[#89] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore, la disturbo ancora per un dubbio. È vero che nella sla i muscoli colpiti si rafreddanp di più? Io ho notato di avere il piede destro (gamba destra più piccola) perennemente ghiacciato rispetto al sinistro!

[#90] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lasci perdere queste sciocchezze...se pensa ancora queste cose deve curare l'ansia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#91] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore.. Purtroppo la gamba continua a diventare più piccola, ora è arrivata ad una differenza di circa 2cm e mezzo..Non so cosa dovrei fare e l'incubo della sua è tornato forte è chiaro. E' da novembre che continua questo "rimpicciolimento" secondo lei cosa dovrei fare?
Grazie mille

[#92] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

faccia la visita neurologica ed eventuale EMG se consigliata dal neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#93] dopo  
Utente 340XXX

Pensa che possa essere sia? Anche a fronte delle ultime due visite e della emg dello scorso marzo?

[#94] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
No, non lo penso ma se Lei mi chiede cosa dovrebbe fare non posso, a distanza, non darLe quella risposta.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#95] dopo  
Utente 340XXX

Certo, capisco. In ogni caso crede che a fronte di questo dimagrimento da novembre senza però perdita di forza (ieri ho fatto nove piani di scale e bon contenata alcuni gradini li ho saltati con una gamba slla) e emg di un mese fa posso stare tranquilla per la sla?

[#96] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ritengo di sì, stia tranquilla.
Dr. Antonio Ferraloro

[#97] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore. Mi scuso per il disturbo ma è risalito l'incubo deella sla e non so come uscirne. La situazione è che la gamba è rimpicciolita di 2cm e mezzo da novembre ad oggi. Ho effettuato due visite neurologiche una a febbraio ed una a marzo (quando la differenza era ancora sul cm e mezzo) negative, emg negativa il 22 marzo. Non ho deficit di forza, anzi, riesco a tenere la gamba in questione sollevata anche per 5 min piu volte al giorno. Ho una terza visita neurologica a giugno con un luminare della mia zona, ma nel frattempo vorrei sapere se dalla mia storia possa essere sla o meno. Grazie.

[#98] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

da tutti gli elementi che emergono da questo consulto non vedo motivi di preoccupazione relativi alla malattia che teme.
Le visite neurologiche negative, l'EMG negativo, l'assenza di deficit motori non fanno pensare alla SLA.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#99] dopo  
Utente 340XXX

Crede che anche un'atrofia di 1 cm avrebbe dato segni visibili ad una visita o all emg? Anche così piccola?
Cosa potrebbe essere allora?

[#100] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nel Suo caso sarebbe scorretto e poco professionale avanzare ipotesi su cose che non si vedono, sul sentito dire, non per mancanza di fiducia nei Suoi confronti ma perchè nessuno dei neurologi finora consultati personalmente ha dato peso a questa cosa, peraltro su un Suo preciso quesito.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#101] dopo  
Utente 340XXX

Invece per le altre due domande che e ho posto? Grazie mille

[#102] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dopo sei mesi avrebbe avuto alterazioni dell'esame neurologico nonché deficit motori.
Dr. Antonio Ferraloro

[#103] dopo  
Utente 340XXX

Mi scusi dottore ma mi sono appena accorta della differenza tra il muscolo che va dal pollice al polso che è molto più piccolo a sinistra.....sto impazzendo nuovamente

[#104] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non so più cosa dirLe a distanza.
Dr. Antonio Ferraloro

[#105] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore. Una domanda: il babinski è positivo anche se l'alluce rimane fermo e le altre dita si piegano lievemente all'indietro? O è positivo solo se l'alluce va indietro?

[#106] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore, sono di nuovo io (purtrppo aggiungerei). In questo periodo sono stata piu tranquillità anche grazie all'ennesima visita con un luminare della mia città.
Tutto procedeva per il meglio quindi, fino a quando, una settimana fa mi sono accorta di avere un avvallamento sulla coscia. È situato vicino ad altri buchini di cellulite, ma questo a differenza degli altri è più grande e quando lo tocco, anche stendendo la pelle si sente proprio (a differenza degli altri che quando stendo la pelle e poi ci passo il dito dell altra mano non si sentono al tatto). Si vede solo controluce.
Potrebbe essere atrofia?
Grazie e mi scusi nuovamente

[#107] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ritengo di no ma per sicurezza si faccia controllare dal medico curante.
Dr. Antonio Ferraloro

[#108] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore, purtroppo sono sempre io.
Volevo chiederle se anche i crampi dopo aver contratto il muscolo (mi capita contraendo forte il polpaccio) possano essere spia di malattie gravi quali sla.
Grazie

[#109] dopo  
Utente 340XXX

Specifico che succede solo in una certa posizione, ovvero quando contraggo solo il polpaccio (ad esempio sdraiata sul letto con una gamba piegata e con il piede dell'altra appoggiato sul ginocchio della gamba piegata, contraendo il polpaccio) e non altri muscoli. Ad esempio non succede se stendo l'intera gamba contraendo tutti i muscoli.

[#110] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sta curando l'ansia? E' solo questo che deve fare, altrimenti non ne verrà fuori.
Dr. Antonio Ferraloro

[#111] dopo  
Utente 340XXX

Purtroppo non abitando nella mia città non riesco molto a gestire questa situazione...

Per i crampi cosa mi può dire?

[#112] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Che non hanno nessun significato ma affronti il disturbo ansioso che è fondamentale.
Dr. Antonio Ferraloro

[#113] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore.
Oggi guardandomi la lingua ho notato una specie di ombra.
Controllando meglio e tirandomi la lingua con le mani ho notato che è una piccola spaccatura verticale, proprio sulla punta.
Ho controllato anche mio padre e lui ha una spaccatura molto visibile rispetto alla mia.

Secondo lei potrebbe essere che sia atrofia ma non ho problemi a muoverla in alcun modo?

[#114] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non c'entra nulla l'atrofia della lingua con la spaccatura.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#115] dopo  
Utente 340XXX

grazie. Ho visto che può essere il solco mediano, ma mentre da tutte le fotografie che ho visto delle lingue questo si trova appunto a metà della lingua, a me va fino alla punta.
Inoltre mi preoccupava il colore blu di questo solco.

[#116] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore.
Mi spiace disturbarla anche durante l'estate ma ho una domanda da farle.
Il mio polpaccio destro, nella parte posteriore ha tutte delle piccole scanalature che si sentono al tatto e si vedono controluce. Quando tiro la pelle però spariscono.
Potrebbe essere atrofia o questa anche nelle fasi iniziali non sparisce se si tira la pelle?
Spero in una sua risposta.
Grazie.

[#117] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquilla, è probabile che si tratti di tensione o contrattura muscolare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#118] dopo  
Utente 340XXX

Mi scusi ma non ho nessun problema al polpaccio..
sembrano come i segni delle lenzuola che si hanno appena svegli, il problema che sono qui da una settimana e non vanno via.
Si vedono solo controluce e se tiro la pelle non si vedono più anche se al tatto un po' si sentono.
Può essere atrofia o no?
La prego di rispondermi...

[#119] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le ho detto di stare tranquilla, quindi atrofia non può essere.
Curi l'ansia, è fondamentale, mi ascolti, non metta tempo in mezzo.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#120] dopo  
Utente 340XXX

Grazie dottore, lei è sempre molto disponibile.
Ho iniziato poco tempo fa un percorso di psicoterapia che ora con l'estate è stato interrotto...

Posso in qualche modo mandarle una foto di questa gamba?

[#121] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è vietato dalle linee guida l'invio di foto e immagini di materiale diagnostico, stia serena, si rivolga al Suo medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#122] dopo  
Utente 340XXX

Mi scusi dottore sono sempre io ma sono disperata.
Ieri mi sono accorta di avere un solco enorme sul polso.
Guardando su internet ho notato che è il punto di congiunzione del muscolo abduttore lungo ed estensore breve del pollice con il muscolo estensore proprio del mignolo.

Foto presa da internet:
http://www.appuntiecografia.altervista.org/alterpages/345compartimento-polso2.jpg

Quindi ho pensato fosse fisiologico avere un solco proprio lì (in effetti nell'altro braccio si sente anche se pochissimo), ma è proprio ben visibile e io non riesco a non ripensare alla sla.

La prego mi aiuti.

[#123] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Lasci perdere queste cose, peraltro possono essere anche normali.
Lei mi pare abbia bisogno anche di una terapia farmacologica per l'ansia, così non vive più, alla Sua giovanissima età...
Mi ascolti, affronti il problema una volta per tutte.
Si rilassi e trascorra un sereno ferragosto.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#124] dopo  
Utente 340XXX

Mi scusi, potrebbe contattarmi privatamente per farle vedere una foto?

[#125] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Io non posso contattarla privatamente non avendo nessuno dei Suoi dati, può telefonare Lei al numero che trova nella mia pagina personale, sempre su questo sito.
Dr. Antonio Ferraloro

[#126] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore.
Mi ero ripromessa di non scrivere più su questo sito e devo dire che le cose stavano andando bene, anche perché ho iniziato un percorso di aiuto psicologico.

Ma è da qualche ora che continuo ad avere fascicolazioni as un unico punto al lato della lingua (mai avute alla lingua).

E' vero che alla lingua le fascicolazioni sono più preoccupanti ? O hanno lo stesso peso di tutti gli altri muscoli del corpo?

Grazie

[#127] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non si preoccupi, anche queste fascicolazioni, sempre che lo siano, possono avere un'origine ansiosa. Stia tranquilla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#128] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore. Purtroppo sono ancora qua a scriverle.
Ho passato l'ultimo periodo sereno e spensierato in cui mi veniva da ridere delle preoccupazioni passate.
Purtroppo è da questa mattina che avverto delle mioclonie alla lingua. Si sentono e si vedono benissiomo proprio in uno specifico punto e sono continue (1 ogni 3 secondi circa). Sono preoccupatissima e ovviamente sto ripensando alla Sla.
Queste mioclonie sono preoccupanti o possono essere normali?
Grazie.

[#129] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

normali ovviamente non sono ma nemmeno da preoccuparsi, possono essere un segno di ipereccitabilità neuromuscolare.
Si faccia controllare dal Suo medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#130] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore.
Allora il mio medico di base non mi ha dato nessun tipo di consiglio. Dice che può essere stato stress. Io infatti gli ho riportato il fatto che ho avuto questo episodio di scatti alla lingua prima di una presentazione all'università importante e che subito dopo averla fatta è tornato tutto nella norma. Fatto sta che oggi ho avuto altri due scatti.
Secondo lei devi preoccuparmi?
Queste fascicolazioni alla lingua sono per forza imputabili alla Sla?

[#131] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

assolutamente no, gli "scatti" alla lingua possono essere anche do origine ansiosa, come si evince dal contenuto degli ultimi post.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#132] dopo  
Utente 340XXX

Grazie dottore,questo mi tranquillizza molto.
Ma ho notato un'altra cosa è vorrei un suo parere. Quando sforzo la punta della lingua (ovvero metto il muscolo in tensione e la porto in alto con forza), subito dopo ho degli scattini proprio sulla punta. Questo cosa significa?

[#133] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Nulla di particolare.
Dr. Antonio Ferraloro

[#134] dopo  
Utente 340XXX

Ora non ho più scatti a riposo,ma solo dopo aver contratto la lingua appaiono come delle brevi contrazioni sulla punta.
Sono pericolose? Vuol dire che il muscolo é "stanco?

[#135] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore. La aggiorno.
Gli scatti/fascicolazioni alla lingua non me li sento quasi più a riposo; credo di averlo avvertiti sporadici 2 o 3 negli ultimi giorni ma non ne sono sicura. Tuttavia non mi preoccupano più di tanto.
Quello che mi preoccupa è che quando contraggo forte la punta della lingua,subito dopo questa fa 2/3 colpettini.
È preoccupante? Cosa significa? Grazie

[#136] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Nessuna preoccupazione, stia tranquilla.
Dr. Antonio Ferraloro

[#137] dopo  
Utente 340XXX

Buonasera dottore sono ancora io a disturbarla.
Oggi guardandomi la lingua (ultimamente purtroppo lo faccio tutti i giorni) ho notato che subito dopo averla tirata fuori c'è uno specifico punto che mi si muove, come se tirasse verso l'alto. Questo movimento lo vedo ma non lo percepisco.
Sono fascicolazioni? Ho letto che le fascicolazioni alla lingua non si sentono, è vero? Grazie

[#138] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Lei deve solo curare l'ansia, non è normale controllare ogni giorno la lingua alla ricerca di eventuali fascicolazioni, lo farà pure più volte al giorno.
Deve trovare una soluzione al problema e la soluzione è curarsi adeguatamente.
Solo la psicoterapia non è sufficiente, come vede, è opportuno pensare ad una terapia farmacologica.
Lasci perdere la lingua perché non ha nulla.
Mi ascolti, è giovanissima, non si rovini la vita.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#139] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno dottore. Purtroppo ho appena scoperto una cosa che mi sta mandando ai matti.
Ho una fossetta sulla lingua. Ne ho diverse in realtà ma tutte date dall'imporonta dei denti.
Questa che ho visto stamattina invece con i denti non c' entra niente e la cosa che mi sta preoccupando tantissimo è che toccandola non è morbida come se fosse solo la pelle,ma dura e profonda proprio come se fosse il muscolo.
Potrebbe essere atrofia?

[#140] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lasci stare l'atrofia, se ha paura si faccia controllare dal Suo medico curante.
Dr. Antonio Ferraloro

[#141] dopo  
Utente 340XXX

Ma il fatto che questo buchino si senta al tatto non è più pericoloso? Sembra che abbia spinto la lingua con la punta di una penna, è così che si presenta l'atrofia?

[#142] dopo  
Utente 340XXX

Dottore scusi ma mi sono accorta che quando stringo forte la lingua con i denti e poi la lascio rilassata mi partono molte fascicolazioni....è preoccupante?

[#143] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le rassicurazioni alimentano l'ansia per cui se rispondessi ad ogni Sua preoccupazione non Le renderei un buon servizio.
Se non si cura vivrà sempre male.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro