Utente 453XXX
Salve, scrivo in questa categoria non sapendo quale specializzazione sarebbe più adatta. Sono circa 2 anni che tento di risolvere, tramite varie visite mediche specialistiche, contratture riguardanti tutta la schiena, le spalle, il collo e anche i muscoli della mascella. Mi sono accorta di questo problema tramite dei forti mal di testa muscolo tensivi, che ho tuttora. Possono durare giornate intere e mi impediscono di fare qualsiasi movimento per via del dolore intenso, in questi casi mi limito ad aspettare che passino, perché fin'ora nessun antinfiammatorio/antidolorifico mi ha aiutata (l'ultima prescrizione è stata Feldene Fast). Ho provato con dei massaggi decontratturanti senza alcun risultato, il fisioterapista sentendo i muscoli così "inchiodati" non sapeva più cosa fare. Poi un'ortopedica mi ha consigliato di mettere i plantari per il piede piatto e di insistere con lo sport, che non mi ha dato nessun beneficio, sentendo fastidio alla schiena e alla testa in alcuni esercizi. Successivamente un reumatologo mi ha consigliato un miorilassante, Sirdalud, degli integratori e anche un test per la spasmofilia, risultato negativo. Non avendo alcun miglioramento mi dà una terapia con un altro miorilassante, Flexiban e un antidepressivo, Trittico, che ho seguito senza l'antidepressivo, perché sconsigliatomi dal mio medico di base. Non ho ottenuto nessun risultato e da circa tre mesi ho iniziato a digrignare i denti di notte, così mi sono rivolta ad un fisiatra che mi ha consigliato una valutazione gnatologica, ma successivamente alla visita, per la pressione fatta sulla zona cervicale per vedere dove mi facesse più male, ho sentito dolori più forti per tutta la schiena per una settimana. Una reazione simile si è presentata anche dopo la pressione esercitata dal dentista su un muscolo della mascella per constatare una forte rigidità anche in quella zona, infatti il giorno dopo mi sono svegliata incapace di poter girare la testa a sinistra. Ho messo il bite e fatto per tre giorni delle doppie iniezioni di muscoril e un altro farmaco che non ricordo, che mi hanno dato poco sollievo, visto che ho continuato ad avere il collo bloccato per una settimana. Il medico di base mi consiglia di fare delle RM, che evidenziano una riduzione della fisiologica lordosi nella zona lombare, una riduzione della fisiologica cifosi nella zona dorsale e l'abolizione della fisiologica lordosi con una piccola protrusione discale nella zona cervicale. Mi viene consigliato di fare nuoto, che sto facendo tuttora da due mesi. Siccome la situazione per me è diventata insopportabile sto provando da poco con la tecar. Per tutto questo tempo ho anche lamentato un sonno mai ristoratore, perchè di notte mi "blocco" e appena sveglia sento una rigidità fortissima. Durante la giornata ho dolori sparsi e un costante senso di rigidità che mi rende faticose le attività anche da seduta. Spero mi possiate aiutare a fare luce su questa situazione confusa e complicata, grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buongiorno a Lei,

"...contratture riguardanti tutta la schiena, le spalle, il collo e anche i muscoli della mascella. Mi sono accorta di questo problema tramite dei forti mal di testa muscolo tensivi, che ho tuttora. Possono durare giornate intere e mi impediscono di fare qualsiasi movimento per via del dolore intenso...";

...suggestivo racconto di una sintomatologia che potrebbe essere riferibile ad una Fibromialgia con una componente Psicogena.

Indicata Visita Neurologica con medico esperto in Terapia del Dolore Cronico (Algologo).

Per saperne di più provi a cliccare sul link evidenziato in azzurro riferito alla "fibromialgia":

http://www.studiomedicom.it/wp/consulenze-mediche/medicina-del-dolore.html

Mi faccia sapere se la sua situazione è simile a quella del filmato.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 453XXX

Posso aggiungere che ho fatto psicoterapia per molti anni, imparando a gestire gli avvenimenti negativi e a stare bene con me stessa. Ho parlato in passato della possibile ipotesi di una somatizzazione con la mia terapeuta, che non ritiene possibile che tutta la mia situazione possa essere causata dal mio stato d'animo, anche perchè posso confermare che in periodi senza alcun tipo di stress le mie contratture non si sono sciolte neanche un po'. Sicuramente nei momenti più difficili la situazione può peggiorare, come ho notato con il digrignamento notturno, comunque presente in altri momenti. Secondo lei quale potrebbe essere una causa più importante?

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Problemi di disfunzione della ATM e di Bruxismo assieme ad una postura errata possono giocare un ruolo importante in quello che comunque sembra essere una Fibromialgia. Come già detto è inducato un neurologo o meglio un team interdisciplinare per diagnosi e trattamento del dolore cronico.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it